Messaggi difformi dal mercato del lavoro USA

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Segnali diversi dal mercato del lavoro USA

Chi investe in opzioni binarie è molto attento ai cosiddetti segnali contrastanti. In questo la situazione del mercato del lavoro americano è emblematica visto che di settimana in settimana arrivano dei report carichi di ambiguità. Ma in che senso?

Un buon opzionarista deve distinguere i dati che arrivano dai report. Sicuramente il mercato del lavoro USA sembra in crescita ma dove ci si aspettava una specie di effetto sorpresa, si è rimasti molto delusi. Ecco allora che si parla di segnali contrastanti.

Prendiamo ad esempio i dati di dicembre. Le aspettative degli analisti circa i Non-Farm Payrolls (NFP) sono state rispettate ma se il dato si estrapola dal contesto si scopre appunto che molto si aspettavano un nuovo effetto sorpresa e si sono ritrovati con un pugno di mosche in mano.

L’effetto sorpresa era stato alimentato dal fatto che il dato sulla creazione dei posti di lavoro, stimato a 134 mila unità, era risultato invece di 215 mila unità. Gli investitori avrebbero scommetto di tutto sul fatto che ci sarebbe stato un altro risultato sorprendente.

Invece, considerando il dato medio relativo all’incremento dei posti di lavoro, si poteva smorzare l’entusiasmo rilevando che la lettura dei NFP era stato comunque inferiore alla media. In più i tagli alla spesa aveva determinato il calo di 13 mila posti di lavoro.

rapporto sul mercato del lavoro 2020 – 2020 – CorriereUniv.it

rapporto sul mercato del lavoro 2020 – 2020 – CorriereUniv.it

  • Show more documents
  • Share
  • Embed
  • Download
  • Info
  • Flag

Commissione speciale ex art. 16 della Legge n. 936/1986 (III) RAPPORTO SUL MERCATO DEL LAVORO 20202020 14 Luglio 2020

Le bugie della Cina

I numeri sul contagio da Coronavirus e sugli effettivi decessi registrati in Cina sarebbero stati ritoccati eccessivamente verso il basso

[Rassegna stampa] – Si rafforzano i dubbi sui dati dichiarati dal governo cinese in merito alla pandemia di Covid-19, che ha iniziato a fare il suo corso nel Paese asiatico lo scorso novembre.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

“Il 4 aprile è Qingming in Cina. La ricorrenza dei defunti, il Giorno della Pulizia delle Tombe. E anche Wuhan si prepara a celebrarlo, come ogni anno, ma questa volta con un carico di sofferenza e morte reso ancora più pesante dall’epidemia assassina. Ci sono 2.535 defunti in più da onorare in questo Qingming. […] Ma anche intorno a questo numero tragico serpeggia l’altro virus: quello dei sospetti, dei dubbi, che partono dall’origine della nuova malattia (il mercato della carne selvatica di Wuhan), includono la sottovalutazione e le reticenze iniziali da parte delle autorità locali e centrali, arrivano alle dichiarazioni di questi giorni che danno per sconfitto il coronavirus nello Hubei e nel resto del Paese.

Circolano sul web cinese foto di casse con le urne per le ceneri dei corpi cremati in questi due mesi. […] Con la quarantena stretta imposta dal 23 gennaio, i parenti dei morti non hanno potuto né partecipare alla cerimonia di addio nei crematori, né andare a ritirare le urne. Fatale che si siano accumulate. Ma la rivista Caixin, nota per il suo giornalismo investigativo, ha pubblicato foto di file troppo lunghe davanti alle grandi agenzie di pompe funebri di Wuhan e di cumuli di casse che sembrerebbero in notevole eccesso rispetto all’esigenza di raccogliere le polveri dei 2.535 morti dichiarati dalle autorità. […] Caixin ha scritto che 5.000 urne sono state fornite questa settimana in un solo giorno all’agenzia mortuaria Hankou, una delle otto di Wuhan. In totale, le otto agenzie avrebbero cominciato a consegnare dal 23 marzo 3.500 urne al giorno ai parenti, con l’obiettivo di concludere il lavoro il 3 aprile e consentire ai superstiti di celebrare degnamente Qingming. Dodici giorni, per 3.500, farebbe 42.000 vittime, calcola Radio Free Asia. Circola la voce che durante la crisi siano stati fatti affluire nella città assediata dal virus addetti alla cremazione da altre parti del Paese, per tenere gli impianti in funzione 24 ore su 24. Dunque, le autorità hanno comunicato un numero di decessi inferiore al reale? Non lo sappiamo. Qualcuno dice che Caixin sarà punita per aver messo in dubbio la cifra ufficiale; altri sostengono che le autorità hanno consentito la pubblicazione delle foto per preparare la gente alla diffusione dei numeri effettivi. […]

Un altro salto nella statistica, fredda e livellata come il tavolo di marmo di un obitorio: a Wuhan nel quarto trimestre del 2020, prima quindi dell’epidemia, sono stati cremati 56.007 corpi. Quante urne non erano ancora state consegnate ai parenti prima del 23 gennaio, quando la città è stata bloccata per la quarantena? E ancora, quanti sono i morti «da» coronavirus e quanti quelli «con» Covid-19 sommato ad altre patologie?”.

Guido Santevecchi, Corriere della Sera, 29 marzo 2020

“Che la Cina abbia mentito sui numeri di questa pandemia sembrano esserci ormai pochi dubbi. Quando la polmonite di Wuhan ha contagiato l’Occidente, i dati sui contagi e sulle vittime sono sembrati immediatamente difformi da quelli cinesi. […] Ad alimentare ulteriori dubbi, in queste ore, c’è uno strano sovraffollamento delle case funerarie di Wuhan, riaperte lunedì 23 marzo dopo la quarantena assoluta. Il numero di cremazioni, di urne e di parenti chiamati a piangere i loro cari, non convince. […] il sito di Radio Free Asia, emittente con sede a Washington, azzarda una stima: i morti ufficiali potrebbero essere 42mila. Numeri terrificanti, da leggere con cautela e con il giusto grado di fallibilità dei calcoli.

La stima si basa sul fatto che il 4 aprile prossimo, in Cina, si celebra il Qingming, il giorno dei defunti. E che per quella data le case funerarie di Wuhan vorrebbero consegnare tutte le urne ai loro parenti, con un ritmo di 3500 urne al giorno dal 23 marzo. I calcoli sono giusti, ma la tesi di fondo è falsa. Perché a Wuhan, quest’anno, le celebrazioni del Qingming sono vietate da una disposizione firmata dal governo locale il 26 marzo scorso. E ogni attività di pulizia delle tombe […] è sospesa fino al 30 aprile. Anche altre province, tra cui il Guangxi e lo Zhejiang, hanno annunciato restrizioni simili. Il nesso fra urne giornaliere e scadenza per il Qingming, insomma, non esiste.

È quindi difficile ritenere che le stime […] siano attendibili. Tuttavia, che i dati ufficiali diramati dalle autorità cinesi siano falsi sembra ormai lampante. Ma con gli enti governativi che seguono la strada della censura e le stesse case funerarie obbligate a non fornire dettagli, è molto complesso azzardare ipotesi. I morti a Wuhan potrebbero essere stati 10mila, ma anche 100mila. In questo momento nessuno è in grado di dirlo. […] Ci sono poi dei numeri che indicherebbero, addirittura, che il Covid-19 possa aver ucciso molte persone anche negli ultimi mesi del 2020, quando la Cina non aveva ancora annunciato l’emergenza sanitaria. Sono i dati provenienti dall’agenzia per gli affari civili della città di Wuhan, secondo i quali ci sono state 56.007 cremazioni, in città, nel quarto trimestre del 2020. Ben 1.583 in più rispetto a quelle del quarto trimestre del 2020 e addirittura 2.231 in più rispetto allo stesso periodo del 2020. Anche in questo caso, però, la verità rimane un miraggio”.

Biagio Simonetta, Il Sole 24 Ore, 30 marzo 2020

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Like this post? Please share to your friends:
Enciclopedia delle opzioni binarie
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: