ONECOIN truffa Onelife Opinioni valore quotazione euro

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

OneCoin: guadagni reali oppure truffa? Valore e quotazione

OneCoin consente veramente guadagni favolosi oppure è una truffa? La domanda è molto importante perché ultimamente si sente parlare molto di OneCoin. Questo articolo spiega nel dettaglio che cos’è OneCoin, basandosi su fonti certe e ufficiali. Prima di cominciare però, è bene mettere in evidenza un concetto fondamentale: nessuno può diventare ricco senza fare nulla. I soldi facili, purtroppo, non esistono!

E’ molto facile imbattersi nella pubblicità di OneCoin o, ancora peggio, in personaggi che su forum o su Facebook ne difendono a spada tratta le grandi virtù, ricoprendo chiunque osi dissentire di una sequela di insulti irripetibili. Tutte queste pubblicità (e anche i tanti difensori d’ufficio di questo programma miracoloso per diventare ricchi con le criptovalute) non sono mai chiare nello spiegare nei dettagli che cosa sia effettivamente OneCoin.


OneCoin è pubblicizzata come una criptovaluta
, simile al Bitcoin. A differenza del Bitcoin, che deve il suo successo al fatto che non esiste assolutamente un centro di controllo, OneCoin è controllata e gestita da una società, Onecoin Ltd, che ha sede a Gibilterra, paradiso fiscale direttamente dipendente dalla corona britannica. La proprietà dell’azienda è riferibile a soggetti di cittadinanza bulgara.

OneCoin ti fa guadagnare?

E’ possibile diventare ricchi con OneCoin? O almeno guadagnare qualcosa? In effetti, è un asset finanziario molto particolare: non è gestito su un mercato regolamentato, non è controllato dalla CONSOB o da qualunque altra autorità di controllo statale. Chi mette i soldi in OneCoin lo fa perché ha fiducia in cittadini bulgari che hanno aperto una società in un paradiso fiscale.

Investire o fare trading online non è una cattiva idea (anche se non è nemmeno obbligatorio farlo) ma chi vuole guadagnare davvero dovrebbe farlo esclusivamente con aziende e piattaforme registrate dalla CONSOB. Chi opera con aziende che non siano registrate CONSOB, oltre che mettersi fuori dai limiti delle legalità, rischia anche di perdere il suo denaro.

Inoltre, non ha senso cercare di guadagnare con criptovalute di secondo piano se si può investire e guadagnare con la criptovaluta più importante e più diffusa: il bitcoin. Anche se OneCoin fosse una criptovaluta trasparente, perché non investire sul bitcoin che offre sicuramente opportunità molto più ricche? E perché non farlo con una piattaforma autorizzata e regolamentata? Dopo tutto solo le piattaforme autorizzate e regolamentate sono in grado di garantire la massima sicurezza dell’investimento!

Per fare un esempio concreto, pensiamo alla piattaforma Investous. E’ una delle piattaforme di trading finanziario più utilizzate e apprezzate in Europa ed è ovviamente registrata CONSOB. Chi punta i suoi soldi con Investous ha la garanzia che l’occhiuta vigilanza della CONSOB veglia attentamente su quei soldi. Chi vigila sui soldi affidati ai bulgari che hanno creato OneCoin? Nessuno (e i risultati, infatti, si vedono).

Investous non promette soldi facili e arricchimenti veloci come OneCoin. Anzi. Investous avverte i suoi clienti dei rischi insiti nei mercati finanziari. Secondo voi chi è più serio, chi promette facili guadagni oppure chi avverte dei rischi?

Ancora, non finisce qui. Investous consente di operare sul bitcoin in modo semplice e sicuro, senza complicazioni e con la garanzia assoluta che è data dalla CONSOB.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Investous è facilissima da usare, basta iscriverti cliccando qui e si può cominciare a guadagnare con i bitcoin e non solo, visto che con Investous si può operare su molte delle criptovalute emergenti e praticamente su tutti i mercati finanziari.

Chi si iscrive su Investous ha la possibilità di investire seriamente sul Bitcoin, comprando oppure vendendo allo scoperto. La vendita allo scoperto è un’operazione finanziaria speculativa che genera profitti quando il prezzo di un titolo finanziario scende.

In pratica, con Investous si possono ottenere profitti sia quando il Bitcon sale, sia quando scende: una caratteristica veramente importante visto che il Bitcoin è estremamente volatile!

Un principiante può operare con Investous? Assolutamente sì. Per prima cosa, la piattaforma è estremamente semplice ed intuitiva, quindi è facile utilizzarla. Appena iscritti, si riceve subito l’assistenza gratuita di un vero esperto di Bitcoin e di investimenti: grazie a questi consigli preziosi è veramente facile ottenere da subito risultati molto buoni!

Chi vuole imparare può scaricare gratuitamente una guida (sotto forma di ebook) che spiega tutto per filo e per segno con un linguaggio semplice da capire. Si tratta della guida più apprezzata dai principianti proprio per la sua semplicità e per il fatto che è completamente oriantata alla pratica. Altre guide, purtroppo, sono piene di termini tecnici incomprensibili e sono piene di teoria, cioè non spiegano come si fa a guadagnare con Bitcoin o con gli altri titoli finanziari. Puoi scaricare gratis la guida di Investous cliccando qui.

Investous è la migliore piattaforma per chi vuole operare con i bitcoin e il bitcoin è la migliore criptovaluta per chi vuole fare trading.

Ma perché i trader apprezzano così tanto Investous? Per prima cosa è un discorso di serietà: Investous è veramente seria ed è autorizzata e regolamentata. Poi c’è il fatto che Investous è facilissima da utilizzare, anche per chi non ha mai operato su criptovalute o mercati finanziari.

Ma la vera differenza la fa un servizio chiamato notifiche di trading, offerto gratuitamente a tutti gli iscritti. Perché questo servizio è così apprezzato? Le notifiche di trading sono indicazioni, molto precise, su situazioni di mercato che possono essere di grande interesse per il trader. Possono riguardare il Bitcoin, altre criptovalute o altri asset finanziari.

Queste notifiche sono elaborate da un centro di analisi finanziaria famoso per l’elevata affidabilità delle sue previsioni: servizi del genere possono costare anche più di 2.000 euro al mese. Investous lo offre gratis a tutti gli iscritti.

Insomma, a differenza di OneCoin Investous è una soluzione che funziona veramente: puoi iscriverti gratis cliccando qui.

OneCoin come funziona

OneCoin sfrutta una leva molto importante: l’avidità delle persone, combinata con il grande successo dei bitcoin. In effetti chi ha comprato bitcoin (o ancora meglio minato) nell’epoca in cui i bitcoin iniziarono a diventare di moda, adesso è diventato milionario nel vero senso della parola, anche se l’investimento iniziale è stato minimo. I bitcoin hanno visto il loro valore esplodere verso l’alto per il fatto che la loro produzione è limitata e che non esiste un’autorità centrale che possa creare dal nulla bitcoin.

Che cosa succede nel caso di OneCoin? C’è una società che gestisce la valuta e che può a suo piacimento emettere pacchetti di OneCoin. Un’altra forte differenza con il bitcoin sta nel fatto che i dati delle transazioni vengono marcati con una KYC Policy molto severa (KYC sta per Know your Customer ovvero Conosci il tuo cliente) in moda da limitare, almeno in teoria, le duplicazioni e i tentativi di truffa.

In effetti questa differenza con il bitcoin viene incontro a una serie di richieste normative, ad esempio quelle contro il riciclaggio di denaro e il terrorismo, che impongono di identificare i soggetti che sono coinvolti in una transazione finanziaria online.

Infine, tutte le transazioni sono supervisionate da un controllore esterno, sempre per eliminare eventuali truffe. Ricordiamo che il bitcoin è stato più volte protagonista di truffe e operazioni poco chiare.

Con queste premesse, ognuno può fare le sue opinioni. Dopo tutto ci sono ormai 700 criptovalute al mondo, nate sulla scia del bitcoin, ed è possibile che tra di esse ce ne siano alcune buone e altre che lo siano meno.

Chi acquista un pacchetto di OneCoin lo fa perché spera di ottenere un profitto elevato grazie all’aumento del valore dell’OneCoin. Ma che cosa ne pensano coloro che hanno provato OneCoin? Hanno guadagnato oppure no?

OneCoin opinioni

Cercare opinioni realistiche su OneCoin è difficile, visto che esiste un programma della stessa azione OneCoin Ltd che premia coloro che introducono nuovi clienti. Ecco spiegato il motivo per cui su internet si trovano tante opinioni positive: si tratta di persone che hanno tutto l’interesse a coinvolgere nuovi clienti nel piano OneCoin.

Queste persone, purtroppo, non guadagnano per l’apprezzamento dell’OneCoin: vengono semplicemente premiate se riescono a convincere qualcun altro nello schema OneCoin. E qui la cosa diventa preoccupante, visto che c’è una legge (legge 173 del 2005 ) che vieta in modo rigoroso qualunque attività di Network Marketing, cioè qualunque attività commerciale in cui il profitto è generato non dalla vendita di un prodotto e/o servizio ma dal coinvolgimento di ulteriori soggetti nello schema. Non vogliamo dire che OneCoin rientri in questa categoria: questa è una decisione che solo la magistratura può prendere.

OneCoin recensioni

A questo punto abbiamo cercato di fare maggior chiarezza su OneCoin e abbiamo provato a cercare recensioni scritte da giornalisti professionisti. Una delle più autorevoli recensioni di OneCoin è quella apparsa sull’autorevole rivista britannica Mirror in cui OneCoin veniva definito come uno scam. In altre parole, una vera e propria truffa. Ovviamente stiamo solo riportando una recensione apparsa su un’autorevolissima rivista britannica. Il sito bitcoin.com (la più autorevole risorsa online su bitcoin e criptovalute in generale) definisce OneCoin come un immenso schema Ponzi. Per completezza, ricordiamo che gli schemi Ponzi sono vietati dalla legge italiana in base alla legge 173 del 2005.

A queste recensioni negative (basate anche sulle storie personali di tanti investitori che hanno perso soldi con OneCoin) l’azienda risponde che in effetti il suo unico business è la vendita di pacchetti formativi per l’uso dell’OneCoin. In pratica, l’azienda non vende OneCoin ma solo i corsi per imparare ad usarli.

Ognuno è libero, ripetiamo, di fare le sue valutazioni. Anche la magistratura italiana, in effetti, dovrà prima o poi fare le sue valutazioni sullo schema OneCoin per decidere se si tratta di network marketing oppure no.

OneCoin valore e quotazione

Quanta vale OneCoin veramente? Difficile dirlo. La quotazione può essere verificata in un marketplace interno, riservato solo a chi ha comprato OneCoin. A questo mercato, tra l’altro, possono accedere esclusivamente coloro che hanno effettuato un acquisto consistente e non tutti coloro che dispongono di OneCoin. Inoltre, sono stati riportati casi di sospensione del mercato dove è quotato OneCoin, ufficialmente giustificati con la necessità di manutenzione. In ogni caso, il nostro giudizio su OneCoin è profondamente negativo.

OneCoin antitrust

Aggiornamento del 30 dicembre 2020. Sono mesi che segnaliamo OneCoin come criptovaluta potenzialmente pericolosa per i risparmiatori. Finalmente si muovono anche le autorità. In data 30 dicembre l’Autorità Antitrust (Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato) ha sospeso con effetto immediato la promozione di OneCoin sul territorio italiano. Il provvedimento prevede anche l’oscuramento immediato dei siti che facevano promozione di OneCoin come onecoinsuedtirol.it, onecoinitaliaofficial.it e onecoinitalia.com.

L’istruttoria dell’Autorità Antitrust è partita dopo una doverosa segnalazione da parte della CONSOB che a sua volta si era mossa su istanza dei tantissimi risparmiatori che avevano perso tutto per colpa di OneCoin. Le motivazioni del provvedimento dell’Autorità parlano sono queste:

La rappresentazione dei vantaggi, oltre che altamente aleatoria, è in realtà funzionale ad attrarre l’ingresso di un elevato numero di consumatori, ai quali è richiesto un impegno economico rilevante, ricalcando un sistema di vendita piramidale vietato dalla legge.

In pratica, una vera e proprio truffa piramidale, vietatissima dalla normativa italiana. Adesso auspichiamo un veloce e definitivo intervento della magistratura per sanzionare duramente chi ha approfittato della buona fede dei risparmiatori italiani. Il recupero delle somme sottratte sarà difficile, ma almeno vedere alla sbarra i promotori italiani di OneCoin sarebbe un’immensa soddisfazione.

OneCoin: conclusioni

OneCoin fa leva soprattutto sul desiderio di un arricchimento facile e senza impegno. Sappiamo tutti che è possibile guadagnare (anche molto) grazie a Bitcoin e ad alcune delle criptovalute principali, ma è altrettanto vero che per riuscirci ci vuole impegno, determinazione, tempo.

Anche con piattaforme serie per investire sul Bitcoin, come Investous, i risultati arrivano solo con l’impegno costante: i soldi facili non esistono, da nessuna parte.

Purtroppo OneCoin non è l’unico schema che promette soldi facili e, invece, fa perdere soldi visto che negli ultimi tempi si sono moltiplicate anche vere e proprie truffe (che sono persino peggio di OneCoin) che derubano direttamente gli ingenui che cadono nella loro trappola.

Parliamio di sistemi come Bitcoin Revolution o Crypto Revolt: questi programmi vengono pubblicizzati molto e spesso utilizzano in modo abusivo anche l’immagine di personaggi famosi. In teoria sarebbero software per fare trading automatico di Bitcoin, in pratica fanno perdere fino all’ultimo centesimo investito (sono un vero e proprio furtro).

In conclusione, possiamo quindi affermare che il Bitcoin e le criptovalute sono una grande opportunità ma non sono soldi facili: se vuoi, puoi ottenere profitti elevati ma solo utilizzando una piattaforma seria come Investous e solo con molto impegno! Non cadere mai nella trappola di chi ti promette soldi facili.

Un’ultima cosa

OneCoin è stato più volte segnalato dalle autorità competenti ma ci sono ancora molte persone che su Facebook o su altri social fanno pubblicità a questo schema, con grande rischio visto che come abbiamo visto si tratta di un reato penale (per non parlare dei danni economici che subiscono coloro che cadono nella trappola).

Per questo motivo, ti chiediamo il favore di condividere questo articolo su Facebook, Twitter e qualunque altro social network o sito web a cui tui hai accesso. Con un gesto che a te non costa nulla puoi evitare che qualcuno finisca in (grossi) guai oppure perda molti soldi!

OneCoin è affidabile? Opinioni e quotazione

Sono il CEO di Justvipera.it, portale di divulgazione di contenuti editoriali per il web. Laureato in economia ma grande viaggiatore, ho approfondito la finanza personale girando per il mondo e parlando con esperti di posti diversi.

C’è chi ne decanta lodi sperticate e chi vi getta fango. Opinionisti e trader si occupano spesso di Onecoin, criptovaluta finita nel mirino delle autorità italiane. Dilaga parecchia disinformazione sul suo conto.

Erroneamente ci si riferisce come alternativa principale al Bitcoin. In realtà, ha un centro con sede nel paradiso fiscale di Gibilterra. Se ne occupano cittadini bulgari, avvalendosi di due compagnie offshore: OneCoin Ltd (con sede a Dubai) e OneLife Network Ltd (Belize).

Oltretutto Onecoin non ha né un codice sorgente open source né una blockchain aperta. Così i gestori hanno pieno controllo sulle transazioni e sul valore nominale della moneta digitale.

Nessuna società attiva sul mercato finanziario controlla la criptovaluta. Assenti autorità statali, come la Consob. E non può essere convertita, scambiata o spesa. È possibile solo venderla ad altri acquirenti. Utenti su forum e social network millantano guadagni altissimi. Senza andare troppo nello specifico sul come. Propaganda tesa ad invogliare le persone, poco esperte di finanza, a depositarvi i propri risparmi.

Credibilità che sfrutta la scia del successo conseguito coi Bitcoin. Investire all’inizio su quest’ultima criptomoneta si è rivelato un grande affare, tanto da rendere milionari pure coloro che avevano puntato un capitale minimo. Gli acquirenti di Onecoin confidano, a loro volta, di accumulare ricchezza.

Vuoi investire sul serio su Bitcoin e Criptovalute? Ci sono broker come eToro ( clicca quì per scoprire in anteprima il sito ) che ti permettono di farlo anche con capitali ridotti.

Non ti promettono guadagni gratis (come nel caso di OneCoin), ma ti offrono la possibilità di investire come un professionista offrendoti una piattaforma solida e affidabile, dotata delle autorizzazioni delle autorità finanziarie europee.

Apri subito un conto eToro per fare trading in modo sicuro in criptovalute.

OneCoin Opinioni: il web si esprime favorevolmente, ma…

Le recensioni positive, reperibili digitando Onecoin opinioni sul web, sono però poco attendibili. OneCoin Ltd elargisce un premio, se vengono portati nuovi clienti. Ecco perché opinioni lusinghiere pullulano sul web: queste persone ne traggono guadagno.

Attività associabile al Network Marketing, esplicitamente vietato con l. 173/2005. Vale a dire qualunque operazione commerciale che trae profitto dal coinvolgere altri soggetti. Il business è stato sospeso su diversi mercati, giustificati, in veste ufficiale, da semplici interventi di manutenzione.

Focus sulla OneCoin, criptomoneta che presta a dividere.

“Sca” (cioè autentica truffa). Così la rivista britannica Mirror ha stroncato questa piattaforma. Convinzione largamente condivisa è che la diffusione di OneCoin sia basata sullo schema Ponzi, sempre vietato dalla l. 173/2005. Sostanzialmente il guadagno è basato su manovre fraudolente: entrate facili e immediate a coloro che reclutano nuovi investitori.

Le entrate arrivano dunque non da attività produttive e finanziarie, piuttosto dalle quote pagate dai nuovi investitori. Il gestore respinge tale genere di accuse, sostenendo che commercializza solo pacchetti formativi.

A ogni modo, nei nostri confini l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato italiana (AGCM) ha già preso provvedimenti; nell’agosto del 2020 ha inflitto una multa di 2,5 milioni di euro alla società amministratrice, poiché basata sullo schema Ponzi.

Tutti elementi che non hanno trovato riscontro nel corso del procedimento – ha affermato l’ente -. La proposta commerciale di One Life quindi era basata sulla prospettazione, falsa, di ingenti guadagni: ad esempio, l’acquisto del pacchetto da 27.530 euro avrebbe consentito di ottenere un controvalore di tre milioni dopo solo due anni dall’adesione al programma.

Non si tratta dunque di un investimento, ma di un sistema truffa. Se vuoi investire su criptovalute che esistono davvero e che sono affidabili e controllate, puoi scegliere di operare con il broker Investous, che ti permette di investire su criptovalute, azioni, materie prime e Forex con sicurezza e affidabilità.

Investous è un broker certificato e autorizzato in tutta l’Unione Europea. Sicurezza per i tuoi capitali e certezza di metterti al riparto da eventuali truffe!

Apri subito un conto con Investous: è gratuito e ti permette di fare trading come fanno i professionisti.

OneCoin truffa? Condanna dell’Autorità Garante italiana

Radicale espansione concretizzatasi attraverso un ‘furbesco’ modus operandi:

Il reclutamento di nuovi consumatori rappresentava il fine esclusivo dell’attività di vendita e veniva fortemente incoraggiato attraverso il riconoscimento di svariati bonus, unica effettiva e reale remunerazione del programma. L’acquisto del kit di formazione infatti celava la fee d’ingresso necessaria per entrare nel sistema e convincere altri consumatori della bontà del prodotto. In realtà la criptomoneta OneCoin, di cui non è stato possibile verificare l’esistenza e la consistenza, era il pretesto per un sistema che aveva esclusivamente come obbiettivo (e si sosteneva attraverso) l’inserimento di altri consumatori.

Continua con queste parole:

“Il procedimento ha permesso di accertare la scorrettezza della pratica sia riguardo alle modalità ingannevoli con le quali erano prospettate le caratteristiche, i termini e le condizioni del prodotto proposto, sia in quanto il sistema integrava una vendita a carattere piramidale annoverata dal Codice del Consumo tra le pratiche commerciali in ogni caso ingannevoli”

Il comunicato stampa in questione, conclude così:

“….pertanto, alla luce delle numerose evidenze raccolte anche grazie alla preziosa collaborazione del Nucleo Speciale Antitrust della Guardia di Finanza per lo svolgimento di numerosi accertamenti istruttori, l’Autorità ha concluso il procedimento comminando sanzioni nei confronti delle società ONE LIFE NETWORK LTD (€ 2.000.000), ONE NETWORK SERVICES LTD (€ 500.000), Easy Life S.r.l. (€ 80.000), nonché nei confronti dei registrants dei siti onecoinsuedtirol.it, onecoinitaliaofficial.it, onecoinitalia.com. (€ 5.000 ciascuno)”.

Sanzioni elevate anche dalle istituzioni bulgare. Mercoledì 17 e giovedì 18 gennaio 2020, hanno eseguito un blitz, negli uffici di Sofia e sequestrato i server. L’incursione è stata disposta su ordine avanzato dal pubblico ministero di Bielefeld, in Germania.

Caso giudiziario che testimonia come, a livello internazionale, siano severamente condannate le altcoin più controverse. Altcoin che, lo ricordiamo, fanno leva su maggiore privacy e sicurezza.

Per chi vive in Europa il vantaggio è che le organizzazioni statali di vigilanza operano controlli effettivi su tutti i sistemi di investimento. Non farti abbindolare da chi è stato bocciato da Autorità Garante, CONSOB e omologhe.

Scegli un broker affidabile per fare trading di Bitcoin e tutte le altre principali criptovalute. Il nostro consiglio è quello di aprire un conto sul broker Investous – questo broker ti offre numerosi vantaggi tra cui un conto pratica con 100.000€ in saldo virtuale

OneCoin quotazione: potere a pochi

Le Forze dell’Ordine operative in Bulgaria hanno cooperato insieme a unità della comunità europea, specializzate nella lotta alla criminalità. La fondatrice di OneCoin, Ruja Ignatova, è nata in Bulgaria, ma possiede cittadinanza tedesca. A Onecoin accede solo chi ne acquista grandi quantità. Configura, senza dare nell’occhio, un’oligarchia.

OneCoin, che si autoproclama un “modello centralizzato [che] protegge la sicurezza dei suoi membri e garantisce la conformità all’AML [l’antiriciclaggio]”, elude i principi chiave di criptovaluta quali decentralizzazione, funzionamento su software open-source e fruizione di un ledger pubblico.

I Distributed Ledgers sono Database Distribuiti, ovvero Libri Mastro, che possono essere aggiornati, gestiti, controllati e coordinati in modo distribuito, da parte di tutti gli attori. Il registro aperto consente a qualunque membro della rete di scaricarlo e consultarlo direttamente sul proprio computer.

Approvate le modifiche, compongono un blocco aggiuntivo della catena, collegato al precedente. I dati si rivelano immodificabili, a meno che il 51% del potere di calcolo dell’intera catena non dia approvazione.

Documenti e server confiscati alla “One Network Services” EOOD – rappresentante e distributore di OneCoin – e altre 14 società. Sebbene l’azienda OneCoin Ltd sia ufficialmente dislocata negli Emirati Arabi Uniti, secondo il rapporto della polizia bulgara opera attraverso centinaia di società affiliate in quattro continenti […] [che] sono oggetto di indagini in Inghilterra, Irlanda, Italia, Stati Uniti, Canada, Ucraina, Lituania, Lettonia, Estonia e molti altri paesi”.

Accuse di frode mosse inoltre in Kazakhistan a maggio 2020. E, nel mese di luglio, la polizia dell’India ha arrestato 23 persone coinvolte nello schema piramidale di OneCoin.

Il leader di OneCoin è stato arrestato ed è attualmente sotto processo

Se non dovessero bastarti quelle che sono le opinioni e le recensioni su OneCoin di chi è stato truffato dal sistema, forse sarebbe comunque il caso di considerare per buone le considerazioni del sistema di giustizia americano.

Konstantin Ignatov è stato infatti arrestato nel Marzo 2020 a Los Angeles, per reati legati alla truffa e al riciclaggio di denaro.

Oltre al fondatore, è stata messa sotto inchiesta la sorella Ruja Ignatova, anch’essa figurante tra i fondatori di OneCoin, con l’accusa di frode per mezzo telematico, frode finanziaria e riciclaggio.

Secondo le accuse del procuratore di New York Geoffrey S. Berman, OneCoin è a tutti gli effetti uno Schema Ponzi, che sfrutta la popolarità delle criptovalute per attirare investitori ignari e poi fuggire con quanto incassato.

Nel frattempo il problemi con la giustizia dei fondatori sono andati avanti ed è stata anche rifiutata recentemente la libertà su cauzione, essendo ritenuto Ignatov dal sistema giuridico americano un sacchetto pericoloso, che presenta inoltre sostanziali rischi di fuga.

“Non possiamo fidarci di Ignatov: non abbiamo certezze che rispetterà le condizioni imposte dalla Corte.” ha affermato il governo statunitense chiedendo il rifiuto del rilascio su cauzione.

Ignatova, sorella di Ignatov, è invece sparita successivamente all’inizio delle inchieste.

OneCoin è ancora operativo… presta molta attenzione!

Nonostante quello che è avvenuto ai principali soggetti coinvolti in OneCoin, il servizio sembra essere ancora attivo e purtroppo in grado di attrarre sprovveduti che non sono a conoscenza di quanto avvenuto.

Se conosci qualcuno che si sta interessando a OneCoin, indicagli questa pagina, che gli spiegherà in dettaglio perché non si tratta di un sistema truffaldino, di uno schema piramidale che non sarà in grado di offrire alcun tipo di vantaggio.

Onecoin conviene ? No!

Puoi sicuramente decidere di investire in Bitcoin o in altre criptovalute, ma i sistemi come OneCoin non sono sicuramente il modo giusto per farlo.

Se vuoi davvero investire parte del tuo capitale in questo tipo di attività, dovrai scegliere un broker che ti permetta di fare compravendita di criptovalute, oppure di investire su titoli che le rappresentano, come ad esempio i CFD.

Sul nostro sito abbiamo già parlato diffusamente di piattaforme legali e autorizzate per investire in criptovalute. Puoi scegliere diverse soluzioni, come:

  • eToro: piattaforma autorizzata MiFID che offre investimenti in criptovalute, ma anche in azioni, materie prime, Forex e anche al di fuori dei mercati CFD;

Puoi aprire un account gratuito eToro e cominciare a fare trading su tutte le principali criptovalute.

  • Investous: altro broker autorizzato ad operare in Europa, controllato e garantito dalle principali autorità finanziarie;

Anche Investous ti offre un conto gratuito con il quale poter fare investimenti e trading su tutte le principali criptovalute. Aprirlo non costa nulla e avrai immediatamente a disposizione tutte le piattaforme professionali per investire su tutti gli asset che preferisci.

Ti invitiamo pertanto a prendere in considerazione soltanto l’investimento in criptovalute legali, di cui puoi trovare un ampio approfondimento sul nostro portale al seguente indirizzo: Trading Criptovalute, guida su come investire.

E tu hai già avuto modo di avere a che fare con Onecoin ? Qual’è la tua esperienza con questo progetto ? Partecipa alla discussione molto attiva su quest’argomento – abbiamo già ricevuto oltre 70 commenti al post, commenta anche tu.

OneCoin: una truffa comprovata

Il grande successo di Bitcoin ha spinto moltissimi truffatori ad utilizzarne il nome per i loro fini. Truffe come quella di OneCoin sono per cui all’ordine del giorno.

Nonostante sia palese la truffa che si cela dietro questa fantomatica criptovaluta, è riuscita comunque a far abboccare molti risparmiatori.

Differenze rispetto a Bitcoin

Innanzitutto Bitcoin non ha un centro di controllo, mentre questa nuova criptovaluta è gestita tramite un centro con sede nel paradiso fiscale di Gibilterra.

OneCoin è caratterizzata dall’assenza di un codice sorgente open source e di una blockchain aperta. In questo modo i gestori possono controllare direttamente le transazioni degli utenti e possono variare il valore nominale della moneta digitale, apprezzandolo o deprezzandolo a proprio piacimento.

Oltretutto OneCoin non è gestita da alcuna società sul mercato finanziario. Quindi risulta libera da una certa autorità statale, come ad esempio la Consob.

Bisogna anche tener presente che una criptovaluta dovrebbe essere spendibile. Tuttavia, OneCoin non può essere né convertita in altre criptomonete, né scambiata, né spesa. P er spendere questa nuova moneta digitale è necessario rifilarla ad un altro.

Per concludere, solamente chi compra OneCoin può avere accesso alla sua quotazione. Questo però non vale per tutti, ma solamente per coloro che hanno fatto un acquisto consistente.

Il sito ufficiale di OneCoin

Il primo fattore che risalta, guardando il sito ufficiale di OneCoin, sono le immagini presenti. Tutte risultano essere banali, tanto che chiunque potrebbe usarle. In nessuna di esse è possibile vedere qualcosa di reale.

Oltre ciò, sul sito viene detto che questa moneta digitale, sarebbe la seconda criptovaluta al mondo per liquidità. Per controllare la veridicità di quanto affermato, il visitatore viene rimandato al sito di Xcoinx.com.

Peccato che anche Xcoinx.com sia una truffa. Infatti è possibile visionare solo la home, mentre le altre pagine risultano essere in manutenzione.

In più da nessuna parte vi è scritto il nome e la sede della società che gestisce questo fantomatico sito di trading di monete digitali.

Sul sito ufficiale di OneCoin si viene anche a conoscenza di una sorta di mondo progettato intorno alla criptomoneta, il cosiddetto One Ecosystem. Si può così apprendere come OneCoin si impegni su diversi fronti e dei moltissimi progetti in cantiere.

Oltre ciò, si parla anche della One Academy, dove chiunque può ricevere un’adeguata formazione sui mercati finanziari. Peccato che non vi sia nemmeno un corso disponibile.

Nella la sezione sulla finanza invece vi è un solo corso per principianti disponibile. Inutile dire che le sezioni non si aprano e che quindi non vi sia nessun materiale da scaricare.

Leva sulle debolezze umane

Le truffe come OneCoin si basano fortemente sulla componente psicologica dei potenziali clienti. In questo modo, viene dato un falso senso di ricchezza a chi sta intorno.

La tattica usata dai truffatori è quella di dire quello che la gente vuole sentirsi dire. Questi criminali per cui prometteranno di sapere come diventare ricchi sfondati senza sforzi. In questo modo faranno credere a chi li ascolta di poter raggiungere la ricchezza, prendendo una scorciatoia.

Allo stesso modo ha operato l’ambasciatore in Europa della criptomoneta OneCoin, Kari Wahlroos, che ad una convention ha dichiarato:

Sono come voi ragazzi. Voglio essere ricco. Perché voglio essere ricco? Perché anche se dovessi piangere, preferirei farlo nella mia Porsche piuttosto che nei sedili posteriori di un autobus.

Ai risparmiatori viene così proposta una soluzione, ovvero la possibilità di acquistare una criptovaluta con la promessa che in futuro la suddetta sarà riconvertibile in valuta corrente con margini di guadagno molto alti.

Il problema è che, ad oggi, la moneta digitale OneCoin abbia un valore inferiore allo zero e che non possa essere ovviamente convertita in denaro reale.

Il business su cui si poggia principalmente OneCoin non è dovuto principalmente agli introiti dell’azienda, bensì alle quote che gli investitori sono obbligati a versare al momento in cui aderiscono al sistema.

Per raggiungere determinati obiettivi, i clienti avrebbero però dovuto reclutare altri consumatori, generando così ricavi considerevoli per la società One Network Services Ltd.

Per questi motivi, l’Antitrust ha avviato i dovuti procedimenti nei confronti della società che sta dietro OneCoin, grazie agli esposti ricevuti dalla Consob e anche grazie agli accertamenti effettuati dalla Guardia di Finanza.

Conclusioni

È importante tener presente che i miracoli in finanza non esistono. Per questo motivo, chiunque prometta guadagni facili e soprattutto in un breve lasso di tempo, è certo che sia un truffatore.

Per evitare truffe di ogni tipo, è prima di tutto necessario scegliere una piattaforma di trading per criptovalute regolamentata dalla CySEC, l’ente di regolamentazione europeo.

Bisogna anche considerare quanto sia insensato investire su una criptovaluta secondaria, quando si ha la possibilità di investire sul Bitcoin, che offre delle possibilità ampie e sicure.

Detto questo risulta evidente che con le opportune ricerche si può evitare tranquillamente di cadere in una truffa come quella di OneCoin.

È bene anche mettere in guardia dai forum, in quanto la gran parte delle truffe usano proprio i forum per farsi pubblicità.

Info su Alessandro Calvo

Potrebbe interessarti anche

Previsioni Bitcoin 2021: cosa ne sarà di BTC?

18 Dicembre 2020

Natale Bitcoin: i migliori regali da comprare su Amazon!

5 Dicembre 2020

Black Friday Bitcoin: ecco le occasioni da non perdere!

19 Novembre 2020

18 commenti

Barosso, meglio che scrivi di ippica che di criptovalute. Disinformazione totale.

Salve, e grazie per il suo commento. Cosa ci sa dire riguardo il suo intervento ?

Ci piacerebbe che argomentasse la sua testimonianza.

Ma sti tizi quà son veramente dei truffatori. Grazie per la condivisione Matteo di criptovaluta.it.

Salve Antonio, beh in effetti il nostro redattore ha deciso di scrivere questo pezzo proprio per mettere in guardia i nostri lettori dal prodotto ” onecoin “.

Mio amico ha organizzato per gli amici una festa di fine settimana in Slovenia che aveva pagato con onecoin (ha affittato una casa ed ha pagato anche il mangiare con onecoin).
Che cosa racconti?

Salve, raccontiamo in maniera molto ” semplice ” che… come ha fatto a pagare con Onecoin se tale moneta nemmeno ha una quotazione ufficiale ? A quanto ammonta il suo valore ?

Partendo dal presupposto che nemmeno sapete dove ha sede Onecoin che è a Sofia, vi do io un riassunto della sua storia solo per il piacere di una giusta informazione e non di propaganda.

Per la buona informazione di seguito vi è una cronistoria su quello che è successo negli ultimi mesi in merito a OneCoin. Luglio 2020, a Cordoba, in Argentina, Konstantin Ignatov ha annunciato che la compagnia sta per passare da privato a pubblico e, successivamente, la moneta inizierà l’adozione in massa. Molti stanno criticando quanto sta per accadere semplicemente perché non hanno ancora compreso cosa è OneCoin e quale è la mission di OneCoin.

Facciamo un riassunto per rendere più chiaro:
– Il mercato di massa è in attesa di una nuova moneta digitale che può essere adottata in massa, utilizzata dalle masse per lo più costituite da persone comuni che non sono esperte di informatica, inoltre serve uno strumento monetario che sia accessibile anche a quei 2,5 miliardi di persone che non hanno accesso al sistema bancario.

– dal 2020 ad oggi, abbiamo visto moltissima startup basate sulle criptomonete, ICO, raccolte di fondi, alcune delle quali promosse attraverso il direct marketing, alcune attraverso Multi Level Marketing, ma finora tutte hanno fallito la loro mission (anche il BitCoin non ha mai raggiunto lo scopo per cui era nato, possiamo dire tranquillamente che sia il più grande fallimento in criptomoneta).

Perché hanno fallito?

Non hanno mai avuto una massa di possessori critica in modo che potessero realmente influenzare l’economia tradizionale, non hanno mai avuto un prodotto, non hanno mai avuto un piano strategico per renderle utilizzabili e quindi di stabilizzare il valore.

Nessuna criptomoneta ha avuto il KYC o AML prima di OneCoin, requisito necessario per l’utilizzo di massa.

Nonostante vi siano cosi tante prove del fallimento delle criptomonete più note, che non sono mai entrate in economia reale (semplicemente perché non avevano le basi per farlo) la maggior parte delle persone criticano OneCoin perché ha fatto qualcosa di diverso ossia di non essere una mera criptomoneta speculatoria ma di affermarsi nel mass market e nell’economia mondiale.

I mercati di massa le grandi aziende posso adottare a livello mondiale una moneta digitale che non ha una strategia di diffusione, che è posseduta da poche persone, che è totalmente anonima, che non ha un valore stabile anzi è totalmente volatile?

Oppure i mercati prediligono una moneta tracciata, stabile, in continua crescita, con un progetto alle spalle, già posseduta da 3,5 milioni di persone attive?

Per questo oggi OneCoin è pronto per diventare pubblica, perché i mercati sono pronti ad utilizzare una moneta che ha le caratteristiche di OneCoin perché ad oggi è l’unica che le ha.

In realtà tutto questo sarebbe dovuto iniziare il 17/01/2020 ma in quel periodo fu avviata una massiva investigazione di OneCoin da parte dell’Interpol che ha bloccato tutta l’attività e sequestrato tutti i server, fermando di fatto tutti gli sviluppi pianificati.

Molti si spaventarono credendo che il progetto OneCoin si sarebbe fermato e OneCoin sarebbe fallita.

Ma OneCoin è sopravvissuto a 4 anni di calunnie, minacce criminali, fake news, indagini delle autorità ecc ecc ma tutto questo ha fatto in modo che tutte le notizie false immesse in rete fossero ufficialmente smentite dalle autorità ossia:

La Blockchain di OneCoin esiste e funziona perfettamente.

Dealshaker è una piattaforma collegata alla blockchain di OneCoin e funziona regolarmente in maniera trasparente.

Non è stata trovata nessuna irregolarità ed anche la multa che ha dato lo stato Italiano a OneCoin è stata definitivamente sospesa.

Quindi siamo ad un punto di svolta importante ossia l’entrata nel pubblico, ma questa entrata nel pubblico va intesa che si è in procinto di entrare nel mass market che è il fattore più importante di una criptomoneta, l’usabilità, se una moneta è utilizzabile ne preserva il valore, crea fiducia, crea mercato e si diffonde ancora più velocemente. L’usabilità guida la scambiabilità e non viceversa, basta guardare tutte le altre criptomonete che sono scambiabili e non utilizzabili hanno perso più del 70% del valore negli ultimi mesi.

Provate solo a pensare se nel giro di qualche anno non avessimo più bisogno dell’euro ma potessimo utilizzare OneCoin per tutto ciò di cui abbiamo bisogno, quanto sarebbe allora il valore della moneta?

Sappiamo già che il futuro va in un’unica direzione verso le criptomonete, è utopia pensare che esisterà solo OneCoin, arriveranno altre criptomonete, si prevede che ci saranno circa una decina di criptomonete forti tali da entrare nei mercati di massa.

OneCoin ha aperto la strada e come è sempre successo nella storia il primo è il più forte nel mercato, anche perché dopo 4 anni di scontri OneCoin è ancora li più forte di prima ed è ormai diventato un colosso imponente.

Per tutte le persone impazienti voglio solo ricordare che il Bitcoin è nato nel 2008 e fino al 2020 aveva un valore inferiore a 1$.

Oggi OneCoin ha 3 anni ed ha già raggiunto un valore superiore a 20€ ben oltre alla crescita del BitCoin solo dopo 3 anni, ma la cosa più importante è che il bitcoin dopo 10 anni è molto difficilmente spendibile mentre OneCoin dopo 3 anni ha creato la prima piattaforma di spendibilità di criptomoneta al mondo Dealshaker.

E ricordo che nei precedenti mesi il bitcoin ha perso oltre il 75% del valore mentre OneCoin è rimasto stabile nonostante la profonda crisi delle criptomonete.

Chi vorrà mettere le basi per un nuovo futuro per sé, per la propria famiglia e per le generazioni future, deve solo attendere pochi mesi, quando verrà innescato questo nuovo stadio evolutivo del mondo economico, per chi ha interessi nel breve periodo e non pensa al futuro deve solo attendere l’attivazione dell’Exchange XcoinX.

La mia personale conclusione è che noi abbiamo una vera criptomoneta basata su Blockchain e OneCoin è diversa dalla maggior parte di tutte le altre ICO.

OneCoin non sta andando semplicemente su un Exchange.. Ma si sta muovendo per diventare una moneta globale totalmente utilizzabile nel mondo, sicura, trasparente e stabile che basa il suo valore sull’utilizzo e non sulla speculazione punto possiamo stare totalmente tranquilli e vivere questo cambiamento con chi ci ha proposto questo progetto epocale .

Ora a me da fastidio quando si usa internet senza sapere le cose solo per farsi grandi come esperienza personale ho già speso più di quello che mi sono costati i miei onecoin, credo nella socetà, dopo due anni e mezzo che la seguo spendo regolarmente in ITALIA i miei Onecoin felice di farlo.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Like this post? Please share to your friends:
Enciclopedia delle opzioni binarie
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: