Opzioni binarie per il petrolio

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Trading petrolio: come negoziare petrolio con i CFD

Il trading petrolio sta raggiungendo anno dopo anno sempre nuovi trader per via delle sue potenzialità. Il petrolio è una delle commodities più interessanti perché è molto legato all’andamento dei mercati finanziari, in particolare al dollaro americano (USD) e al dollaro canadese (CAD). Con la prima valuta è infatti negoziato il petrolio, mentre il secondo ha una correlazione col greggio, dal momento che il Canada è uno dei maggiori Paesi produttori di petrolio.

�� Con AvaProtect fai trading senza preoccupazioni! Temi di perdere con una posizione? AvaTrade ti protegge…Riduci il rischio, aumenta i vantaggi. Scopri di piu’ ⭐ Ricevi 100.000 € di denaro virtuale con un account demo gratuito >>

Spiegheremo innanzitutto cos’è il petrolio, com’è possibile fare trading petrolio sui mercati finanziari e soprattutto dove, come le piattaforme di trading online dei broker regolamentati da noi recensiti.

Ovviamente l’articolo non costituisce un invito all’investimento né un consiglio, come da disclaimer. Le finalità dell’articolo sono puramente informative e così vanno trattate.

Trading petrolio: cos’è?

Che cos’è il petrolio?

Come anticipato prima di trattare del trading petrolio vediamo di capire che cos’è questa materia prima. Il termine petrolio deriva dal latino petroleum, che significa letteralmente olio di roccia. Il petrolio è un idrocarburo dato che è formato da idrogeno e carbonio ed è un combustibile, ossia che si può bruciare.

Il petrolio viene definito anche greggio, mentre in un’ottica prettamente economica viene chiamato oro nero, dato il suo valore. Esso viene estratto da giacimenti molto vicini allo strato superiore della crosta terrestre. L’idrogeno e il carbonio non sono gli unici elementi presenti nel petrolio, altre sostanze vengono infatti successivamente scartate non essendo combustibili e quindi non utili al processo che porta alla produzione di energia. Il greggio, così come l’oro, è una risorsa in natura limitata.

Trading sul petrolio: cos’è il greggio?

Il petrolio scisto, in inglese shale oil, è invece il greggio estratto dalle rocce di scisto bituminoso attraverso quelli che sono chiamati processi di pirolisi, idrogenazione o dissoluzione termica. Negli ultimi anni gli Stati Uniti d’America hanno aumentato l’estrazione dello shale oil per contrastare l’OPEC e dare a quest’ultimo meno campo d’azione negli USA.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Trading petrolio: Brent e WTI

Sebbene spesso ci si riferisca al trading petrolio come se fosse una sola quotazione, è bene sapere che esistono due quotazioni petrolifere. Esiste infatti il Brent, quotato a Londra, che non è altro che il petrolio estratto nel Mare del Nord; e il WTI, acronimo di West Texas Intermediate, che corrisponde al greggio americano ed è quotato a New York.

L’unità di misura per esprimere il prezzo del petrolio è il barile, il quale ha una capienza di 159 litri o 42 galloni americani. Come abbiamo detto il trading petrolio avviene in dollari americani (USD).

Quotazioni petrolifere: Brent e WTI

Il prezzo dell’oro nero dipende non solo dall’andamento del dollaro americano, ma anche dalle scelte strategiche dell’OPEC, sigla che sta per Organization of the Petroleum Exporting Countries. L’OPEC è un’associazione di Paesi produttori di greggio con sede a Vienna. Il loro obiettivo è quello di avere la leadership sul mercato del petrolio grazie al loro ruolo di cartello economico.

Gli Stati membri dell’OPEC amministrano infatti l’80% delle riserve globali di greggio e producono oltre il 40% del petrolio mondiale.

L’organizzazione nacque nel 1960 e attualmente è composta da 13 Stati, che elencheremo: Algeria, Angola, Arabia Saudita, Ecuador, Emirati Arabi uniti, Guinea Equatoriale, Repubblica Democratica del Congo, Iran, Iraq, Kuwait, Libia, Nigeria, e Venezuela.

Ex Paesi membri sono il Qatar, il Gabon e l’Indonesia.

Come fare trading petrolio: futures e CFD

Posto che ci sono aziende che acquistano petrolio e lo raffinano, scartiamo in questo nostro approfondimento la possibilità di acquistare petrolio fisico, dato che l’investitore retail non è interessato.

Principalmente si può fare trading petrolio direttamente sul prezzo della materia prima con i futures e con i CFD. Vediamo di cosa si tratta.

Futures

Cosa sono i futures? Il funzionamento di questo strumento finanziario è molto facile e cercheremo di spiegarvelo nel modo più semplice possibile. Con i futures si può fare trading petrolio con contratti altamente standardizzati. Il greggio andrà negoziato fra acquirente e venditore in una data specifica a un prezzo specifico, entrambi fissati al momento della sottoscrizione del contratto.

Capirete da soli che chi fa trading petrolio con i futures intende speculare sul prezzo del greggio. Infatti chi decide di acquistare petrolio tramite i futures spera che il valore del Brent o del WTI salga così da poterlo comprare a un prezzo inferiore; viceversa chi decide di vendere una delle due quotazioni petrolifere con i futures crede in un loro deprezzamento e quindi di venderlo a un prezzo superiore a quello di mercato.

Il trading petrolio con i CFD è molto diffuso fra i trader europei e di tutto il mondo, specialmente nell’ultimo decennio. I CFD sono uno strumento altamente speculativo, infatti non fa mistero che questa è l’unica motivazione che spinge un investitore a scegliere i CFD rispetto ad altre soluzioni.

CFD è un acronimo e sta per Contracts For Difference, ovvero “Contratti per Differenza“. Investendo con i CFD il trader non starò negoziando fisicamente il petrolio, che come abbiamo detto in questo articolo non ci interessa, ma starà speculando solo sulla variazione del prezzo. Ci spieghiamo meglio.

Un trader con i CFD può scegliere se:

  • posizionarsi LONG e quindi sostenere che il prezzo del petrolio si alzi;
  • posizionarsi SHORT e dunque sostenere che il prezzo del petrolio si abbassi.

La variazione fra il prezzo dell’oro nel momento dell’apertura della posizione e quello al momento della chiusura della posizione sarà il guadagno o la perdita del trader, a seconda della direzione, della cifra investita e della leva finanziaria usata.

Peculiarità dei CFD è la leva finanziaria, che consente a un investimento di moltiplicarsi. Per esempio con una leva finanziaria pari a 5:1 un investimento di 100€ diventerà di 500€ e il guadagno o la perdita saranno correlate a quest’ultima cifra e non a quella iniziale.

È ovvio che la leva finanziaria è un’arma a doppio taglio, dato che può portare il trader ad avere perdite eccessive, che possono comportare anche alla perdita del capitale investito. Così come i profitti , quindi anche le perdite sono amplificate.

Solitamente più della metà dei trader al dettaglio perde denaro con i CFD. Per questa ragione l’ESMA ha deciso di limitare la leva finanziaria per loro. Per il trading petrolio la leva massima è di 10:1.

Dove fare trading petrolio

Per fare trading petrolio non è necessaria una piazza “fisica”, ormai la negoziazione avviene telematicamente o anche online.

I Futures vengono scambiati in borse valori preposte proprio per questo tipo di contratti, in particolar modo il trading petrolio con i futures si verifica nelle borse valori dedicate alle commodities, essendo il petrolio una commodity, ovvero una materia prima.

Le piazze americane più famose sono il CME e il CBOE. In Europa invece abbiamo l’Intercontinental Exchange (ICE), il London Metal Exchange (LME), l’European Energy Exchange (EEX) e l’Euronext.liffe.

I CFD invece sono strumenti utilizzati sulle piattaforme di trading online di broker CFD, vediamo quali sono i più famosi.

Trading petrolio su eToro

Un broker molto famoso nel mondo, che conta più di 10 milioni di utenti registrati, e che consente l’opportunità di fare trading petrolio con i CFD è eToro, che noi di Meteofinanza.com suggeriamo soprattutto per la funzione del Social Trading e del Copy trading.

Sulla piattaforma di eToro è possibile fare trading su moltissimi mercati. Oltre alle materie prime infatti si possono negoziare le coppie di valute del Forex, le criptovalute, gli indici, le azioni e gli ETF.

Su eToro i costi sono pochi perché non si pagano commissioni sull’apertura o sulla chiusura delle posizioni dei trader. Questa è una grande opportunità perché porta a un grande risparmio per i trader. Così come tutti i broker CFD eToro guadagna sul finanziamento overnight da applicare ai trader. Quando? Semplicemente tenendo aperta una posizione nel corso della notte.

Il broker ha un ulteriore profitto, ovvero quello dalla differenza fra i valori di acquisto e di vendita di ogni asset finanziario, chiamato in linguaggio tecnico spread.

Giungiamo alla particolarità di eToro, la quale è costituita come anticipato all’inizio del paragrafo dalla funzione del Social trading.

Esso consiste nel trasformare il trading in un’esperienza social. Gli utenti possono infatti fare commenti, scrivere strategie, dare suggerimenti e pubblicare grafici, così da rendere comune la propria operatività, compreso il trading petrolio, che è uno degli asset più trattati sulla piattaforma, sebbene sia presente solo il greggio WTI e non il Brent.

Con il social trading gli utenti neofiti possono giovare dell’esperienza dei colleghi più esperti e trarne vantaggio per le proprie operazioni.

Un altro modo per aiutare i trader principianti è il copy trading, ossia la possibilità di copiare intere operazioni di altri utenti più esperti, chiamati Popular Investor scegliendo liberamente la cifra.

Su eToro si può aprire un conto demo gratuito, così potrete fare pratica sui mercati finanziari in modo gratuito e senza alcun rischio.

Trading oro: Plus500

Plus500 è un broker CFD molto famoso, in particolar modo in Italia e in Europa. Sponsor ufficiale dell’Atletico Madrid, Plus500 è regolamento da alcune authority, tra le più importanti abbiamo la CySEC di Cipro e la Consob italiana.

Molto apprezzato dagli utenti di Plus500 è lo spread molto stretto, essi così potranno ottimizzare i propri guadagni dandone il meno possibile al broker. Il finanziamento overnight è anche qui presente, ma come già anticipato esso esiste per tutti i broker CFD. Anche qui non ci sono commissioni.

Il deposito minimo di Plus500 è 100€ ed è possibile aprire un conto demo gratis, così potrete testare la piattaforma del broker e allenarvi sui mercati finanziari, soprattutto sul trading oro!

Puoi fare trading sul petrolio sulle piattaforme di trading come eToro e IQ Option, che mettono a disposizione i CFD. In alternativa puoi investire in futures, in ETF o in azioni del settore petrolifero.

WTI sta per West Texas Intermediate e non è altro che il greggio americano, quotato a New York.

Il Brent è il petrolio estratto nel Mare del Nord ed è quotato a Londra.

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

Broker Caratteristiche Vantaggi Conto Demo
  • Licenza: CySEC – FCA – ASIC
  • Social Trading
  • Deposito min: 200 $
Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading Prova GratiseToro opinioni
  • Licenza: CySEC
  • Vasta scelta di CFD
  • Deposito min: 100 €
Piattaforma per professionisti – Vasta scelta di CFD Prova GratisPlus500 opinioni
  • Licenza CySEC
  • Piattaforma MT4
Centro di formazione completo di corsi ed ebook sul trading online. Prova GratisETFinance opinioni
  • Broker con più regolamentazioni
  • Copy trading
  • Segnali di Trading
Trading CFD e con le opzioni vanilla Prova GratisAvaTrade opinioni

* Trading in CFD. Il tuo capitale è a rischio.

Opzioni binarie per il petrolio

Il petrolio grezzo è tutt’oggi la più importante fonte di energia al mondo e anche la più importante materia prima nella realizzazione di prodotti raffinati. Questa importante bene naturale non è commerciabile solamente con futures o CFD, bensì anche attraverso le opzioni binarie. Il vantaggio che esse offrono consiste non solo nella semplicità di utilizzo e nella facilità con cui si familiarizza con questo prodotto finanziario, ma anche nella possibilità di cominciare con un capitale iniziale molto modesto.

Il mercato del petrolio greggio

Il petrolio copre nella produzione mondiale di materie prime quasi il 45 percento. É pertanto la materia prima più importante di tutte. Ve ne sono di diversi tipi che si distinguono soprattutto per il luogo di estrazione, il peso e la vischiosità. Il tipo di petrolio più importante per l”Europa è il Brent, così chiamato in relazione all’omonimo giacimento petrolifero del Mare del Nord.

Il petrolio greggio è una risorsa limitata e sta divenendo sempre più difficile individuare nuovi giacimenti. Alla limitata offerta corrisponde tuttavia una domanda crescente dovuta allo sviluppo industriale e alla crescita degli standard di vita nei paesi in via di sviluppo come la Cina o l’India. Tutto ciò ha un’influenza notevole sull’andamento del prezzo che di certo si rafforzerà ulteriormente nel prossimo futuro.

Le opzioni binarie e il commercio del petrolio

Le opzioni binarie sono il prodotto ideale per inserirsi nel mercato del greggio. Il maggiore vantaggio, se confrontate con i futures, consiste nel fatto che l’elevata volatilità tipica delle materie prime non può danneggiarvi e non può bloccare la vostra posizione. Il motivo è semplice: non c’è alcun bisogno di impostare dei blocchi automatici. Con le opzioni binarie quello che fate è scommettere sull’andamento del prezzo entro lo scadere dell’opzione. Se la vostra previsione si rivela corretta avrete vinto.

Dove operare con le opzioni per il petrolio

Per il commercio con il petrolio greggio vi consigliamo di rivolgervi al broker britannico Broker IQ Option. Qui potrete applicare facilmente diverse strategie e operare con diverse categorie di opzioni.

Tradingmania.it

Avviso ESMA: Dal 2 luglio 2020 le Opzioni binarie sono vietate in Italia e nei paesi Cee.
Questa pagina rimane a solo scopo informativo.
Se sei interessato al trading online ti consigliamo di valutare il trading CFD il forex e il trading di criptovalute.

Le Opzioni binarie: Come guadagnare con le Strategie

Le Opzioni binarie sono state disponibili al commercio per molti anni come un prodotto semi-ufficiale degli investimenti, aperto solo a banche, istituzioni finanziarie e investitori con elevata capacità nei mercati Over-the-Counter (OTC).

Guida per fare Trading Azioni Bayer in pochi minuti

Tuttavia, dal 2008, la US Securities and Exchange Commission (SEC) ha accolto le raccomandazioni del Comitato Clearing Opzioni (OCC), e ha reso legale e possibile per le opzioni binarie, l’offerta nelle principali borse come “standalone” (strumento finanziario negoziabile).

I progressi della tecnologia, in particolare Internet, ha portato il trading delle opzioni binarie ad essere una delle industrie più popolari e redditizi online.

La semplicità e i rendimenti elevati rendono il trading delle opzioni binarie accessibile a chiunque anche con nessuna esperienza finanziaria!

Opzioni binarie: Concetti di Base

Le opzioni binarie o digitali sono un tipo di opzione definito “esotico” per distinguerle da quelle classiche, definite “plain vanilla”.

Questo tipo di opzioni, poi, rientrano tra le cd “path-independent option” (opzioni indipendenti dal cammino del sottostante), ossia il cui valore finale è in qualche modo non lineare rispetto al valore percorso dal sottostante.

A loro volta queste opzioni possono essere del tipo:
cash or nothing
asset or nothing

Nel primo caso l’opzione ha un payoff (ossia un flusso finale) pari ad una somma prefissata se l’opzione arriva a scadenza in the money.

In particolare potremmo dire che una call digitale del tipo cash or nothing paga al detentore una certa somma X se a scadenza il sottostante è sopra una certa soglia K (lo strike), altrimenti non paga nulla.

Guida per fare Trading Azioni

Maggiori informazioni: Cosa sono le opzioni binarie

Il trading binario per i principianti

Le opzioni binarie sono pensate anche per tutti coloro che sono alle prime armi, che si affacciano per la prima volta in questo settore.

La motivazione principale è che il trading binario è un sistema finanziario semplice da comprendere, ma soprattutto è facile utilizzare le piattaforme dedicate per questo tipo di investimento, di conseguenza anche le persone non esperte possono intraprendere questo tipo di attività.

Inoltre, uno dei maggiori punti di forza è rappresentato dalla possibilità di guadagnare direttamente dal proprio PC, o smartphone, oppure tablet, senza il bisogno di investire grandi quantità di denaro e nemmeno essere degli analisti professionisti. Questo, però, non significa che non bisogna leggere e rimanere aggiornati sui cambiamenti di trading online. È necessario comunque essere in grado di interpretare i grafici e gli andamenti dei diversi asset, ma anche sfruttare i segnali di trading (che vedremo nel dettaglio nel prossimo paragrafo) che vengono forniti dai mercati finanziari e dai vari siti web di analisi.

Bisogna, però, ricordarsi ed essere consapevoli, che si tratta pur sempre di un investimento finanziario, e, quindi esistono dei rischi, anche elevati a volte, di perdere parte o tutto il capitale che si è investito, per questo è essenziale conoscere i segnali e le strategie di trading da adottare.

Opzioni Binarie: Muovere i Primi passi

Per molti le opzioni binarie rappresentano “l’eldorado” del trading binario, la migliore e più efficace risposta a chi cerca opportunità di profitto anche in tempi come questi di forte incertezza economica e crisi finanziaria.

Le opzioni binarie sono facili, veloci, garantiscono percentuali di guadagno elevate e, sopratutto, non richiedono particolari conoscenze tecniche.

Motivi, questi, che spingono sempre più persone, traders esperti e aspiranti tali, a investire e guadagnare con questo nuovo e generoso strumento finanziario.

Molte delle persone che vorrebbero cominciare ad investire con le opzioni binarie, sono spesso scoraggiate a farlo o perchè non sanno effettivamente da dove cominciare o perchè intimorite da una “valanga” di informazioni, giuste o sbagliate che siano, che circolano sui vari siti internet nati allo scopo.

Bene, l’obiettivo di questo articolo è innanzitutto quello di tranquillizzare i “neofiti” circa l’effettiva validità delle opzioni binarie come fonte di guadagno e, secondo, fornire non troppe informazioni generalizzate, bensì poche e semplici regole che i traders alla prima esperienza dovrebbe seguire per introdursi con criterio ad investire in questo nuovo settore.

1. Scelta del broker Opzioni binarie

La regola numero 1 che una persona in procinto di iniziare ad investire parte dei loro risparmi nelle opzioni binarie è quella relativa alla scelta del Broker con il quale aprire un “conto deposito” per effettuare transazioni.

I Broker che noi promuoviamo da queste pagine sono il meglio che attualmente propone il mercato, sia in termini di garanzie ed affidabilità, sia per quanto concerne le percentuali di guadagno delle loro proposte.

Ci teniamo molto ad offrire solamente piattaforme di Broker per la negoziazione di opzioni binarie che siano sicuri, legali e sopratutto certificati ed autorizzati dalla Cyprus Securities and Exchange Commission (CySEC) ente addetto al controllo ed alla sicurezza per il trading online.

Opzioni Binarie: Selezione Migliori Broker

Ci teniamo molto ad offrire solamente piattaforme di Broker per la negoziazione di opzioni binarie che siano sicuri, legali e sopratutto certificati ed autorizzati dalla Cyprus Securities and Exchange Commission (CySEC) ente addetto al controllo ed alla sicurezza per il trading online.

Brokers Caratteristiche* Premi* Vai al Broker*
Deposito minimo 10€!
Attiva una Demo!
iqotion Recensione
91%*
Conto Vip Gratis!
Conto Esclusivo
BDSwiss Recensione
85%
Piattaforma leader!
Facile da utilizzare!

ETX capital Recensione
85%*

* Importo da accreditare a conto in caso di commercio di successo.

N.B.: Tutti i Broker elencati sono certificati e autorizzati dalla CySEC (Cyprus Securities and Exchange Commission).

*Premi in denaro: il valore percentuale massimo di guadagno che i Brokers offrono nel caso di negozio “In The Money”.
*Deposito minimo: l’importo del deposito minimo o il deposito minimo accettato dal broker per aprire un conto reale.
*Trade minimo: Il valore minimo di denaro accettato dal broker per aprire una transazione di mercato.
*Conto Demo: I Brokers elencati una volta effettuato il primo deposito permettono di negoziare con un conto demo, senza soldi veri.

2. Attiva un Conto Demo Opzioni binarie

Il “conto demo” è una particolare tipologia di conto che molti dei Brokers da noi proposti offrono ai loro iscritti.

Esso consiste in una sorta di “conto gioco” con il quale abbiamo a disposizione una certa somma di denaro “virtuale” da utilizzare per fare la dovuta esperienza senza rischiare un solo centesimo dei nostri soldi.

Grazie al Conto Demo studiato per i prinicipianti possiamo esercitarci prima di “tradare” con soldi reali!

Molto utile al fine dell’apprendimento, questa tipologia di “conto demo” è una caratteristica da tenere in considerazione quando si sceglie il Broker per negoziare con le opzioni binarie.

Il “Conto Demo” possiamo utilizzarlo in combinazione con un altro strumento di trading che sta diffondendosi tra gli operatori, vale a dire insieme alla tecnica del “copy trading”.

Nella tabella dei Broker in alto sono presenti tutti i broker opzioni binarie che offrono un conto demo, nota bene che per attivare il conto prova demo bisogna versare il deposito minimo del broker ed attiva l’account.

3. Studio delle Strategie vincenti per Opzioni binarie

Le principali strategie per operare con le opzioni binarie attraverso l’analisi tecnica. Queste strategie vengono utilizzate dai traders delle sale operative di tutte le investment banks mondiali. I seguenti consigli sono alla base dell’operatività quotidiana soprattutto nell’attività intraday, dove l’analisi fondamentale “non arriva”.

L’analisi tecnica è snobbata da molti ma guardata da tutti.

Soprattutto nelle opzioni binarie dove la scadenza dell’operazione è molto ravvicinata, l’utilizzo dell’analisi tecnica è insostituibile. Qui di seguitò vi parlerò degli strumenti più conosciuti e di quelli più sofisticati che vi possono aiutare nel vostro trading online. Le strategie presenti sono riportate a titolo di esempio e non garantiscono alcun profitto certo.

Esempio Video Strategia opzioni binarie

Video Tutorial di una strategia per opzioni binarie con il Broker 24option sulla coppia EUR/USD.

Per quanto riguarda le strategie di trading per le opzioni binarie si tratta di una sorta di regole che ogni trader deve seguire, e si utilizzano per poter prevedere quando è favorevole poter investire all’interno del mercato di riferimento. Inoltre, forniscono ulteriori consigli per investire nel modo migliore.
Le strategie più utilizzate sono quelle che si basano sui i segnali di trading sopra descritti e le migliori, stabilite dal nostro team di esperti, sono:

  • la gabbia riduce le perdite e massimizza i profitti. L’obiettivo primario è trovare una zona di prezzo in cui è possibile ottenere profitto, al minimo dei rischi;
  • l’indice di volatilità implicita comprende i momenti in cui potranno accadere cambi di direzione dell’andamento di un specifico asset;
  • lo spinning Top rappresenta l’ampiezza di un grafico a candela giapponese, ed è possibile ottenere prospettive discrete, in base ai maggiori trend di mercato, in rialzo o in ribasso;
  • i supporti e le resistenze, si può stabilire, in modo semplice, le variazioni del prezzo dell’asset specifico, in cui si vuole investire;
  • le Bande di Bollinger e RSI permetto di indagare le fasi di mercato più estreme in 24 ore;
  • il Rollover consente di minimizzare le perdite. Grazie a questa strategia è possibile ritardare la scadenza della negoziazione.

Tipologie di Opzioni Binarie

le tipologie di opzioni binarie sono molte e ogni broker oltre a offrire le “classiche strategie” presenta delle strategie esclusive proprie del boker, di seguito le Tipologie di Opzioni binarie più utilizzate dai Traders.

Andiamo ad analizzare le Opzioni binarie Classiche con un esempio pratico.

Le Opzioni Binarie Classiche

Le opzioni binarie sono uno strumento finanziario, o meglio, un derivato. Il funzionamento è semplice, parliamo del caso delle opzioni “top/down” (alto/basso), le più usate nel trading delle opzioni binarie classiche.

Gli elementi che costituiscono un’operazione binaria sono:

  • Un capitale da investire;
  • Un Asset quotato: (ad esempio il petrolio, una coppia di valute o un’azione);
  • Una scadenza: che può variare dai 30 secondi fino a un mese;
  • Un rendimento: spesso pari o superiore all’85%.

Quello che devi fare è definire l’Asset, la scadenza e il capitale da investire, mentre il rendimento è stabilito dalla piattaforma.

Realizzare un Guadagno – Opzione “in the money”:

    • Nel caso di opzioni “CALL” si guadagna se, alla scadenza, il prezzo del bene è aumentato;

– Nel caso di opzioni “PUT” si guadagna se, alla scadenza il prezzo del bene è diminuito.

Realizzare una Perdita – Opzione “out of money”:

    • Nel caso di opzioni “CALL” si perde se, alla scadenza, il prezzo del bene è diminuito;

– Nel caso di opzioni “PUT” si perde se, alla scadenza il prezzo del bene è aumentato.

Le opzioni binarie sono un modo di fare trading semplificato ma alla base deve esserci un’analisi del mercato, non stiamo parlando di un gioco ma di una cosa seria.

Da sempre i mercati finanziari hanno prodotto una quantità di ricchezza riservata ad una cerchia ristretta di persone. Le opzioni binarie hanno introdotto la democratizzazione del mercato consentendo a chiunque la possibilità di sedersi al tavolo ghiotto della ricchezza.

Esempio: Ho deciso di investire in opzioni binarie e scelgo come “Asset” la coppia EUR/USD. Lo strike Prince (il prezzo) al momento dell’acquisto dell’opzione é di 100,223 euro, decido di acquistare una opzione Call con un investimento di 25€ e scadenza di 60 secondi.

Se alla scadenza il prezzo è superiore anche di un solo pip, ovvero 100,224, ottengo oltre all’investimento iniziale un ritorno dell’85%, ossia 100+85= 185,00 euro.

I Segnali di mercato e le opzioni binarie: come utilizzarli al meglio e cosa sono

I segnali di trading binario sono ottimi strumenti che vengono offerti solitamente dai broker, ma anche da altre società.
In pratica, i segnali di trading perseguono l’obiettivo di supportare il trader nell’attività quotidiana, cercando di aiutarli nel comprendere al meglio il mercato di riferimento. Questi segnali sono una sorta di indicazioni, che permettono di guidare correttamente l’investitore.

È possibile definire il prezzo di mercato, fondamentalmente, attraverso l’utilizzo di quattro fasi che evidenziano, di conseguenza, i segnali di trading, ovvero:

  • Direzione rialzista, che è caratterizzata dai cosiddetti massimi e minimi crescenti;
  • Direzione ribassista, che è caratterizzata, invece, da massimi e minimi decrescenti;
  • Inversione di tendenza, quando il prezzo cambia la direzione dell’andamento;
  • Continuazione di tendenza, quando il prezzo mantiene un andamento stabile.

Prova il Trading Binario con il broker BDSwiss

Con BDSwiss Tutti ma davvero Tutti possono fare Trading Online!

Tra i primi Broker professionisti ad aver creduto fortemente nel mercato delle Opzioni binarie, BDSwiss è una piattaforma di trading professionale specializzata nel Trading binario.Relativamente giovane (società nata nel 2020), BDSwiss è un Broker affidabile e riconosciuto in ambito Europeo (CySEC), ed è anche tra i pochi ad essere autorizzato ad operare sul Mercato tedesco delle opzioni binarie in virtù di una specifica autorizzazione rilasciatagli dalla Bifin.

Punti di forza del broker BDSwiss

– Piattaforma legale e sicura (Certficata Cysec 199/13)
– Più di 160 Asset diversi (i beni negoziabili con le opzioni binarie oro, eur, dollaro ecc … )
– Piattaforma multilingua raggiungibile anche da dispositivi mobili.
– Trade minimi di soli €5,00 (l’importo minimo accettato per aprire una transazione di mercato)
– Deposito minimo di €100,00 (l’importo minimo accettato per aprire un conto reale)
– Prelievo guadagni veloce e garantito. (prelevare i guadagni non è mai stato così semplice)
Testimonianza inconfutabile della regolarità del Broker è il riconoscimento presso uno dei mercati più regolamentati al mondo, quello tedesco.

Infatti BdS gode del benestare Bifin, organo tedesco, nonché del massimo riconoscimento a livello europeo dato dalla commissione Cipriota CySEC (licenza numero 199/13).

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Like this post? Please share to your friends:
Enciclopedia delle opzioni binarie
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: