Telecom, un asset che potrebbe perdere valore

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Contents

Telecom, un asset che potrebbe perdere valore

Il broker è un intermediario necessario per chi svolge attività di trading online sperimentando l’alto rendimento delle opzioni binarie. Il broker non maneggia direttamente i soldi del risparmiatore ma gli…

di Luigi Boggi – 25 Giugno 2020

Opzioni binarie: tutti i vantaggi

Le opzioni binarie sono degli strumenti snelli per l’investimento di denaro che vanno ad integrare la normale attività di trading online. Permettono in modo indiretto di accedere anche al mercato…

di Luigi Boggi – 25 Giugno 2020

Gli altri mercati delle opzioni binarie

I broker che vogliono assicurare un rendimento alto, sempre correlato ad un gran numero di rischi, offrono in genere delle opzioni binarie che sono collegate al mercato forex e quindi…

di Luigi Boggi – 22 Giugno 2020

Forex, qui le opzioni binarie spopolano

Le opzioni binarie sono degli strumenti per effettuare investimenti finanziari che possono potenzialmente consentire scommesse su ogni tipologia di mercato. Il che vuol dire che i broker possono offrirvi opzioni…

di Luigi Boggi – 22 Giugno 2020

Boundary e Pair, altri due tipi di opzioni

Proseguendo nella spiegazione e nell’illustrazione delle opzioni binarie bisogna illustrare anche le boundary Options e le Pair Options, due tipi d’investimento ancora diversi rispetto alle opzioni di base up/down e…

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

di Luigi Boggi – 22 Giugno 2020

Le opzioni binarie touch

Le opzioni binarie sono quelle che pagano l’investitore che indovina la direzione dell’asset. La forma di base delle opzioni binarie è quella up/down, ovvero quella che consente di scommettere su…

di Luigi Boggi – 22 Giugno 2020

Opzioni binarie: da cosa sono composte

Abbiamo illustrato in modo molto sintetico le caratteristiche delle opzioni binarie: sono strumenti di semplice utilizzo, consentono di scommettere sul verificarsi o sul “non verificarsi” di un certo asset e…

di Luigi Boggi – 22 Giugno 2020

Opzioni binarie: come si caratterizzano

Le opzioni binarie sono uno strumento di trading molto semplice da gestire ed offrono la possibilità di guadagnare bene in periodi di tempo anche molto brevi. Tutto dipende dal tipo…

di Luigi Boggi – 22 Giugno 2020

Opzioni up/down e Call options

Quando si usano le opzioni binarie come strumento di trading, la vita finanziaria risulta notevolmente semplificata. E’ chiaro che l’investitore può scegliere tra diverse attività ed è risaputo che la…

di Luigi Boggi – 21 Giugno 2020

Opzioni binarie: lo sguardo di Saxo Bank sull’Eur/Usd

Le “scommesse” finanziarie che rientrano nell’ambito delle opzioni binarie sono molto legate all’andamento della politica internazionale per questo il mercato Forex è stato influenzato nel fine settimana, dai risultati delle…

di Luigi Boggi – 21 Giugno 2020

Telefonica acquista Telecom

Telecom, un asset che potrebbe perdere valore

Il mancato tapering può agevolare il Super-Euro

Guida al Money Management (parte seconda

Guida al Money Management (parte prima)

OpzioniBinarieLive is part of the network IsayBlog! whose license is owned by Nectivity Ltd.

Managing Editor: Alex Zarfati

OpzioniBinarieLive è un sito esclusivamente divulgativo e non può essere ritenuto responsabile degli investimenti effettuati dagli utenti.

Tag: telecom

Il piano cessioni di Telecom

Telecom Italia ha dichiarato che ci sarà un grosso piano di rafforzamento patrimoniale di quasi 4 miliardi di euro che contempla la cessione di Telecom Argentina, delle torri, dei multiplex…

di Luigi Boggi – 7 Novembre 2020

Telecom Italia, futuro ancora incerto

Telecom Italia brancola nel buio. Prossima al controllo di Telefonica per il 66% con opzione a salire al 100%, l’azienda è in balia di decisioni che non riesce a digerire….

di Luigi Boggi – 14 Ottobre 2020

Telecom continua a perdere colpi

Arriva il responso dell’Osservatorio trimestrale Agcom sulle telecomunicazioni con dati aggiornati a giugno 2020. Su fisso e banda larga, ma anche sul mobile per l’attività che ha come operatore virtuale…

di Luigi Boggi – 2 Ottobre 2020

Quali sono le conseguenze della vendita di Telecom?

Come è noto, la cessione di Telecom a Telefonika è ormai cosa fatta. La notizia ha gettato nel caos il Governo e ognuno ha detto la propria. C’è chi ‘piange’…

di Luigi Boggi – 30 Settembre 2020

Il Governo prova a salvare Telecom con la golden share

Il Consiglio dei Ministri sta tentando di salvare la rete Telecom. Due in particolare le misure in essere al fine di una difesa normativa delle infrastrutture strategiche della compagnia telefonica. Da una parte…

di Luigi Boggi – 27 Settembre 2020

Telefonica acquista Telecom

Adesso, finalmente, c’è ufficiale. Il gruppo spagnolo di Telefonica, già al termine di un aumento di capitale che è stato sottoscritto in giornata, hanno conquistato la maggioranza della holding che…

di Luigi Boggi – 24 Settembre 2020

Telecom, un asset che potrebbe perdere valore

Il viceministro allo Sviluppo economico, Antonio Catricalà, esprimendosi a proposito della golden share e del regolamento che deve essere messo a norma dal governo successivamente al decreto dell’esecutivo Monti per…

di Luigi Boggi – 24 Settembre 2020

Telecom: Moody’s pensa al downgrade

Moody’s sta pensato di declassare Telecom basandosi sui dati semestrali dell’azienda. L’agenzia americana, infatti, non vede di buon occhio il buco delle finanze di questa società italiana.

di Luigi Boggi – 11 Agosto 2020

Opzioni binarie: la crisi di Telecom, parla Fossati

La crisi economica del nostro paese si riflette anche sull’andamento delle azioni più importanti presenti nel listino di Milano. Basta pensare a quello che è successo a Telecom che dal…

di Luigi Boggi – 27 Marzo 2020

Opzioni binarie 60 secondi: cosa sapere

di Valentina Cervelli

Opzioni binarie vietate: tiriamo le somme

di Valentina Cervelli

Opzioni binarie, gli indicatori più importanti per principianti

di Valentina Cervelli

Trading: 24Option sospesa da Consob in Italia

di Valentina Cervelli

Opzioni binarie, Bande di Bollinger e Oscillatore RSI

di Valentina Cervelli

OpzioniBinarieLive is part of the network IsayBlog! whose license is owned by Nectivity Ltd.

Managing Editor: Alex Zarfati

OpzioniBinarieLive è un sito esclusivamente divulgativo e non può essere ritenuto responsabile degli investimenti effettuati dagli utenti.

Finanza & Mercati Telecom, ecco il piano per la rete: scorporo e quotazione in Borsa

Hai ancora tempo per la promo prezzo bloccato
Scade il 14 giugno 2020

Arriva la nuova Imu, con la fusione di Imu e Tasi

Csm, Mattarella: emerso un quadro sconcertante. Si volta pagina

Conte: situazione difficile, confido di evitare la procedura Ue

Fare Surf a Milano: aperta la prima Wave pool d’Italia

Il passaggio dei migranti dalle nave madre al barchino: il video

Bollette, tutto quello che c’и da sapere per difendersi dalle trappole

Telecom, ecco il piano per la rete: scorporo e quotazione in Borsa

  • –di Antonella Olivieri
  • 30 luglio 2020

C’и un progetto che passa dallo scorporo della rete Telecom e porta alla societа unica dell’infrastruttura di telecomunicazioni, senza svuotare le casse dello Stato per mantenere un presidio pubblico. Un piano, rimasto nel cassetto di qualche banca, che Vincent Bollorй, il “padrone” dei nuovi padroni francesi di Telecom Italia, potrebbe provare a giocarsi sul tavolo della partita Mediaset, che lo vede in affanno.

La separazione della rete dall’incumbent – che sotto la gestione di Franco Bernabи era arrivata a uno stadio avanzato di lavorazione – si tradurrebbe in Piazza Affari nello sdoppiamento di Telecom in due societа quotate con lo stesso azionariato: e cioи, almeno inizialmente, 24% Vivendi, 76% il mercato.

Lo scenario delle tlc

Tim, rischio «spezzatino» e nodo rete

Da una parte ci sarebbe la Telecom della rete, dall’altra la Telecom dei servizi e della media-company che i francesi hanno iniziato a plasmare. Si stima che la rete abbia un valore di carico di 14 miliardi e produca un Ebitda dell’ordine di 1,7-1,8 miliardi: ai multipli di mercato, l’enterprise value potrebbe arrivare anche a 20 miliardi. Una societа puramente infrastrutturale potrebbe sopportare fino al 60% di debito, senza perdere l’investment grade. Ciт significa che alla newco potrebbero essere trasferiti 12 dei 32-33 miliardi che pesano su Telecom e che la societа potrebbe quindi valere in Borsa intorno agli 8 miliardi, appunto con l’equity al 40%.

Un presidio del 10% costerebbe 800 milioni e sarebbe agevolmente alla portata anche di tasche pubbliche. Sempre ammesso che non ci si convinca che spazio per due reti su tutto il territorio nazionale non ce n’и e Open Fiber, in questo scenario, non finisca per confluire nella societа quotata della rete, a questo punto unica. Vorrebbe dire che, senza mettere nuovamente mano al portafoglio, Cdp e Enel – che sono i due azionisti paritetici nella joint della fibra – diventerebbero automaticamente soci rilevanti, ancorchи non maggioritari, dell’arteria portante delle telecomunicazioni nazionali, che non avrebbe difficoltа ad attrarre capitali pazienti anche dall’estero. Cosм articolata, la societа unica della rete risponderebbe alle esigenze di quella parte della compagine istituzionale che persegue l’obiettivo di una piattaforma infrastrutturale di telecomunicazioni neutrale e aperta a tutti. Ma al contempo assicurerebbe, con un presidio pubblico non invasivo, che la manifesta strategicitа dell’asset non sia piegata alle convenienze private dell’azionista di turno, che vesta casacca tricolore col verde o col blu.

Questo presupporrebbe ovviamente la disponibilitа di Vivendi a diluirsi nel capitale della societа della rete, senza la pretesa di esercitare “la direzione e il coordinamento” che ha appena ufficializzato sull’ex monopolista tricolore, ancora in versione “verticalmente integrata”. Ma cosa avrebbe da guadagnare Bollorй? Qualcosa avrа ben in mente, se riaprire le danze sul progetto dello scorporo, che sembrava ormai morto e sepolto, и stato proprio l’ambasciatore in Italia del finanziere bretone, il neo presidente plenipotenziario di Tim (almeno fino all’autunno), Arnaud de Puyfontaine. Il manager, che и anche ceo della media company transalpina, ha aperto all’ipotesi di separazione della rete sia venerdм in conference call con gli analisti, sia in un’intervista al quotidiano «La Stampa», dove si и detto «disponibile, nel rispetto del Governo, a partecipare a una discussione aperta», senza preconcetti, «a patto che la strategia sia sviluppata nell’interesse di tutti gli stakeholder di Tim».

Una Telecom senza rete, ma anche alleggerita dal debito, sarebbe certo piщ snella e appetibile in Borsa. Con una capitalizzazione iniziale, azioni senza diritto di voto comprese, intorno ai 13 miliardi, che rifletterebbe nella parte ordinaria poco piщ del valore di Tim Brasil. Ma lo split azionario sarebbe l’occasione giusta per eliminare una volta per tutte le risparmio, ricucendo cosм lo strappo col mercato, che dai tempi della privatizzazione aspetta la conversione.

C’и perт anche chi scommette che Bollorй potrebbe giocarsi la carta dello scorporo per cercare di uscire dall’angolo in cui sembra essersi cacciato con le mosse scomposte su Mediaset. Che, di suo e col suo azionista Fininvest, gli ha messo di traverso un bel po’ di ostacoli. Con la metamorfosi di Tim verso la media company, Vivendi potrebbe cercare di sfuggire alle maglie della legge Gasparri che oggi le impongono la scelta tra Telecom e Mediaset. Il piano di sterilizzazione della quota nel Biscione (28,8% del capitale e 29,9% dei diritti di voto) che doveva essere presentato all’Agcom a metа aprile, dovrebbe essere sdoganato la settimana prossima dall’Authority delle comunicazioni in versione riveduta e corretta.

Di certo c’и che la via della nazionalizzazione, in chiave ritorsiva alla prova muscolare di Parigi sui cantieri navali, non и una via praticabile. Non solo perchи non passerebbe a Bruxelles – come и opinabile sia accettabile lo sgambetto dello Stato francese a Fincantieri – ma anche perchи и ormai chiaro che le suggestioni di parti politiche non vogliono essere sposate da questo Governo. Il ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda, lo ha chiarito ieri senza mezzi termini: alla mossa della Francia su Stx «non si risponde nazionalizzando la Telecom, perchи a una fesseria non si risponde con una fesseria piщ grossa». Amen.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Like this post? Please share to your friends:
Enciclopedia delle opzioni binarie
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: