Migliora il mercato del lavoro in America

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Il mercato del lavoro negli Stati Uniti

Il mercato del lavoro statunitense ha sofferto della crisi economica e finanziaria mondiale del 2008, si è in gran parte ripreso ed è a tutt’oggi molto competitivo. Gli espatriati con alte qualifiche professionali sono avvantaggiati nella ricerca che è non tuttavia priva di difficoltà.

Sfide da superare

Uno degli ostacoli più grandi con cui gli espatriati devono fare i conti è l’ottenimento del visto di lavoro.

Il futuro datore di lavoro deve sponsorizzare il visto, pagare la quota associata ed avviare la procedura. Se fai domanda per un visto di tipo H1B, tieni presente che la domanda si può inoltrare a partire dal 1 Aprile di ogni anno. Siccome la richiesta è ampia ed il numero di questo tipo di permessi è limitato (di solito si esauriscono nel giro di poche ore) accertati di avere tutti i documenti necessari a portata al momento dell’invio della candidatura. Se il visto H1B viene approvato, puoi iniziare a lavorare nell’Ottobre dello stesso anno.

I profili favoriti sono quelli altamente specializzati e con una conoscenza fluente della lingua inglese.

Industrie statunitensi e aree di crescita

Le principali industrie statunitensi operano nel settore dell’assistenza sanitaria e farmaceutica, dell’elettronica, alimentare e dei prodotti agricoli come legname e minerali. Anche industrie specializzate nel settore aerospaziale, di petrolio, acciaio e veicoli a motore danno una spinta importante all’economia americana.

Queste industrie si sviluppano prettamente a livello regionale.

Le città della costa occidentale come Los Angeles, San Francisco e Seattle sono specializzate in tecnologia ed intrattenimento.

Le industrie agricole, alimentari e manifatturiere si trovano principalmente nel Midwest.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Grandi città come New York, Boston e Washington DC sono conosciute per i servizi finanziari, di consulenza e in campo tecnologico.

I settori economici in crescita sono sanità, elettronica, software e finanza.

Una popolazione caratterizzata da un numero sempre maggiore di anziani necessita personale sanitario ed infermieri specializzati.

Il settore IT è in costante crescita incrementando la richiesta di neolaureati nel settore.

Normativa sul lavoro negli USA

E’ molto importante che gli espatriati che si trasferiscono negli Stati Uniti per lavoro abbiano familiarità con le normative che lo regolano.

Le leggi sul lavoro sono stipulate a livello federale quindi ogni Stato segue le proprie. Aspetti relativi all’ammontare dello stipendio e benefici (ferie annuali, assistenza sanitaria) sono lasciati a discrezione del datore di lavoro.

Lo stipendio minimo negli Stati Uniti è fissato a 7.25 $ l’ora.

Alcuni datori di lavoro offrono dei bonus in denaro e questo permette loro di pagare meno del minimo federale stabilito.

La settimana lavorativa è generalmente composta da 40 ore di lavoro, quindi otto ore al giorno per cinque giorni, compresa una pausa pranzo.

Se sei pagato all’ora, la legge federale impone che gli straordinari siano pagati ad una tariffa oraria maggiorata.

Non esiste una legge federale che obbliga a concedere delle ferie annuali agli impiegati. Inoltre, le aziende non sono tenute a pagare la malattia o i giorni liberi presi dal lavoratore nelle feste nazionali.

Il Family and Medical Leave Act (FMLA) garantisce fino a 12 settimane di ferie non pagate in caso di determinate condizioni sanitarie del lavoratore (tipo maternità).

Se contemplate, le ferie pagate sono considerate come un bonus ed aumentano in relazione all’anzianità del lavoratore all’interno della compagnia.

Migliora il mercato del lavoro in America

217.000 posti di lavoro creati (contro aspettative di 215.000) e 6.3% di disoccupazione. Erano mesi che non assistevamo ad una release che ha portato ad una reazione tanto tranquilla dei mercati, con il dollaro inizialmente venduto (anche se lievemente) a finanziare gli acquisti di rischio effettuati andati a premiare le borse, di fronte ad una situazione che vede la duplice presenza di un buon numero di posti di lavoro creati, spiegano da DailyFx su base continuativa, e di liquidità che continuerà ad essere iniettata nel sistema fino al prossimo 18 giugno, quando si deciderà per un ulteriore taglio di 10 miliardi di acquisti di asset.

Migliora il mercato del lavoro Usa: 117mila nuovi posti a luglio

In questo articolo

Storia dell’articolo

Questo articolo и stato pubblicato il 05 agosto 2020 alle ore 14:44.

Il tasso di disoccupazione degli Stati Uniti и calato in luglio al 9,1% dal 9,2% di giugno. Nel mese sono stati creati 117mila posti di lavoro. Entrambi i dati sono migliori delle attese degli analisti che si attendevano una conferma del tasso al 9,2% e la creazione di 85mila nuovi posti di lavoro. Il dipartimento del Lavoro ha anche rivisto al rialzo i dati dei due mesi precedenti (di complessivi 56mila impieghi ) a riflettere la creazione di 46mila posti in giugno e di 53mila in maggio.

Anche alla luce dei miglioramenti riportati per luglio, gli americani senza un’occupazione rimangono oltre 14 milioni. Secondo i dati del governo, in luglio il settore privato ha aggiunto 154.000 posti contro gli 80.000 di giugno. Di questi 24.000 sono stati guadagnati nel settore manifatturiero, in decisa accelerazione rispetto alla media dei mesi precedenti. Continua invece la flessione degli occupati nel settore pubblico: in luglio il totale dei dipendenti й sceso di 37mila unitа allungando la serie negativa a nove mesi. La retribuzione oraria media infine й cresciuta nel mese di 10 centesimi a 23,13 dollari mentre su base annua l’aumento й stato di un modesto 2,3%.

Dopo il dato le Borse hanno accelerato e i future del Dow Jones crescono di 91 punti, lo 0,96%, quelli del Nasdaq di 15 punti, lo 0,92%, mentre quelli dello S&P 500 avanzano di 12 punti, l’1,19 %. I corsi dei T-Bond sono scesi portando i rendimenti trentennali al 3,71% e qulli decennali al 2,46%.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Like this post? Please share to your friends:
Enciclopedia delle opzioni binarie
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: