Indici di borsa cosa sono Come investire su indice di borsa

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Indici di Borsa

Siamo lieti di dedicare questa pagina al trading sugli indici di Borsa, ovvero alla negoziazione tramite i CFD degli indici. Molti sono gli utenti infatti che cercano del materiale informativo su questo particolare strumento finanziario. Iniziamo così un discorso che vale anche sotto l’aspetto didattico, nel caso desideriate imparare a negoziare su indici. Se invece vuoi iniziare subito a fare trading sugli indici di borsa il miglior modo per farlo è scaricare questa piattaforma gratuita.

Per prima cosa mettiamo a fuoco il concetto di “indice di Borsa” il quale rappresenta una statistica utilizzata per verificare le variazioni delle quotazioni azionarie delle società quotate in Borsa. Quindi, si tratta di un “paniere” di titoli azionari e il suo valore rappresenta questo insieme nel suo complesso. Per dirla più semplicemente, possiamo dire che gli indici rappresentano il “termometro” di un gruppo di azioni.

Tipologie di Indici

Gli indici vengono calcolati attraverso tre metodologie, che ne definiscono la tipologia. Abbiamo:

  • Indici equally weighted: il termine “equally” sta per “uguaglianza”, infatti in questo calcolo vi è l’uguaglianza tra i fattori di ponderazione per tutti i titoli facenti parte dell’indice. In questo calcolo non si considerano le capitalizzazioni delle società incluse.
  • Indici price weighted: in questi indici ciascun titolo ha un peso diverso a seconda del suo prezzo. Si tratta di indici facili da calcolare, ma che non rispecchiano perfettamente il trend dell’intero portafoglio. Per questo motivo, in questo indice vengono maggiormente rappresentati i titoli dal prezzo più elevato.
  • Indici value weighted: sono i più utilizzati in quanto ritenuti più corretti ed equi. Questi indici associano ai titoli un peso proporzionale alla capitalizzazione della società emittente e vengono per giunta rettificati ogni volta che le società eseguono frazionamenti, pagano i dividendi, fanno raggruppamenti, scissioni e così via.

Alcuni esempi di indice value weighted sono l‘S&P500 (USA), l‘FTSE Mib (Italia), CAC40 (Francia), DAX30 (Germania), FTSE 100 (Inghilterra), Nikkei (Giappone).
Per quanto riguarda le altre tipologie, troviamo il popolare Dow Jones (USA) e il Nikkei 225 (Giappone) del tipo price weighted.

Cosa Vuol Dire Investire sugli Indici

Ora che abbiamo visto cosa sono gli indici e come vengono calcolati, proviamo a capire perché si investe sugli indici e come si può farlo.

Innanzitutto, la differenza tra l’investimento su un’azione (o un gruppo di azioni a scelta) e l’investimento su un indice sta nella volontà di puntare su una singola società o su un gruppo di società che consente di avere anche una cosiddetta diversificazione del portafoglio. Puntare su una società significa seguire le vicende della stessa, i piani strategici, gli avvenimenti esterni ed interni ecc. Puntare su un indice invece significa voler seguire un insieme di società che si muoveranno per forza di cose all’interno di uno stesso percorso e di una stessa economia.

Investire sugli indici di Borsa quindi è relativamente più semplice rispetto quanto avviene con le azioni. Se pensate che ad esempio un anno sarà di crescita per un determinato paese (es. il 2020 per l’Italia), investire su un indice comporterà una scelta più semplice, anche se a fronte di un guadagno minore rispetto a quello che si potrebbe avere investendo solo su una forte società in crescita.

Sulla bilancia quindi potremo mettere: facilità di scelta e potenzialità di crescita. A voi spetterà la decisione se puntare su un rialzo più forte o su una via più facilmente pronosticabile.

Investire sugli indici online

Per investire sugli indici non occorre recarsi obbligatoriamente in banca allo sportello specializzato, ma si può farlo comodamente da casa grazie ai CFD forniti dai broker online. Le stesse società di broker online mettono a disposizione delle piattaforme gratuite con le quale effettuare le transazioni (di acquisto e vendita anche in tempi brevissimi). Alcuni broker, come Plus500, offrono la possibilità di aprire un conto demo che consente di fare pratica con una piattaforma gratuita, ma con soldi virtuali. Praticamente avrete a che fare con gli stessi dati in tempo reale dipendenti dall’andamento della Borsa, potrete effettuare tutti i tipi di operazione ma senza utilizzare soldi veri, ma avendo effetti solo su un deposito di soldi virtuali che vi sarà accreditato gratuitamente. Insomma, imparare è gratuito.
Quando vorrete, potrete passare (non obbligatoriamente, è importante dirlo) al conto reale, grazie al quale operare con denaro reale.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Indici di Borsa: cosa sono e come si investe

Luglio 18, 2020 by Redazione

Quando ci si muove nell‘intricato mondo del trading online, è necessario informarsi sugli indici di Borsa. Se ne hai sentito parlare e vuoi saperne di più, non ti resta che leggere la guida che abbiamo preparato per te, che contiene non solo informazioni su cosa sono gli indici di Borsa, ma anche consigli per fare trading in maniera efficace con questa tipologia di asset su broker come Investous.

Facciamo l’esempio di Investous, tra tutti i broker disponibili di cui parleremo anche più avanti, perché è una piattaforma veramente semplice e intuitiva, alla portata anche di chi non ha mai speculato in borsa.

Come vedi, abbiamo preparato anche un indice, grazie al quale potrai scegliere gli argomenti che ti interessano di più.

Indici di Borsa italiana e non solo: ecco cosa sono

Partiamo dalle basi e vediamo cosa sono gli indici di Borsa. Quando si nomina questo asset, si inquadrano dei panieri di azioni. Ciascuno di essi è composto da una quantità variabile di titoli azionari. Le situazioni sono tante e diverse. Esistono indici di Borsa che comprendono poche decine di titoli e altri che, invece, ne raccolgono diverse centinaia.

Quando si analizzano gli indici di Borsa, è bene ricordare che la presenza di determinati titoli piuttosto che di altri non è affatto casuale. I criteri di scelta sono infatti molto specifici. Il parametro principale riguarda la capitalizzazione dei gruppi societari quotati.

Molto importante è anche il settore in cui i gruppi societari operano. Per fare un esempio tra i più celebri, ricordiamo il caso del NASDAQ, che raccoglie solo titoli del comparto tecnologico.

Indici azionari mondiali: ecco come funzionano

Dopo aver specificato cosa sono gli indici di Borsa, vediamo come funzionano. A tal proposito, è fondamentale dire che ogni singolo indice azionario è il frutto della media dell’andamento dei titoli inclusi nel paniere. Non si tratta di una media matematica ma di una media ponderata. In poche parole, i titoli con una capitalizzazione più elevata hanno un peso maggiore.

La capitalizzazione non è l’unico aspetto che ha un ruolo in sede di calcolo dell’indice. In ogni caso, esistono differenti modalità di calcolo che definiscono il tipo di indice. Eccole per punti:

  • Indici equally weighted: in questo caso, abbiamo a che fare con un calcolo che viene effettuato sulla base di una normalissima media matematica. I titoli azionari hanno quindi ciascuno il medesimo peso, a prescindere dalla capitalizzazione.
  • Indici price weighted: in tale frangente, il calcolo viene effettuato sulla base della media ponderata. Il peso dei singoli titoli risulta quindi legato non alla capitalizzazione della società, bensì al prezzo delle azioni.
  • Indici value weighted: il calcolo, in tale situazione, viene effettuato sulla base di una media ponderata. Il maggior peso è attribuito ai titoli di società con capitalizzazione alta. Questa tipologia di indice azionario è la più diffusa al mondo. Tra i più celebri panieri di azioni con queste caratteristiche, possiamo ricordare il Dax.

Come si leggono gli indici di Borsa?

La lettura di un indice di Borsa è un’operazione davvero molto semplice. Molto utili a tal proposito sono i colori. In caso di indice azionario colorato di rosso, bisogna considerare una flessione rispetto al dato precedente. Se, invece, ci si trova davanti a un indice colorato di verde, vuol dire che c’è stata una variazione positiva rispetto a quanto già rilevato.

Per valutare gli indici di Borsa bisogna basarsi sui grafici. I suddetti possono essere di due tipi:

  • Grafici storici
  • Grafici in tempo reale

Quanti sono gli indici di Borsa?

Gli indici di Borsa esistenti sono davvero tanti. Per avere un polso della situazione – anche se approssimativo – è necessario considerare per un attimo il numero delle Borse attualmente attive. Le più famose, come per esempio la Borsa di Milano e Wall Street, sono sulla bocca di tutti. Non bisogna però dimenticare che esistono tantissime piazze poco conosciute, legate a Paesi africani o asiatici.

Tra i tantissimi indici di Borsa mondiali ce ne sono alcuni particolarmente celebri. Senza dubbio, almeno una volta avrai sentito nominare il Ftse Mib, un indice che include le società a maggior capitalizzazione quotate sulla Borsa italiana.

Per quanto riguarda invece gli indici di Borsa europei, tra i panieri più famosi è possibile includere il Dax 30 Francoforte, il Dax 100 Francoforte, il CDAX Francoforte. Facciamo un cenno veloce anche ai più famosi indici di Borsa USA, tra i quali è possibile comprendere il Dow Jones e il Nasdaq 100. Detto questo, vediamo come fare trading in maniera sicura sugli indici di Borsa.

Grafico in tempo reale dell’indice dei principali titoli tecnologici USA.

In ogni caso, vengono creati sempre nuovi indici di Borsa. Giusto per fare un esempio, è nato da poco un indice che riassume il comportamento delle principali azioni legate alla Cannabis, visto che l’investimento su questo tipo di azioni ha generato profitti davvero molto elevati negli ultimi tempi:

Grafico quotazione in tempo reale dell’indice delle azioni legate alla Cannabis legale.

Indici di Borsa: come fare trading

Per fare trading sugli indici di Borsa è necessario essere a conoscenza degli strumenti più adatti. Quali sono? Senza dubbio i CFD. I Contracts for Difference sono strumenti derivati grazie ai quali è possibile trarre profitto dalle variazioni di prezzo di un asset sottostante, senza bisogno di acquistarlo effettivamente.

Il loro principale vantaggio è la semplicità. Per fare trading, infatti, è sufficiente aprire la posizione giusta tra long e short, a seconda della previsione sull’andamento dell’asset. Molto importante è ricordare anche la convenienza economica. I CFD hanno lo spread, ossia la differenza tra bid e ask, come unico onere del quale tenere conto.

Tutto questo, ovviamente, ha un rovescio della medaglia. Quale di preciso? La leva finanziaria. Grazie al suddetto moltiplicatore, è possibile esporsi sul mercato con una cifra più alta rispetto al deposito iniziale.

Facciamo un esempio molto semplice. Immaginiamo il caso di un trader che effettua un deposito da 100 euro. In caso di leva 1:10 – quelle applicate dai broker sono molto più alte – può operare come se in realtà ne avesse depositati 1000. Su questa cifra vengono calcolati sia i guadagni, sia le perdite. Dopo questa premessa, vediamo quali sono i principali broker per il trading con gli indici azionari:

Indici di Borsa: come investire sugli indici azionari

Molti investitori preferiscono investire sull’andamento degli indici di borsa anziché su quello di una singola azione . Negli ultimi anno il numero di chi fa trading finanziario sugli indici di borsa è stato in costante aumento.

Il trend di incremento degli investitori che puntano sugli indici di borsa non è stato casuale, bensì il frutto delle tensioni che si sono registrate sull’azionariato globale. Investire sugli indici di borsa , infatti, presenta un margine di rischio inferiore rispetto a quello che si ha decidendo di investire in azioni . Il motivo è facilmente intuibile.

Mentre se si sceglie di puntare su un’ azione si è vincolati all’andamento di quella specifica azione , preferendo un indice di borsa il discorso si allarga ad un intero paniere. Dal punto di vista finanziario, quindi, assistiamo ad una forma di segmentazione del rischio.

Già intuiamo la domanda che vi starete ponendo. Se comprare un’ azione , per quanto complesso, è comunque un’attività alla portata di tutti, come si fa a comprare un indice di Borsa ? Ovviamente la risposta è scontata perché un indice di borsa non può essere comprato. Questo però non significa che non si possa investire sugli indici di borsa .

Il modo attraverso il quale questa attività diventa possibile sono i CFD. Tanti utenti interessati, infatti, cercano parole come indici trading di borsa . Dietro questa semplificazioni delle chiavi di ricerca c’è la risposta al nostro interrogativo iniziale: i CFD sugli indici di borsa sono uno strumento per guadagnare con le variazioni complessive del paniere di una borsa .

Indici di Borsa: cosa sono?

Prima di capire concretamente cosa vuol dire investire sugli indici di borsa , è necessario fare un discorso preliminare. Si tratta, in poche parole, di dare delle coordinate utili ad orientarsi.

Ogni giorno si sente parlare di indici di borsa . Ma cosa si intende con questa espressione. In altre parole cosa sono gli indici di borsa ? Con questa espressione si intende un paniere di azioni tra loro omogenee. L’andamento di un indice di borsa riflette, in misura proporzionale, il peso di ciascuna azione . Questo significa che sull’economia complessiva di un indice di Borsa , titoli a più alta capitalizzazione hanno peso maggiore rispetto a titoli che presentano una minore capitalizzazione.

Il mezzo per leggere l’andamento di un indice di Borsa è il grafico. Per investire sugli indici di Borsa , quindi, è necessario avere sottomano il grafico storico relativo a quel paniere.

Tipi di indici azionari

Le tipologie di indici azionari sono essenzialmente tre: Indici equally weighted, indici value weighted e indici price weighted. Ai fini di una maggiore conoscenza dell’argomento è utile chiarire quali sono le differenze tra i vari tipo di indici azionari .

  • Indici value weighted: si tratta, in assoluto, dei più diffusi poiché consentono una rappresentazione molto verosimile della composizione dell’ indice stesso. Il criterio base di questi indici è molto semplice: ciascun titolo ha un peso proporzionale alla capitalizzazione della società emittente stessa. Poiché la capitalizzazione varia a seguito di eventi come i frazionamenti azionari , anche il peso del titolo sull’ indice value weighted cambia
  • Indici equally weighted: questo tipo di indice non tiene conto della capitalizzazione delle varie società che lo compongono. Vale il criterio dell’uguaglianza ossia tutti i titoli hanno lo stesso peso.
  • Indici price weighted: in questo tipo di indice azionario , ogni titolo ha un suo peso a seconda di quello che è il suo prezzo. Questo tipo di indice di Borsa ha poco diffuso in quanto non fornisce una rappresentazione veritiera della varie società quotate.
  • Indice MDAX
  • SMI 20 Svizzera
  • IBEX 35 Spagna
  • AEX Olanda 25
  • HSI Hang Seng
  • FTSE Athex
  • FTSE 100
  • Nikkei 225
  • CAC 40
  • Euro Stoxx 50
  • NASDAQ 100

Investire sugli indici di borsa: cosa significa?

Fatta questa premessa possiamo ora rispondere a quella che è la vera domanda di questa guida: cosa significa investire sugli indici di borsa ?

In realtà a questo interrogativo abbiamo già dato una risposta, sia pure accennata, nella premessa. Investire sugli indici trading significa scommettere su quello che sarà l’andamento del paniere in un dato intervallo di tempo.

Quando si decide di investire in azioni, è necessario compiere un attento studio su quelle che sono le prospettive del titolo stesso. Vanno presi in considerazione tutta una serie di elementi che riguardano la società a partire dalle previsioni sul bilancio, dal pacchetto ordini e dai giudizi degli analisti.

Eventualmente, inoltre, va poi allargato tutto il discorso al settore di riferimento e all’analisi dei competitor. Tutto questo non avviene nel caso in cui si sia deciso di investire sugli indici di Borsa . In questa situazione, invece, è necessario soprattutto andare a guardare all’economia in cui le varie azioni sono inserite.

Per semplificare: se si decide di investire sul FTSE MIB per forza di cosa si dovranno studiare dati macro e prospettive economiche dell’Italia.

Investire sugli indici di Borsa vs investire in azioni

È più semplice investire sugli indici di borsa o investire in azioni ? Questa domanda presuppone una comparazione. A noi, infatti, interessano solo in parte le semplici opinioni relative all’investire sugli indici azionari . Quella che conta sono invece i dati precisi.

Partiamo da un esempio. Se pensate che un determinato paese, come la Germania, possa registrare un aumento del sul PIL nell’anno in corso, allora lo sbocco inevitabile non sono singole azioni tedesche, ma l’indice DAX della Borsa di Francoforte.

Da questo esempio si deduce che investire sugli indici azionari è molto più semplice che investire in azioni . Quando si sceglie di investire sugli indici azionari non è necessaria chissà quale elaborazione teorica. Previsioni su una crescita di un Paese, giustificano la scelta di investire sugli indici azionari di quel paese. Ma quanto si guadagna scegliendo di investire sugli indici di Borsa ?

Le note dolenti arrivano proprio su questo punto. Se si decide di investire in azioni si ha la possibilità di ottenere interessanti guadagni. Si pensi, ad esempio, ad un titolo azionario che ha registrato un balzo del 50% del prezzo delle sue azioni in un anno. Viceversa non esistono indici di Borsa che hanno messo a segno rialzi del 50% in un anno. La conclusione di questo discorso è semplice: scegliendo di investire sugli indici azionari si paga l’oggettiva maggiore semplicità rispetto all’investimento in azioni con un più basso margine di profitto.

Investire sugli indici borsa online

In questo paragrafo rispondere a una domanda molto frequente quando si parla di indici di Borsa : come fare concretamente per investire sugli indici azionari ? Per venire incontro alle naturali esigenze di chi non ha accesso a specifici canali, semplificheremo la domanda in: come investire sugli indici da casa. Questo interrogativo ci porta a parlare di come investire sugli indici online. È ovvio, infatti, che internet è modo migliore per investire sulle varie borse . Non solo. Grazie al web, infatti, possono investire sugli indici di borsa anche semplici impiegati e studenti. Insomma investire sugli indici borsa online è una possibilità aperta a tutti e non solo a pochi fortunati.

Abbiamo utilizzato l’espressione investire sugli indici borsa online che dice tutto e nulla. In realtà i tipi di investimento che rientrano in questa categoria sono uno: il trading di CFD sugli indici azionari .

Trading CFD sugli indici azionari

Il trading di CFD sugli indici azionari non richiede la presenza di alcun consulente. L’utente, infatti, opera direttamente da casa appoggiandosi ad una delle migliori piattaforme trading. Occhio però alle eccessive semplificazioni.

Molto spesso, infatti, si è portati a pensare che fare trading di CFD sugli indici azionari sia molto semplice a causa anche del discorso che abbiamo fatto in precedenza nel paragrafo “investire sugli indici azionari VS investire in azioni “. In realtà sempre, quando si fa trading online , si accetta un rischio.

Per questo motivo è sempre consigliabile iniziare a fare trading con un conto demo prima di passare al denaro reale. Operativamente parlando, quindi, come si fa a fare trading di CFD sugli indici azionari ? In questo elenco sono indicati i vari step da seguire.

  • Aprire un conto demo su una piattaforma trading
  • Individuare su quali indici scommettere da quelli disponibili nell’elenco dei mercati
  • Raccogliere quante più informazioni possibili che possano influenzare l’andamento dell’ indice di Borsa stesso
  • Aprire una posizione con denaro virtuale

Ovviamente è sempre bene approfittare del periodo in modalità demo per studiare e conoscere i meccanismi di funzionamento della piattaforma. In tal senso il conto demo è utilissimo perchè permette di imparare senza il rischio di poter perdere denaro. Solo quando ci si sentirà pronti è possibile passare alla modalità conto reale.

ATTENZIONE – Come avviene con le azioni , anche l’andamento degli indici di Borsa è influenzato non solo dai dati fondamentali (quindi macroeconomici), ma anche dall’analisi tecnica.

In altre parole ci sono precise influenze negli storici della quotazione di un indice sulle previsioni del suo andamento futuro. In tal senso è molto utile imparare ad usare strategie precise e complesse per fare trading sugli indici azionari . Stiamo parlando, ad esempio, del metodo Fibonacci o delle bande di Bollinger.

Investire sugli indici di borsa su eToro

Uno dei broker migliori su quali imparare a fare trading sugli indici azionari è eToro.

Ci permettiamo di suggerirvi questa piattaforma poiché essa è uno delle poche che permette di condividere informazioni con gli altri utenti. Questa funzionalità è molto utile sopratutto per chi è alle prime armi.

Addirittura su eToro è anche possibile copiare i migliori trader. Infatti attraverso la funzione Copy trading eToro è possibile riprodurre le strategie degli investitori più bravi. In questo modo investire sugli indici azionari diventa ancora più semplice.

Il broker è sttao uno dei primi broker a implementare il Social Trading, infatti su ogni asset è possibile interloquire con altri utenti di tutto il mondo scambiandosi opinioni e commenti. In questa maniera la piattaforma diventa un vero e proprio social network e ogni utente potrà rendere pubblici i propri investimenti.

Conto demo gratuito su eToro

Scopri eToro con un conto demo gratuito da 100.000$!

Con questa espressione si intende un paniere di azioni tra loro omogenee. L’andamento di un indice di borsa riflette, in misura proporzionale, il peso di ciascuna azione.

I CFD replicano l’andamento di un indice azionario. Dunque investendo al rialzo o al ribasso con i CFD su un indice azionario le performance dipenderanno dall’andamento dell’indice stesso. Con i CFD non possederai nessuna azione dell’indice.

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

Broker Caratteristiche Vantaggi Conto Demo
  • Licenza: CySEC – FCA – ASIC
  • Social Trading
  • Deposito min: 200 $
Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading Prova GratiseToro opinioni
  • Licenza: CySEC
  • Vasta scelta di CFD
  • Deposito min: 100 €
Piattaforma per professionisti – Vasta scelta di CFD Prova GratisPlus500 opinioni
  • Licenza CySEC
  • Piattaforma MT4
Centro di formazione completo di corsi ed ebook sul trading online. Prova GratisETFinance opinioni
  • Broker con più regolamentazioni
  • Copy trading
  • Segnali di Trading
Trading CFD e con le opzioni vanilla Prova GratisAvaTrade opinioni

* Trading in CFD. Il tuo capitale è a rischio.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Like this post? Please share to your friends:
Enciclopedia delle opzioni binarie
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: