Le Commodity e le opzioni binarie, un nuovo modo di fare trading

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Le Commodity e le opzioni binarie, un nuovo modo di fare trading

Nel corso del tempo le materie prime state sempre ritenute dei beni rifugio specialmente nei momenti di crisi economica. Quindi impiegare denaro in questo settore spesso può essere considerato come un riparo con cui proteggersi nei momenti negativi del mercato azionario.

Quindi questo settore rappresenta un asset molto rilevante per investire con le opzioni binarie. Quando si effettuano operazioni di trading online con opzioni binarie sulle materie prime, è conveniente effettuare una netta distinzione, tra materie prime essenziali alla vita di tutti i giorni come petrolio per produrre la benzina, cereali, sale, zucchero, ed i metalli preziosi come oro argento e platino.

Non tutte le materie prime, che prendono anche con il nome di commodities, vanno dietro alla stessa dinamica dei prezzi. Per citare alcuni casi, durante una recessione economica piuttosto marcata, a seguito del abbassamento dei consumi o dell’uso dell’automobile, il prezzo del greggio tende a scendereo rimanere stabile, mentre i metalli preziosi tendono ad apprezzarsi calamitando l’attenzione degli investitori alla ricerca di beni più sicuri.

Come investire nelle materie prime con le opzioni binarie. Per investire nelle materie prime con le opzioni binarie è possibile sfruttare le piattaforme di trading più utilizzate, High/ Low, One Touch e Range. Si può investire su un’opzione binaria e puntare sul rialzo del prezzo dell’asset sottostante o sull’eventuale ribasso, rispetto alla sua quotazione al momento della stipulazione del contratto.

È possibile prevedere che il sottostante raggiunga o non raggiunga un determinato prezzo prima della scadenza dell’opzione, o che il prezzo finale, alla scadenza dell’opzione, sia compreso dentro un range di prezzi. Le materie prime sono un asset meno soggetto alla volatilità rispetto ad altri, come azioni o obbligazioni. Non essendo quotati su mercati domestici, i loro prezzi sono difficilmente manovrabili

Trading di opzioni binarie

ATTENZIONE: l’ESMA (European Securities and Markets Authority) ha deciso di sospendere l’offerta di opzioni binarie agli investitori retail (non ai professionisti). La guida qui sotto non è quindi più aggiornata e valida. Per chi volesse comunque approcciarsi a mercati simili ed estremamente profittevoli, consigliamo la seguente guida: Alternative Opzioni Binarie. Tra le migliori alternative alle opzioni binarie ci sono i CFD (consigliati).

Le opzioni binarie rappresentano il miglior modo per entrare nel dorato mondo del trading online in quanto sono davvero semplici da adoperare e, allo stesso tempo, consentono dei profitti eccezionalmente elevati, più elevati di molti altri strumenti finanziari più sofisticati e difficili da utilizzare.

Non è un caso che molti trader esperti stanno cominciando ad utilizzare le opzioni binarie online, inizialmente studiate come un canale dedicato quasi esclusivamente ai principianti. In questa pagina cercheremo di capire cosa sono le opzioni binarie e soprattutto come si utilizzano per ottenere i guadagni più alti possibili, da subito, senza difficoltà e senza necessità di investimenti consistenti. Il trading binario può regalare dei risultati eccezionali se fatto nel modo giusto e soprattutto se si utilizzano i broker migliori.

Per fare trading di opzioni binarie, dovresti cliccare qui e aprire subito un conto su Investous. E’ uno dei migliori broker di opzioni binarie tra quelli presenti sul mercato, è molto popolare e innovativo.

Investous è un broker di opzioni binarie autorizzato e regolamentato da CySEC e registrato CONSOB. Investous è uno dei broker di opzioni binarie più popolari in Europa proprio per la sua elevata affidabilità e qualità, riconosciuta da sempre dai trader di opzioni binarie. Investous è anche un broker estremamente popolare per le sua convenienza: i rendimenti sono elevati in caso di operazioni che si chiudono in the money e sono disponibili notifiche di trading gratuite per tutti gli iscritti.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Grazie a Investous puoi fare trading binario su forex, commodity, azioni, bitcoin. Investous inoltre offre un’interfaccia facilissima da capire e da usare, corsi gratis di trading binario e segnali di trading per tutti gli iscritti. Quindi anche i principianti del trading online possono iniziare a espandere le proprie conoscenze del trading con Investous. Insomma, uno dei migliori broker di opzioni binarie in assoluto.

Vuoi saperne di più su Investous? Leggi la recensione completa di Investous, il miglior broker di opzioni binarie italiano.

Cosa sono le opzioni binarie?

Un’opzione binaria è uno strumento finanziario semplice ed elegante che consente di fare trading semplicemente prevedendo l’andamento del prezzo di un bene su di un mercato come il forex o il mercato delle materie prime.

Opzioni binarie
Definizione: Strumento derivato
Tipologie più diffuse: Top Down, Touch, Interval
Scadenze: Da 60 secondi fino a qualche mese
Profitto medio Dal 71% fino al 600% del capitale investito
Miglior broker Investous

La tabella qui sopra contiene le caratteristiche principali delle opzioni binarie. I trader possono perdere il loro capitale facendo trading di opzioni binarie (come in qualunque altra forma di trading finanziario).

Cercherò di semplificare al massimo il discorso, in modo da farti comprendere facilmente il concetto di base. Supponiamo di voler fare trading sul petrolio con le opzioni binarie, potevo scegliere il forex o qualunque altro mercato finanziario. Come forse saprai il petrolio si negozia sui mercati in barili (che è un’unità di misura) e il suo prezzo varia in continuazione, in base a numerosi fattori, economici ma anche politici e persino metereologici. Si tratta di un mercato di grande interesse che consente enormi profitti a chi è in grado di lavorarci correttamente: fare trading sul petrolio ti può far guadagnare parecchio.

Ebbene, lavorando con le opzioni binarie online devi semplicemente prevedere se, nel prossimo intervallo di tempo, il prezzo di un barile di petrolio aumenterà o diminuirà. Se la tua previsione si rivela corretta incassi immediatamente il rendimento dell’opzione che può essere dell’85% della somma investita. Tutto quello che devi fare è prevedere se il prezzo di un barile di petrolio andrà su o andrà giù, immettere l’ordine nel sistema e aspettare di incassare i tuoi rendimenti. Tra l’altro è importante sottolineare fin d’ora che esistono metodi molto semplici per ottenere da esperti del settore previsioni accurate sull’andamento dei mercati (i segnali di trading), ma questo è un argomento che tratteremo più avanti. Il sistema di traging binario è il più semplice sistema di trading mai esistito.

Elementi di un’opzione binaria

Analizziamo adesso in maniera più approfondita gli elementi costitutivi di un’opzione binaria.

  • Asset: rappresenta il titolo su cui effetuare la previsione. Ad esempio, può essere il barile di petrolio, un’azione FIAT, il valore della coppia EUR / USD sul mercato forex
  • Somma investita: è la somma che si investe per acquistare l’opzione. E’ una scelta del trader, anche se possono esserci dei valori minimi che variano da piattaforma a piattaforma. E’ evidente che più è alta la somma investita e più potrà essere alto il rendimento ottenuto.
  • Previsione: è la previsione del trader relativa al prezzo dell’asset. Il trader deve indicare se il prezzo, alla scadenza, sarà maggiore o minore di quello attuale. Se indovina si dice che l’opzione è in the money e in questo caso incassa il rendimento, altrimenti si dice che è put of the money
  • Rendimento: è la percentuale della somma investita che viene ottenuta dal trader che riesce a individuare correttamente il trend del mercato. Si tratta di un parametro importantissimo, che varia a seconda della piattaforma
  • Scadenza: è l’intevallo di tempo entro cui si deve avverare la previsione. Può variare da un minimo di 15 minuti ad un massimo di un mese o più. E’ evidente che tanto più ristretto è l’intervallo temporale e tanto più velocemente si possono fare transazioni.
  • Rimborso: si tratta di una caratteristica opzionale, che solo alcune piattaforme offrono. E’ la percentuale della somma investita che viene comunque pagata al trader, anche quando l’opzione è in perdita. Di solito si aggira intorno al 15%.

Piattaforme di trading per opzioni binarie

Social Trading (Copia i migliori)

Semplice ed intuitivo ➥ Inizia *Si applicano termini e condizioni Piattaforma: investous
Deposito Minimo: 250€
Licenza: Cysec

Corso trading gratis

Segnali di trading gratis ➥ Inizia *Si applicano termini e condizioni Piattaforma: iqoption
Deposito Minimo: 10€
Licenza: Cysec

Demo Gratuita Illimitata

Deposito minimo basso ➥ Inizia *Si applicano termini e condizioni Piattaforma: plus500
Deposito Minimo: 100€
Licenza: Cysec

Sicura e affidabile ➥ Inizia *Si applicano termini e condizioni Piattaforma: trade
Deposito Minimo: 100€
Licenza: Cysec

Corso trading gratis ➥ Inizia *Si applicano termini e condizioni Piattaforma: xtb
Deposito Minimo: 1€
Licenza: Cysec

Gruppo Whatsapp ➥ Inizia *Si applicano termini e condizioni

Per fare trading con le opzioni binarie è necessario, come primo passo, aprire un account su una piattaforma di negoziazione (detta anche broker in inglese). La scelta della piattaforma di trading è fondamentale per riuscire a guadagnare davvero e deve essere fatta con perizia: per questo motivo ti invito a leggere questo paragrafo con grande attenzione e ti consiglio vivamente di far tesoro di quanto vi è presente. Iniziamo dunque ad analizzare quali sono le caratteristiche di una piattaforma per opzioni binarie che dobbiamo ricercare:

  • Rendimento: è una delle caratteristiche principali, da tenere sempre sotto controllo. Ci sono piattaforme che offrono il 70% di rendimento e altre che arrivano all’85%, è ovvio che conviene sempre lavorare con quelle che offrono il rendimento più alto, a parità di altri fattori
  • Affidabilità: il software della piattaforma deve essere affidabile, se funziona bene sarà più facile guadagnare dei soldi e risparmiare tempo.
  • Sicurezza: è una caratteristica assolutamente necessaria per garantire al massimo il trader e il suo denaro.
  • Versamento minimo: è un aspetto da valutare attentamente in rapporto alle proprie esigenze. Ci sono piattaforme che prevedono un versamento minimo piuttosto basso, altre invece che richiedono al trader di iniziare con un capitale più alto.
  • Lingua italiana: il consiglio che ti do è di utilizzare solo piattaforme che abbiano sia il sito web che il software di trading in lingua italiana, a meno che tu non conosca l’inglese molto bene. In questo modo guadagnare per te sarà più facile ed eviterai i problemi dovuti ad una conoscenza della lingua non perfetta.
  • Segnali di trading gratis: se possibile, scegli piattaforme di trading per opzioni binarie che ti garantiscano, in modo gratuito, segnali di trading. Questi segnali sono indicazioni su operazioni binarie da fare sul mercato, di solito quasi a colpo sicuro. I migliori segnali in assoluto sono quelli di Investous (clicca qui per approfondire)

Migliori piattaforme di trading

Ho selezionato in modo accurato alcune piattaforme di trading che, in base all’esperienza dei trader italiani e ad un’analisi accurata, consentonodi ottenere la migliore esperienza di trading :

  • Investous: è un broker di opzioni binarie molto popolare, il più popolare in Europa, autorizzato CySEC, con ottime condizioni economiche. Investous offre a tutti gli iscritti, in modo gratuito, segnali di trading elaborati addirittura dalla Faunus Analytics, uno dei centri di analisi finanziari più prestigiosi e affidabili al mondo. Clicca qui per aprire un account su Investous o clicca qui per la recensione di Investous.
  • Iq Option (clicca qui) è un broker di opzioni binarie autorizzato e regolamentato CySEC perfetto per chi è alla prima esperienza. Il deposito minimo è di soli 10 euro e si possono fare anche operazioni di un solo euro. Il conto demo è gratuito e aperto a tutti, anche a coloro che non hanno depositato nulla. Clicca qui per aprire il conto o clicca qui per la recensione di Iq Option
  • Zone Options: fa capo allo stesso gruppo finanziario che controlla Option Fair. Questo broker di opzioni binarie coniuga quindi l’esperienza e l’affidabilità del primo con una interfaccia grafica innovativa. Attualmente non consigliamo di utilizzare questo broker per fare trading, anche se ci sono grosse novità (non confermate) e potremmo tornare presto a consigliarlo.
  • Tradesmarter: Un tempo eccellente, negli ultimi tempi ha perso un po’ di colpi, e attualmente sconsigliamo di utilizzare questo broker di opzioni binarie.

Nota bene: per evitare problemi legali non ho recensito piattaforme che presentano problemi o che non sono consigliate, tuttavia devi ricordare che esistono piattaforme di scarsa qualità (o peggio) che devi evitare a tutti i costi.

La scelta della piattaforma

Quelle che ho elencato sopra sono le piattaforme di trading di opzioni binarie che, in base alla mia analisi e a quella effettuata da gruppi selezionati di altri trader di opzioni binarie hanno garantito in assoluto i risultati migliori. Tuttavia non è detto che la lista sia completa (non è semplice elaborare una lista completa!) o che domani non nasca un nuovo broker che sia addirittura migliore di quelli che ho recensiti o che me ne sia sfuggito qualcuno. Non si può dire nemmeno che esista, in senso letterale, un broker migliore degli altri in assoluto. Quello che si può dire è che esiste un gruppo di broker di qualità (quelli che ho recensito brevemente qui sopra) e all’interno di questo gruppo dovresti scegliere quello che più si addice alle tue caratteristiche o che più ti piace. Se non sei molto esperto, ad esempio, ti conviene scegliere broker dall’interfaccia facile e soprattutto con segnali di trading per opzioni binarie.

E non è detto nemmeno che ti devi focalizzare su un’unica piattaforma di opzioni binarie: anzi ti consiglio di aprire un account su ciascuna delle piattaforme proposte in modo che tu possa valutare al meglio quella che è, per la tua esperienza soggettiva, la migliore. Inoltre ti consiglio di non fermare mai il processo di ricerca: anche quando avrai trovato la piattaforma che fa per te, continua a provare le nuove piattaforme che via via vengono presentate sul mercato. Si tratta di un settore giovane e in rigoglioso sviluppo, sempre molto ricco di novità e sorprese. Se vuoi fare i soldi non devi mai fossilizzarti e non devi bloccare la tua mente, mai.

Leggi anche: Directa.

Fare soldi con le opzioni binarie

Le opzioni binarie stanno avendo, in Italia e nel mondo, davvero un successo strepitoso perché consentono di guadagnare molti soldi in un tempo relativamente ristretto e con rischi bassi e, soprattutto, controllabili al 100% dal trader, in ogni momento. In pratica le opzioni binarie hanno consentito a molti italiani di costituirsi un reddito aggiuntivo o persino di abbandonare un lavoro poco soddisfacente o poco redditizio. Possiamo dire senza dubbio che non è affatto difficile costituirsi una rendita mensile di alcune migliaia di euro o persino superiori dopo pochi mesi di lavoro ed esperienza con le opzioni binarie. Ci sono persino casi di trader, anche poco esperti, che sono riusciti a raggiungere la cifra del milione di euro guadagnato (e, ovviamente, nel frattempo sono diventati più che esperti).

Quello che è davvero importante sottolineare è che per fare soldi con le opzioni binarie non è necessario essere un genio della finanza, nè avere particolari talenti, nè avere molta fortuna (anche se quella non guasta mai e anzi aiuta parecchio). Che cosa ci vuole per fare soldi con le opzioni binarie? Semplice: per fare soldi con le opzioni binarie online ci vuole volontà, impegno, abnegazione, pazienza, capacità di rischiare in proprio per raggiungere i propri obiettivi, coraggio.

Come si vede sono tutte virtù psicologiche che ognuno di noi deve cercare di raggiungere per ottenere il successo nella vita. Perseverando, rischiando, provando è possibile raggiungere, anche in breve tempo, risultati davvero eccezionali. Se vuoi sapere come si guadagna con le opzioni binarie, inizia oggi stesso, tanto è gratis, apri un conto su una buona piattaforma (qui trovi l’elenco aggiornato delle piattaforme consigliate da utilizzare) e inizia ad imparare da subito l’arte di fare soldi con il trading binario.

Nessuno regala soldi, tienilo sempre a mente: le opzioni binarie sono un modo semplice e facile da apprendere per operare sui mercati, ma i soldi che riuscirari a guadagnare dovrai sudarteli. Non puoi pensare di guadagnare se non operi ragionando: non è necessario essere dei geni della finanza o avere un quoziente intellettivo superiore alla media, devi semplicemente ragionare o anche utilizzare i segnali, come si dice tecnicamente, offerti da professionisti esperti del settore. I migliori segnali, per inciso, sono quelli di Investous che trovi cliccando qui.

E per guadagnare davvero devi anche saper scegliere con grande attenzione la piattaforma con cui fare trading: esistono differenze abissali tra broker e broker e solo scegliendo al meglio ti sarà possibile massimizzare i tuoi profitti. Un altro elemento che ti farà guadagnare con le opzioni binarie sarà la conoscenza: per questo ti consiglio di leggere questa guida a fondo. Tuttavia non perdere troppo tempo con la teoria: il modo migliore per imparare a guadagnare è fare pratica, quindi cerca di aprire prima possibile un account con un buon broker e inizia a sperimentare.

Per fare un esempio concreto, piattaforme di trading come Iq Option possono garantirti la massima affidabilità possibile. Piattaforme non autorizzate, ad esempio con sede in strani paradisi fiscali, possono farti perdere tutto velocemente!

Vantaggi delle opzioni binarie

Fare trading con le opzioni binarie è una forma particolare di trading online che presenta dei grandi vantaggi, soprattutto per quelle persone che per la prima volta si avvicinano al mondo del trading, ma non solo: anche i più esperti possono trovare vantaggioso utilizzarle.
Cerchiamo di riassumere brevemente i vantaggi di questa forma di negoziazione:

  • Altissime rendimenti: le opzioni binarie sono, probabilmente, lo strumento finanziario che garantisce il rendimento più alto in assoluto. Ciò significa che operando con le opzioni binarie è possibile guadagnare più soldi e più velocemente rispetto a qualunque altra forma di trading o speculazione. Il trading binarie batte qualunque altro tipo di trading per rendimenti, facilità, apertura.
  • Facilità di utilizzo: fare trading con le opzioni binarie è davvero facile, chiunque può diventare un trader in poco tempo.
  • Facilità di accesso: su internet sono disponibili piattaforme di opzioni binarie davvero buone, con cui si può aprire un conto in 2 minuti. In questa pagina sono elencate le migliori piattaforme di trading per opzioni binarie
  • Basso capitale iniziale: per cominciare ad operare non serve un grande capitale, in alcuni broker si può iniziare con 100 euro o poco più
  • Possibilità di apprendere il funzionamento dei mercati: le opzioni binarie consentono, a chi vuole diventare trader, di apprendere il funzionamento dei mercati in modo semplice e soprattutto diretto. Si tratta quindi di una strada privilegiata per chi vuole diventare trader.
  • Controllo del rischio: le opzioni binarie hanno dei rischi, come tutti gli strumenti finanziari, ma a differenza di tutti gli altri strumenti i rischi sono sempre controllabili facilmente, istante per istante.
  • Hedging semplificato: i trader esperti possono utilizzare le opzioni binarie per fare hedging di posizioni aperte con altri strumenti in modo estremamente semplificato. In parole povere possono comprare una sorta di assicurazione che li ripaga nel caso in cui i loro investimenti vanno male, garantendo comunque di recuperare il capitale inizialmente investito o persino di guadagnare. In questo caso il trading binario si combina con il trading in altri strumenti derivati come i CFD (contratti per differenza).

Strategie Opzioni Binarie

Una volta che avrai aperto il tuo conto di trading (e ti consiglio di farlo subito, clicca qui per sceglere il miglior broker) devi iniziare a pensare alle strategie di trading per opzioni binarie. Le opzioni binarie sono senza ombra di dubbio una delle migliori soluzioni per fare trading online. Investendo nelle opzioni binarie, sarà possibile ottenere dei guadagni molto alti, che possono superare anche il 91% sull’investimento iniziale che è stato caricato sul conto. Vediamo dunque come guadagnare e investire con le opzioni binarie, mostrando le strategie opzioni binarie che stanno generando più soldi ai lettori di www.diventaretrader.com.

Le opzioni binarie, sono un modo popolare per fare trading online. Sul web, sono presenti molti pdf dedicati alle opzioni binarie e anche libri che spiegano le caratteristiche principali delle opzioni binarie, come ad esempio la grandissima semplicità di utilizzo della piattaforma, che permette essenzialmente a tutti di operare sui mercati finanziari. Qui sotto c’è uno screenshot preso dalla piattaforma Investous. Bisogna ricordare però con il trading è sempre un’attività a rischio e quindi c’è la possibilità di perdere capitale:

La 5 migliori operazioni di trading, hanno generato un rendimento massimo di 181 mila dollari, con una tipologia di opzioni binarie “60 secondi”. Tuttavia, lo scopo di questa mini-guida non è quello di affermare che tutti possono guadagnare con le opzioni binarie, perché non è così. Per guadagnare con le opzioni binarie servono:

  • Ore e ore passate a studiare le basi del trading e della macroeconomia
  • Svariati giorni di allenamento in demo
  • Un money management e psicologia del trading opzioni binarie rigoroso e professionale
  • La migliore strategia opzioni binarie

Appunto, come si fa a trovare una delle migliori strategie opzioni binarie? Non c’è alcun problema, in quanto è possibile trovarle qui di seguito, per metterle subito in pratica sul tuo conto di trading opzioni binarie. Non importa avere un Master in Finanza, ma qualsiasi persona può mettere in pratica una strategia e iniziare a guadagnare con le opzioni binarie. Le opzioni binarie, sono infatti una tipologia di trading su misura per tutte quelle persone che non hanno una formazione “esperta” nel mondo della finanza, ma che vogliono comunque investire al meglio con un investimento redditizio.

Le opzioni binarie, sono state inventate da un professore dell’Università della Pennsylvania che aveva intuito che il trading era troppo difficile per la gente comune ed era necessario inventare una metodologia molto più semplice, in modo da permettere anche a quelli che non conoscevano a il trading, di investire nei mercati finanziari attraverso un metodo semplice, sicuro e soprattutto proficuo.

Prima di illustrare le svariate strategie, è necessario pubblicare qualche dato, qualche percentuale. Non tutti sanno infatti che le opzioni binarie offrono delle percentuali di rendimento, che possono arrivare anche dal 75 al 90% dell’investimento iniziale che si desidera depositare sul sito di trading online. Il rendimento, varia infatti in base alla tipologia e strategie di opzioni binarie selezionata, e con la quale si sta facendo trading.

Fare trading con le opzioni binarie, significa prima di tutto fare una vera e propria previsione su un mercato (come ad esempio quello delle azioni, valute, indici etc) in base a due possibilità:

  • Aumento del prezzo del mercato
  • Diminuzione del prezzo del mercato

Tutto qui, non c’è altro da spiegare. L’opzione si chiama per l’appunto “binaria” in quanto ci sono solo due possibilità: al rialzo, oppure al ribasso. Per guadagnare, bisogna solo prevedere la salita o discesa del prezzo. Ma come prevedere l’andamento delle opzioni binarie? Molto semplice, serve una strategia che sia in grado di studiare il passato e prevedere il futuro, generando dei segnali ben precisi. Fra poco, continuando a leggere, sarà possibile consultare le migliori.

Strategie opzioni binarie: media mobile a 50 periodi

Si tratta di una strategia che è basata sull’indicatore tecnico “Media Mobile”. Si tratta di uno degli indicatori di trading più utilizzati in assoluto dai vari analisti tecnici, che prende in esame la media passata dei prezzi di un determinato periodo. In questo caso, per media mobile a 50 periodi, vengono presi in considerazione quindi gli ultimi 50 giorni. 50 livelli di prezzo degli ultimi 50 giorni, dividendo il risultato per 50. La media mobile, rappresenta quindi l’andamento “medio” nell’intervallo di tempo selezionato.

Quello che è possibile notare nell’immagine sopra, è il grafico della coppia forex EUR/USD con applicata la media mobile a 50 periodi (linea azzurra). Come è possibile notare, la media segue il prezzo.

Si può osservare chiaramente quante volte il prezzo viola la media mobile, passando attraverso. Ogni volta che passa attraverso, il movimento è sempre molto “violento”, rispetto all’andamento regolare della coppia forex.Con le opzioni binarie, è più consigliabile utilizzare questa strategia con opzioni binarie a scadenza a 60 minuti, con un grafico impostato a 1 ora per periodo. Eccolo qua:

Il grafico qua sopra è la rappresentazione di EUR/USD a periodi di 1 ora, con applicata una SMA 50 (Media Mobile a 50 periodi).
Sarà quindi necessario impostare:

  • media mobile a 50 periodi;
  • grafico con timeframe H1.

Adesso dovranno semplicemente arrivare i segnali, che possono essere di due tipi.

Un segnale di tipo rialzista: che viene ottenuto dall’attraversamento, dal basso verso l’alto, del prezzo della sua media mobile. In questo caso, come è possibile vedere dal grafico qua sotto, il trend cambia e diventa appunto rialzista.

In questo caso, il segnale sarà dunque di acquisto con opzione binaria di tipo CALL (Alto) con una scadenza di 1 ora.Un segnale di tipo ribassista: che viene ottenuto dall’attraversamento, dall’alto verso il basso, del prezzo della sua media mobile. In questo caso, come è possibile vedere dal grafico qua sotto, il trend cambia e diventa appunto ribassista.

In questo caso, il segnale sarà dunque di vendita con opzione binaria di tipo PUT (Basso) con una scadenza di 1 ora.In tutti e due i casi, conviene aspettare la chiusura della prima candela al di sopra (in caso di acquisto) o al di sotto (in caso di vendita) della media mobile, in modo da avere un segnale di trading binario estremamente affidabile.Con un investimento sulla coppia EUR/USD dell’esempio, il rendimento oscilla intorno al 70-90%. Con un investimento quindi di 500 euro, e un rendimento del 90%, sarà possibile quindi guadagnare ben 450 euro, nel caso la previsione fosse esatta.

Con le opzioni binarie a 30 minuti, il guadagno è stato leggermente minore con lo stesso quantitativo investito in quanto si tratta di una tipologia diverso, e in questo caso con un rendimento minore.

Strategie opzioni binarie 60 secondi

Le strategie opzioni binarie 60 secondi sono senza dubbio tra le più remunerative, in quanto permettono di guadagnare anche fino al 98% del proprio capitale investito. Si tratta quindi di un guadagno che può essere fatto in soltanto un minuto, e si tratta delle opzioni binarie più convenienti in assoluto.

Con le strategie opzioni binarie 60 secondi, è possibile ottenere degli ottimi guadagni con la propria strategia. Tuttavia, sono molti gli illusi che credono che basti premere un bottone per guadagnare oltre 2000 euro a botta con un investimento di soli 50 euro. Non è così, ma è il contrario. Per fare trading con le strategie opzioni binarie 60 secondi, è necessario avere una minima preparazione.

Questo non significa che non è possibile guadagnare con le opzioni binarie, ma attraverso i consigli contenuti in questa guida, sarà possibile guadagnare degli alti rendimenti. Qui di seguito sarà possibile trovare una lista delle migliori strategie per guadagnare con le opzioni binarie a 60 secondi.

Supporti e resistenze: la strategia dei supporti e resistenze è la migliore per le opzioni binarie a 60 secondi. Impostare il timeframe a 1 minuto, tracciare quindi i supporti e resistenze.

Nell’immagine sopra sono state tracciate le resistenze (i rimbalzi dall’alto verso il basso sono resistenze, dal basso verso l’alto sono supporti), sarà sufficiente vendere attraverso una opzione binaria da 60 secondi Put nei punti verdi, per guadagnare.

La stessa cosa, può essere effettuata anche su un supporto, ovviamente con un tipo di opzione binaria Call.
RSI: una delle migliori strategie opzioni binarie 60 secondi, è l’oscillatore RSI. Attraverso questa tipologia di oscillatore, è possibile identificare i valori di iper-venduto e iper-comprato del mercato. Nelle zone di iper-venduto il prezzo tende a salire, nelle zone di iper-comprato, tende invece a scendere, ecco quello che succede:

Il consiglio per sfruttare questa specifica strategia al meglio, è di utilizzare un oscillatore a 6 periodi, acquistando con un’opzione binarie put quando la media mobile dell’RSI si trova in iper-comprato. Oppure, utilizzando un’opzione binaria Call quando la media mobile si trova nella zona di iper-venduto.Utilizzare una strategia per le opzioni binarie, significa quindi massimizzare i profitti e minimizzare le perdite, proprio grazie al fatto che è possibile investire consapevolmente, attraverso una strategia.

Queste strategia forniscono degli ottimi risultati che si sono rivelati molto positivi in media. Le strategie che sono state illustrate in questa pagina, su una media di 10 segnali e quindi su 10 operazioni di 1 ora circa, ci hanno portato in totale:

  • 7 operazioni in the money con un guadagno medio dell’82%
  • 3 operazioni out of the money

Considerando un investimento di all’incirca 50 euro per ogni operazione, quindi 500 euro in totale, il guadagno è stato dunque di (82% di 50 = 41 euro)*7= 287 euro, a questi andranno poi sottratte le perdite di 150 euro, che portano quindi ad un guadagno netto di 137 euro. Si tratta di una cifra di tutto rispetto, considerando che stiamo parlando di guadagni fatti soltanto in 1 ora di tempo.

Il segreto per massimizzare ancora di più questi guadagni è scegliere i broker che consentono di ottenere dei rimborsi sulle perdite. Così facendo quei 150 euro di perdite, verranno rimborsati dal broker, consentendo quindi di guadagnare, nel caso precedente, 287 euro tondi tondi.

Segnali per opzioni binarie

Ci sono esperti trader e analisti che mettono a disposizione gratis o a pagamento (o con diverse forme intermedie) segnali di trading. Di cosa si tratta? Si tratta di previsioni accurate che possono essere utilizzate immediatamente (e spesso addirittura in forma di trading automatico) per fare trading con le opzioni binarie e aumentare sensibilmente la probabilità di guadagnare. E’ ovvio che tutto dipende dall’affidabilità e dalla bravura di chi fornisce il servizio di segnali gratis ma ti assicuro che ci sono in giro dei servizi davvero eccezionali e che consentono guadagni rotondi. Il consiglio che ti do è sempre di creare prima un account e fare un po’ di pratica e solo dopo metterti alla ricerca di un buon servizio di segnali.

Attualmente, uno dei migliori servizi di di segnali di trading è quello offerto da Investous a tutti i suoi iscritti. I segnali sono elaborati dalla Faunus Analytics, uno dei più famosi e affidabili centri di analisi finanziari al mondo. Questi segnali non devono essere considerati come consigli di investimento e comunque la responsabilità di ogni singola operazione è sempre del trader che può decidere se seguire il segnale oppure no. Cliccando qui potrai cominciare a ricevere segnali di trading che funzionano davvero e che ti faranno guadagnare.

La falla delle opzioni binarie

Su internet circola la voce che ci sarebbe una falla all’interno del sistema delle opzioni binarie, una falla che garantirebbe a tutti la possibilità di guadagnare. Possiamo dire senza tema di essere smentiti che si tratta di una vera e propria bufala. Se mai (e utilizzo il se) questa falla è esistita, sicuramente adesso non esiste più. Molto meglio concentrarsi sulle strategie di trading che perdere tempo alla ricerca di qualcosa che in effetti non esiste.

Opzioni binarie demo

Una modalità interessante per sperimentare il trading binario è costituita dalle demo. Un conto demo per opzioni binarie è un conto aperto su un broker che consente di operare sui mercati utilizzando una valuta virtuale. Di solito il conto viene fornito di una somma piuttosto consistente (anche superiore a 100.000, ma sono sempre soldi virtuali) con cui è possibile fare trading con le opzioni binarie. Le eventuali perdite sono sottratte da questa somma virtuale, esattamente come gli eventuali profitti sono aggiunti al conto.

La piattaforma demo è, di solito, identica a quella che si usa per il trading binario reale e utilizzare un conto demo è un ottimo modo per prendere confidenza con la piattaforma. Non bisogna però illudersi che si tratti di un esercizio di trading vero e proprio: purtroppo la demo è solo una simulazione e non consente di aumentare in modo significativo l’esperienza di trading visto che manca completamente l’aspetto emozionale. Per questo motivo, non è consigliabile per l’aspirante trader operare troppo con un conto demo. Molto meglio passare, prima possibile, a fare trading con soldi veri. All’inizio sarà opportuno limitare l’importo delle singole operazioni, per poi aumentare via via che si raggiunge un maggior livello di esperienza. Questo modo di operare vale sicuramente molto di più che operare con la demo ai fini di acquisire esperienza.

Se sei alla ricerca di una buona demo per le opzioni binarie, ti consiglio di provare subito Iq Option. Perché? Iq Option garantisce una demo illimitata nel tempo e nel volume, disponibile gratuitamente per tutti coloro che aprono un conto. Iq Option è la piattaoforma di opzioni binarie più facile da utilizzare. Inoltre se decidi di fare un deposito per cominciare a fare trading con soldi veri, puoi limitarti a depositare anche solo 10 euro. E’ l’unica piattaforma che ha un deposito minimo così basso ed è per questo che conviene utilizzarla in demo: se poi si decide di passare ai soldi veri, il passo è molto semplice! Clicca qui e ottieni il tuo conto demo gratis.

Elementi tecnici

Se hai avuto la pazienza di seguirmi fino a questo punto, sei già pronto per iniziare a fare trading con le opzioni binarie. Molto probabilmente avrai già aperto un tuo account su uno dei broker che ti ho segnalato sopra. Tuttavia non abbiamo certo esaurito il nostro discorso relativo alle opzioni binarie, anzi. In questo paragrafo cercherò di focalizzare l’attenzione su alcuni aspetti tecnici collegati alle opzioni binarie che, anche se non indispensabili, aiutano a capire meglio l’argomento.

Tipi di opzione binaria

Fino a questo punto ho parlato, volutamente, di opzioni binarie facendo riferimento solo ad un particolare tipo di opzioni binaria, le opzioni Top / Down caratterizzate proprio dal fatto che il guadagno o meno del trader si determina in base al rialzo o alla discesa di un particolare mercato. Tuttavia non sono queste le uniche opzioni disponibili. Esistono almeno altri due macro gruppi che è interessante osservare: le opzioni interval e le opzioni touch. Le prime pagano (più tecnicamente sono in the money) quando si riesce a prevedere l’intervallo di prezzo entro il quale resterà il prezzo dell’asset. Le seconde quando il prezzo dell’asset tocca, anche solo per un istante, un valore predeterminato. Queste sono opzioni esotiche, che offrono rendimenti da capogiro, fino al 380%, ma non mi sento di consigliarle a qualsiasi trader perché fare previsioni di questo tipo è più complesso e quindi potrebbe essere più difficile guadagnare. Tuttavia quando si accumula esperienza di trading può essere una sfida esaltante ottenere un rendimento del 380% in pochi minuti.

Mercati finanziari

Le opzioni binarie non sono un mercato separato ma rappresentano uno strumento finanziario per operare su diversi mercati. I principali mercati su cui si opera, solitamente, con le opzioni binarie sono: forex, materie prime e mercato azionario. Il mercato forex, come probabilmente saprai, è il mercato dove si scambiano tra di loro le valute, più precisamente dove si scambiano coppie di valuti. Tutte le piattaforme di opzioni binarie consentono di operare sul forex, di solito sia sulle valute principali che su quelle secondarie. Tuttavia ti consiglio di concentrarti, almeno all’inizio, sulle valute principali perché sono quelle su cui è più facile procurarsi notizie fresche e quindi quelle che permettono di fare i guadagni maggiori. Tra le valute preferite dai trader dobbiamo ricordare: Dollari Americani, Euro, Yen Giapponese, Sterlina Inglese, Dollari Canadesi e Dollari Australiani.

Anche le materie prime di solito attirano l’attenzione degli investitori in opzioni binarie. Di solito si scommette sull’andamento di oro, argento o petrolio ma è possibile negoziare anche opzioni su zucchero, caffè, grano, mais, rame e altre ancora perché ciascun broker ha una sua lista di materie prime che si possono trattare. Se hai un interesse specifico in una materia prima, devi verificare se il broker che hai scelto consente di negoziarla.

I migliori broker di opzioni binarie consentono anche la possibilità di acquistare opzioni sulle azioni. In questo modo è possibile scommettere sull’andamento di Facebook, Apple, Microsoft, Yahoo, Google, Bank of America, Societé Générale,Exxon Mobile, Juventus e tante altre aziende (centinaia di titoli) senza dover necessariamente comprare le azioni e con un investimento che è sensibilmente ridotto. In effetti se si vuole lavorare sul mercato azionario è molto più conveniente, anche dal punto di vista delle commissioni, lavorare con le opzioni binarie. Anche perchè nessuna piattaforma di opzioni binarie applica commissioni, a differenza dei normali broker bancari che applicano a tutte le transazioni salatissime commissioni, oltre a prevedere spesso dei costi fissi anche piuttosto elevati e sicuramente ingiustificati. E’ anche facile operare direttamente sugli indici. Questa è una modalità consigliata ai neofiti, visto che sull’andamento degli indici è disponibile gratuitamente una grande massa di informazioni ed è quindi relativamente semplice fare previsioni. Insomma, grazie alle operazioni digitali tutti i mercati azionari sono a portata di click, sempre e comunque. Probabilmente ci sono alcune small cap che non vengono coperte, ma soprattutto per i principianti è sempre meglio stare lontano dalle small cap, sia che si utilizzino le opzioni digitali per il trading sia che si utilizzi qualunque altro strumento.

Conclusioni

Le opzioni binarie rappresentano senza dubbio uno strumento formidabile per guadagnare sui mercati finanziari anche senza una formazione specifica. Se mi hai seguito fin qui sei senz’altro pronto a cominciare da subito la tua avventura, scegli un broker consigliato e comincia a fare trading, i guadagni arriveranno subito e saranno davvero elevati! I migliori broker di opzioni binarie attualmente sul mercato sono Investous (clicca qui per registrarti) e Iq Option (clicca qui per registrarti).

Strumenti finanziari ad altissimo rendimento.

No, oggi le opzioni binarie sono disponibili solo alla lobby dei trader professionisti. I normali trader retail non hanno più accesso alle opzioni binarie.

Come funzionano le Opzioni FX?

Tra le ultime novità offerte da IQ Option ai suoi clienti ci sono le Opzioni FX.

L’opzione FX è un nuovo strumento d’investimento che sfrutta tutte le funzionalità del Forex offrendo ai trader l’opportunità di negoziare coppie di valute a breve termine.

Le Opzioni FX hanno un potenziale rendimento illimitato per tutte le negoziazioni che sono andate a buon fine, per le negoziazioni con previsione errata, le perdite possono essere inferiori al 100%, ma non si perde mai più di quello che si è investito.

Cosa sono e come funzionano le Opzioni FX

Guida per fare Trading Azioni Bayer in pochi minuti

Le Opzioni FX consentono ai trader di aprire una posizione di negoziazione con una scadenza di 60 minuti, con un importo minimo di 25 euro, la negoziazione si può chiudere in qualunque momento, si può scegliere tra sei coppie di valute (in europa), tra le più importanti.

Le Opzioni FX sono semplici da negoziare, basta scegliere le coppia di valute con cui vuoi negoziare, decidere il prezzo d’esercizio e l’importo con cui investire, il minimo è di 25 euro, per poi scegliere quale posizione prendere, se si prevede che il prezzo salga allora acquistiamo, se si prevede che il prezzo cali allora vendiamo.

Le Opzioni: Concetti di Base

Un’opzione è un derivato, ossia un prodotto finanziario il cui valore “deriva” (da cui il nome) da quello di un’altra attività. Dalle opzioni derivano le ormai famose “opzioni binarie“.

Volendo dare una definizione sintetica potremmo dire che:
Le opzioni sono dei contratti in cui il compratore dell’opzione acquisisce il diritto (e non l’obbligo) di comprare (opzioni call) o di vendere (opzioni put) una grandezza (sottostante) ad una certa data (o entro una certa data) e ad un certo prezzo (strike price).

Dalla definizione qui sopra capiamo che ci sono 4 concetti fondamentali nelle opzioni:

  • Il tipo. Le calls danno diritto di comprare mentre le puts danno il diritto di vendere;
  • Il sottostante. E’ la grandezza oggetto del contratto, ossia il bene che ho il diritto di comprare o vendere al venditore dell’opzione;
  • La scadenza. E’ la data in cui o entro la quale posso esercitare il mio diritto;
  • Lo strike price. Ossia il prezzo di acquisto o di vendita che ho fissato nel contratto.

Chi compra l’opzione deve pagare al venditore un premio.

Potremmo pensare all’opzione come alla RCA della nostra auto: noi paghiamo un premio alla nostra Assicurazione (venditore dell’opzione) per assicurarci che il costo massimo di un incidente con colpa sia pari al premio stesso!

Le opzioni possono avere sottostanti di tutti i tipi: metalli preziosi, prodotti agricoli, azioni, obbligazioni e persino condizioni meteorologiche.

Guida per fare Trading Azioni

Esempio:

L’opzione è quindi un contratto in cui ci sono due parti:

  • Lo scrittore dell’opzione che è colui che la crea;
  • Il detentore che è colui che l’ha comprata.

Con l’acquisto dell’opzione il detentore acquisisce il diritto (e non l’obbligo) di acquistare (opzioni call) o vendere (opzioni put) una certa grandezza (il sottostante) ad una certa data (expiry date) e ad un certo prezzo (strike price).

Le opzioni sono un mezzo di copertura dal rischio straordinario.

Le Opzioni: definizione

Le opzioni, sono un contratto, in cui l’acquirente dell’opzione ha comprato il diritto di comprare dal venditore dell’opzione o di vendere un certo sottostante al venditore dell’opzione. Le opzioni, quindi, le possiamo classificare in due grandi tipologie:

  • Call: danno il diritto all’acquirente di comprare il sottostante ad una certa data e a un certo prezzo;
  • Put: danno il diritto all’acquirente di vendere il sottostante ad una certa data e a un certo prezzo.

In entrambi i casi il venditore subisce la scelta dell’acquirente che, tuttavia, eserciterà l’opzione solo se conveniente per lui.

Il prezzo di acquisto/vendita è il cd strike price o prezzo di esercizio.

Se, a scadenza dell’opzione, il prezzo di mercato del sottostante è maggiore dello strike price, il detentore di una call ha convenienza ad esercitare l’opzione (si dice che l’opzione è in the money) perché pagherebbe un bene meno del suo valore di mercato di quel momento. Nel caso di un valore inferiore, invece, l’opzione non verrebbe esercitata (l’opzione è out of the money).

Nel caso di un valore pari a quello dello strike price avremmo indifferenza tra l’esercizio o meno dell’opzione (opzione at the money).

Naturalmente, nel caso di una put, l’opzione sarebbe in the money se il prezzo di mercato a scadenza fosse sotto lo strike price perché, in quel caso, il compratore della put avrebbe il diritto di vendere il sottostante ad un prezzo maggiore di quello di mercato di quel momento.

La data di esercizio dell’opzione è la data alla quale (opzione di tipo europeo) o entro la quale (opzione di tipo americano) avviene o meno l’esercizio dell’opzione. In questa data l’acquirente della call (se in the money) paga lo strike price al venditore dell’opzione che, invece, consegna il sottostante.

L’acquirente della put, invece, incassa lo strike price e consegna il sottostante al venditore dell’opzione.

Una spiegazione sintetica di come si prezzano le opzioni la potete trovare qui

Le Opzioni: Esempio

Poniamo di aver programmato un viaggio negli USA per la prossima estate e di avere intenzione di sfruttare la differenza tra €uro e Dollaro per comprare un’iPhone al prezzo di $ 1.000. Se potessi andare oggi negli USA e il tasso di cambio fosse 1,30$=1€ (0,769$=1€) potrei comprare l’iPhone pagando € 769. Tuttavia io non so se al momento del viaggio il cambio sarà uguale o peggiore.

A questo punto ho 3 possibilità:

  • Cambio oggi € 769 con i $ 1.000 e mi li tengo in tasca fino al viaggio.
  • Aspetto di andare negli USA e compro al cambio del momento.
  • Compro un’opzione sul cambio put €/ call $ con strike price 1,30 e scadenza nella data di partenza per il viaggio.

Nei punti 1 e 2 ho già fissato quello che sarà il mio esborso in €uro (l’unica differenza che è nel punto 1 i dollari li prendo subito e nel 2 solo a scadenza). Con l’opzione, invece, io compro il diritto di vendere i mie €uro in cambio dell’acquisto dei dollari al cambio di 1,30:

Al momento del viaggio il cambio può essere salito, sceso o rimasto uguale:

  • Poniamo che il tasso di cambio €/$ sia arrivato a $ 1,20 = € 1. In tal caso, non cambia nulla nel punto 1, mentre se ho scelto la seconda possibilità dovrò sborsare € 833 per cambiarli con i $ 1.000. Con l’opzione invece ho la possibilità di continuare a comprare i dollari al prezzo di $1,3/€1, pagandoli € 769 e risparmiando, quindi, €833 – € 769 = € 64!
  • Il tasso di cambio è rimasto a $1,30=€1 e le tre situazioni sono identiche.
  • Il tasso di cambio è $1,4=€1. Ora se ho scelto la seconda opzione posso avere i $ 1.000 sborsando solo € 714 cosa che, però, posso fare anche con l’opzione semplicemente non esercitandola! Nel caso avessi scelto la possibilità 1 avrei perso circa € 769 – € 714 = € 54!

Quindi, grazie all’opzione, ho potuto “fissare” il prezzo massimo per il mio acquisto senza precludermi la possibilità di pagarlo meno. Naturalmente questa possibilità ha un costo, rappresentato dal premio.

Il premio delle opzioni viene corrisposto dal compratore al venditore al momento dell’acquisto. Questa spesa esaurisce il rischio per l’acquirente: il costo massimo sarà sempre pari a questo! Il venditore invece, è esposto agli eventi: se l’opzione verrà esercitata dal compratore, il venditore dovrà comprare o vendere al prezzo prestabilito.

Tornando all’esempio precedente, poniamo che questa opzione costi € 5 (0,005€ per ogni 1€).

Ora nel caso A devo considerare che, comprando l’opzione, il mio risparmio non è stato di € 64, ma di € 59 a causa del costo dell’opzione.

Nel caso B, invece, le situazioni non sono equivalenti perché l’opzione ha un costo e l’acquisto della stessa rende questa scelta la più costosa delle tre.

Nel caso C, invece, la situazione che avrei comprando le opzioni risulta peggiore di quella che non prevede alcuna azione proprio per i € 5.

Potremmo rappresentare tutti questi eventi in un grafico.

Come si vede, nel caso il tasso di cambio sotto gli 0,769 € per i 1$ io avrei una perdita pari al costo dell’opzione. A 0,774 € per 1$ avrei una situazione di indifferenza: l’opzione costa €0,005 mentre il mio guadagno è €0,774 – €0,769 = € 0,005. Oltre gli 0,774 ho un guadagno potenzialmente infinito.

Vediamo ora di rappresentare, invece, il costo del mio iPhone con e senza opzione.

Poniamo che il tasso di cambio diventi $1=€0,00001; il costo del mio iPhone diventerebbe praticamente 0€ (€0,1=$ 1.000) mentre al salire del tasso di cambio avrei un costo sempre maggiore e, potenzialmente, infinito. Se invece mi compro l’opzione avrei che al cambio $1=0,00001, spenderei comunque €5, mentre, al massimo, spenderei € 769. Ho fissato il mio costo massimo.
Anche qui per un cambio pari a 0,774 avrei l’indifferenza tra comprare l’opzione e non: sempre € 774 spenderei!

Da quanto emerge dall’esempio precedente è chiaro come le opzioni possano rappresentare una sorta di assicurazione contro uno specifico rischio.

Come negoziare con le opzioni FX

Per negoziare con le Opzioni Fx su IQ Option è molto semplice, occorre seguire pochi semplici passaggi.

  • Aprire il proprio account di negoziazione;
  • scegliere tra le 6 coppie di valute disponibili, con cui vuoi negoziare;
  • Scegliere la scadenza, l’orario esatto della chiusura del contratto, il tempo di scadenza massimo è di 60 minuti;
  • Indicare l’ammontare dell’investimento, il minimo richiesto per l’investimento è di 25 euro in su;
  • Indicare lo strike price, ossia il prezzo di partenza del contratto;
  • Scegliere tra due opzioni per aprire una posizione di negoziazione Call se si pensa che la coppia di valute andrà il rialzo oppure Put se si pensa che le
  • coppia di valute scenderà di valore;
  • IQ Option consente di chiudere (aprire) in qualunque momento la posizione di opzioni fx, manualmente.

Migliori piattaforme di Trading online

Broker Forex Trading, Criptovalute e Trading CFD

Tutti i broker sono stati testati dal nostro esperto staff.
Ci teniamo molto ad offrire solamente piattaforme di Broker che siano legali e sopratutto certificati e autorizzati in Europa dalla Cyprus Securities and Exchange Commission (CySEC) ente addetto al controllo ed alla sicurezza per il trading online.

Broker Caratteristiche Demo
BROKER DEL MESE
Licenza: CySEC-FCA
Social Trading
Conto Demo di 100.000€!
Apri conto Demo Gratuito!
Licenza: CySEC
“100% Affidabilità”
Conto Demo di 100.000€!
Apri conto Demo!
Licenza: CySEC
Fai trading con soli 10€!
Trade minimo: 1€
Apri conto Demo Gratuito!
Licenza: CySEC
Broker affidabile
Deposito minimo: 100€
Apri conto Demo Gratuito!
Licenza: Cysec – FCA – KNF
Conto Demo di 100.000€!
Nessun Deposito Minimo!
News e Idee di Trading!
Apri conto Demo Gratuito!
Licenza: CySEC
100% Regolamentato
Conto Demo di 50.000 €!
Apri conto Demo Gratuito!


*Avviso di rischio: Gli investitori possono perdere tutto il loro capitale da trading.

Rischia solo il capitale che sei disposto a perdere. Questo messaggio non costituisce un consiglio di investimento.

I CFD sono strumenti complessi e comportano un elevato rischio di perdita rapida del proprio denaro a causa della presenza della leva. Circa il 74-89% dei conti degli investitori al dettaglio perdono il proprio denaro quando fanno trading con i CFD. Dovresti assicurarti di aver compreso il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di assumerti l’alto rischio di perdita del tuo denaro“.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Like this post? Please share to your friends:
Enciclopedia delle opzioni binarie
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: