Oscillatore stocastico per opzioni binarie – Opzioni Binarie

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Oscillatore Stocastico indicatore per opzioni, criptovalute e CFD Forex

In questa guida parleremo di cos’è l’indicatore oscillatore stocastico RSI e come funziona in modo semplice e pratico.

  • L’oscillatore stocastico fornisce segnali chiari in una strategia forex
  • Prendi solo i segnali provenienti da livelli di ipercomprato o ipervenduto in modo tale da scremare i falsi segnali
  • Filtra i segnali e prendi solo quelli che vanno in direzione del trend

Lo Stocastico è un semplice oscillatore momentum sviluppato da George C. Lane, alla fine degli anni 1950. Essendo un oscillatore momentum, l’indicatore stocastico può aiutare a determinare quando una coppia di valute è in ipercomprato o in ipervenduto.

Dal momento che l’oscillatore ha più di 50 anni, ha evidentemente superato la prova del tempo, motivo principale per cui molti operatori utilizzano per questo indicatore oggi.

Anche se ci sono diverse varianti di stocastico, oggi ci concentreremo esclusivamente sullo stocastico lento.

Stocastico Lento si trova nella parte inferiore del grafico e si compone di due medie mobili. Queste medie mobili sono legati tra 0 e 100. La linea azzurra è la linea %K e la linea rossa è la linea %D. Poiché %D è una media mobile di %K, la linea rossa incrocerà anche la linea azzurra.

I settaggi consigliati sono quelli fotografati nell’immagine presa dalla piattaforma IQ Option 4.0 la cui recensione e accesso lo puoi trovare sul link qui.

I traders sono costantemente alla ricerca di modi per prevedere le nuove tendenze che si stanno per sviluppare. Pertanto, gli indicatori basati sugli oscillatori sono in grado di fornire degli indizi quando il mercato sta rallentando, evento che spesso precede un cambiamento di tendenza.

Migliore configurazione per ridurre i rischi con l’indicatore oscillatore stocastico

Per riuscire a ricevere il maggior numero di segnali vincenti operando con le criptovalute con l’oscillatore stocastico si consiglia di impostare il grafico almeno a 15 secondi in modo che ogni candela abbia appunto una lunghezza corrispondente al periodo di tempo di 15 secondi.

Scendendo di periodo i movimenti sono troppo ravvicinati e generano molti falsi segnali.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

L’indicatore Stocastico genera le migliori indicazioni di entrata operando con grafici aventi un time frame da 5 minuti in su.

Quindi si consigliano degli asset come le criptovalute o valute forex.

L’indicatore oscillatore stocastico applicato ai CFD Forex e Criptovalute

L’inversione viene solitamente prevista dall’indicatore stocastico proprio quando queste due linee curve si incrociano. Seguire i segnali dell’oscillatore stocastico è molto semplice. Bisogna solo seguire l’andamento della curva blu (stocastico lento) quando incrocia l’altra curva. Vedi gli esempi nel grafico qui sopra (migliore configurazione). Come si può vedere dalla foto sopra, le tendenze a breve termine sono state rilevate dallo stocastico:

Devono accadere 2 eventi.

Prima di tutto l’incrocio tra le due medie mobili nell’area di ipercomprato o ipervenduto e poi tutte e due le curve devono avere una ripida tendenza e sembrare quasi parallele. Solo in questo modo si possono eliminare molti falsi segnali.

Sottolineiamo l’importanza di filtrare questi grafici per migliorare la forza del segnale. Vediamo nel dettaglio come fare.

Oscillatore Stocastico come funziona: cerca sempre incroci a livello di ipercomprato o ipervenduto

Poiché l’oscillatore varia tra 0 e 100, si dice che l’asset o la coppia di valute siano ipercomprate sopra il livello 80.

D’altra parte, è considerato ipervenduto sotto il livello 20.

  • incroci che avvenissero sopra il livello 80 indicherebbero un probabile trend discendente in formazione (aprire una operazione GIÙ o vendi
  • mentre incroci sotto al livello 20, indicherebbero una potenziale tendenza verso posizioni più elevate suggerendo di andare quindi in SU o compra

Filtra il trend e andamento del prezzo con periodi più elevati con indicatore stocastico

Un secondo filtro che suggeriamo di aggiungere è un filtro di tendenza. Se troviamo un forte trend rialzista, l’oscillatore stocastico è destinato a rimanere a livelli di ipercomprato per un periodo prolungato di tempo dando molti falsi segnali di vendita.

Quello che bisogna allora analizzare è la forza del trend in atto e aprire una operazione in vendita o BASSO solo quando l’oscillatore stocastico taglia la linea dell’80%.

E l’incrocio fa intravedere un proprio tuffo della curva verso il basso. Stessa analisi la si può effettuare in caso di ipervenduto, ma in modo speculare.

Approfondisci la tua conoscenza della piattaforma leggendo queste guide sintetiche e veloci e facili da leggere e capire:

Indicatore oscillatore Stocastico guida PDF

E fai un test subito di questa straordinaria piattaforma con un indicatore che solo gli esperti utilizzano. Rileggi bene questa strategia e provala piú volte con il conto demo in modo da fare pratica.

L’indicatore stocastico è uno degli strumenti migliori che un trader tecnico può utilizzare

Ma è anche uno dei più difficili. Continua a leggere per suggerimenti su come utilizzare stocastico e migliorare i risultati.

L’indicatore oscillatore stocastico è uno degli strumenti principali utilizzati dai trader oggi e di gran lunga il nostro preferito.

È tra gli indicatori più versatili dell’analista tecnico, ma viene fornito con un avvertimento. Non farti ingannare dall-indicatore oscillatore stocastico.

La versatilità dello strumento è un’arma a doppio taglio, mostrerà segnali rialzisti e ribassisti in entrambi i tipi di mercato e può facilmente portare fuori strada i trader. La chiave per capire cosa ti dice questo grande indicatore è capire le condizioni del mercato.

Le condizioni di mercato dettano l’azione dei prezzi e, per estensione, i tipi di tattiche di trading che si desidera utilizzare con l’indicatore stocastico.

Crossovers cosa sono e come funzionano

Il segnale più fondamentale che l’oscillatore stocastico dà è il crossover o incrocio. Questo indicatore può dare diversi tipi di crossover e tutti hanno un significato diverso.

Il crossover più semplice è quando la linea% K, il termine più breve delle due linee, incrocia la linea% D, la linea del segnale.

Se il% K supera il valore% D, l’indicazione è rialzista, se supera la linea% D il segnale è rialzista.

Questo tipo di segnale è di natura a brevissimo termine, relativamente al tempo del grafico, e può portare a una mossa molto breve.

Per massimizzare il suo effetto sono raccomandati solo incroci successivi alla tendenza.

Un altro tipo di crossover si ha quando la% D supera le linee superiori o inferiori, di solito impostate ai livelli 20 e 80 all’interno dell’intervallo degli oscillatori. Una croce sopra l’una è rialzista e la croce sotto è al ribasso, ma ovviamente, relativamente a quale linea sta attraversando e la tendenza sottostante alla guida dell’asset.

Anche in questo caso, per ottenere i migliori risultati, si consiglia di seguire la tendenza seguendo i crossover quando si utilizza questo tipo di indicatore.

Cosa sono le convergenze

Laddove i crossover indicano dove sta andando il mercato, le convergenze sono un mezzo per identificare ciò che il mercato ha fatto negli ultimi giorni, settimane o mesi.

Dato che la linea% D segue e il prezzo di un bene, produrrà picchi e depressioni in tandem con l’attività sottostante. Se una risorsa è in modalità rialzo e sta facendo nuovi massimi con ogni picco successivo e anche i picchi stocastici sono successivamente più alti, questo è chiamato convergenza.

La convergenza è un segno di forza in un mercato e un’indicazione di continuazione.

Per i trader ciò significa che i prezzi delle attività dovrebbero continuare a salire più in alto o, se vi è un altro minimo, che i prezzi degli asset ripeteranno l’alto precedente ALMENO, se non continuare a salire più in alto.

Se una convergenza si forma con i prezzi delle attività che si scontrano contro un obiettivo di resistenza, si aspetta che il livello di resistenza sia rotto e superato.

Divergenze cosa sono e come funzionano

Le divergenze sono l’esatto opposto di una convergenza. Se un prezzo dell’asset fa un nuovo massimo, o un nuovo minimo, e lo stocastico non riesce a fare un nuovo massimo, o un nuovo minimo, è in divergenza.

Questo è un segnale particolarmente difficile da negoziare perché segnala debolezza in un mercato e il potenziale di inversione, ma non i tempi di esso. Le divergenze possono protrarsi per molti minuti, ore, giorni o settimane rispetto al periodo di negoziazione.

La chiave per usarli è il supporto e gli obiettivi di resistenza. Gli obiettivi di supporto e resistenza sono i livelli di prezzo primi da indirizzare alla potenziale inversione dei prezzi.

Spiegazione della forza di una tendenza trend:

Lo stocastico è molto utile nella situazione successiva alla tendenza, ma quei segnali ti mancheranno miseramente in una situazione senza tendenza.

Ma non ti preoccupare, anche lo stocastico va bene. Quando i prezzi degli asset stanno variando, le linee di segnale superiore e inferiore passano da indicazioni di forza a indicazioni di inversione.

In una fascia di prezzo l’azione dei prezzi passa da un estremo all’altro.

Se i prezzi salgono all’estremo superiore, si dice che siano ipercomprati e che i mercati di ipercomprato siano pronti per l’inversione. Se i prezzi scendono all’estremo inferiore, si dice che siano ipervenduti e anche i mercati ipervenduti sono pronti per l’inversione dei prezzi.

Se un asset si trova in un intervallo di contrattazione e non vi è alcuna aspettativa per un break-out (convergenze), qualsiasi momento in cui il prezzo raggiunge il livello di ipercomprato o ipervenduto sbiadisce il movimento e si scambia per un’inversione.

Oscillatore stocastico per opzioni binarie

Alla fine degli anni 1950, George C.Lane ha sviluppato lo “stocastico” che è un semplicissimo oscillatore momentum che può aiutare a determinare quando una coppia di valute è in ipercomprato od in ipervenduto. Certamente, questo oscillatore stocastico, avendo più di 50 anni di vita ha brillantemente ed evidentemente superato la “prova del passaggio del tempo”, motivo per il quale riscuote ancora oggi tanto interesse da parte di molti operatori che lo utilizzano frequentemente.

L’oscillatore stocastico fornisce segnali chiari e bisogna prendere solo ed unicamente quelli provenienti da livelli di ipercomprato od ipervenduto in modo da eliminare falsi segnali. Sopratutto, questo oscillatore filtra i segnali e prende solo quelli che vanno nella direzione del trend ed è per questo che è un oscillatore da tenere sempre in seria considerazione.

Anche se esistono alcune diverse varianti di stocastico, qui si vuole considerare esclusivamente lo stocastico lento che si compone di due medie mobili. Queste medie mobili sono legate tra 0 e 100. I trader, generalmente, sono alla ricerca di modi per prevedere le nuove tendenze che si stanno per realizzare e sviluppare. Per questo gli indicatori basati sugli oscillatori sono in grado di fornire degli indizi quando il mercato sta rallentando, evento questo che in linea di massima, precede un cambio di tendenza.

Per riuscire a ricevere il maggior numero di segnali vincenti operando con le opzioni turbo con l’oscillatore stocastico, si consiglia di impostare il grafico almeno a 15 secondi in modo che ogni candela abbia appunto una lunghezza corrispondente al periodo di tempo di quindici secondi. Bisogna ricordarsi che scendendo di periodo i movimenti sono troppo ravvicinati e, quindi, generano molti falsi segnali.

Con l’indicatore Stocastico si consigliano le opzioni binarie classiche poiché genera le migliori indicazioni di entrata operando con grafici con un time frame da 5 minuti in su.

Strategia con oscillatore stocastico in opzioni binarie

All’interno del trading binario, si sente spesso parlare della strategia del trading stocastico oppure di oscillatore scolastico. Di cosa si tratta, esattamente?

In opzioni binarie questa strategia è una metodologia che prende il nome per l’utilizzo di ben due indicatori stocastici: ognuno di essi con un preciso periodo di regolazione. Quest’ultimo elemento viene utilizzato al fine di escludere i falsi segnali generalmente ricevuti dall’indicatore utilizzando un tempo minore, inoltre in questo modo si evitano i lunghi ritardi causati da un indicatore che ha un periodo maggiore.

Utilizzare l’oscillatore scolastico può apparire un’impresa molto semplice, tuttavia è richiesta al trader un buon livello di esperienza nel campo dell’analisi tecnica così da garantirsi migliori e sicuri successi.

Il trader che utilizza la strategia stocastica, deve necessariamente attendere che entrambi gli indicatori stocastici si posizionino all’interno della zona dell’ipervenduto, aspettare che si invertino prima di poter procedere all’acquisto di opzioni di tipo Call.

Nel caso in cui entrambi gli indicatori stocastici si trovino nella zona dell’ipercomprato, è consigliabile attendere che cambino la loro posizione per acquistare le opzioni Put.

Quali sono le istruzioni per utilizzare l’oscillatore stocastico?

L’applicazione di questa strategia, assieme ad altri strumenti di ausilio al trader, consente a quest’ultimo di accrescere notevolmente le sue possibilità di raggiungere la chiusura del trade in the money. Laddove, invece, si punti a utilizzare da solo l’oscillatore stocastico, tale strategia non avrà vita breve e invierà, contro ogni tipo di aspettativa, un numero elevato di falsi segnali.

L’utilizzo dell’indicatore stocastico deve limitarsi all’identificazione di quelle aree specifiche in cui una determinata tendenza comparirà o cesserà, azioni che si basano sulle definizioni rispettivamente d’ipercomprato o ipervenduto.

Vediamo adesso come fare trading con la strategia degli oscillatori stocastici. Innanzitutto, è utile avvalersi di altri strumenti, lavorando in tal modo in maniera più completa e precisa. Uno degli strumenti migliori è il grafico, esso consente di esporre agli occhi del trader le varie scale temporali così da poterle analizzare e farsi un’idea dell’andamento osservato. Nello specifico, il principale indicatore del trading binario deve avere al suo interno le cifre di 21, 9 e 9, laddove le impostazioni di altri tipi d’indicatore saranno 9, 3 e 3. Come si evidenzia dalle cifre, il secondo indicatore possederà un periodo minore, così da rispondere a tutti i cambiamenti presenti sul mercato.

Nel caso in cui entrambi gli indicatori stocastici si trovano in zona di ipervenduto, tale condizione, sarà verificabile nel caso in cui si attua un’inversione della tendenza al rialzo. In tal caso, è opportuno che il trader attenda l’interruzione della candela corrente. Laddove il segnale è ancora valido, è possibile procedere all’acquisto di un’opzione Call.

Stesso ragionamento si può fare se il mercato si avvia verso il ribasso, nello specifico ciò avviene quando le curve di entrambi gli oscillatori stocastici sono sopra gli 80 nella zona di ipercomprato. Dai grafici in queste situazioni, sarà possibile vedere come ciascuna delle curve tende a intersecarsi con l’altra verso il basso. In tal caso, al trader tocca aspettare sino a quando non trova un segnale per poi aspettare la chiusura della candela in corso. Se ciò accade e il segnale sia ancora rilevante, si può procedere all’acquisto di un’opzione Put.

Come si evince dalle righe precedenti, la strategia stocastica può arrecare un considerevole numero di vantaggio ai traders, soprattutto se essa è utilizzata nella negoziazione delle opzioni binarie.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Like this post? Please share to your friends:
Enciclopedia delle opzioni binarie
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: