Il ministro Grilli dopo il G20 parla dell’Italia

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Il ministro Grilli dopo il G20 parla dell’Italia

Le dichiarazioni dei leader che partecipano ai grandi incontri internazionali, sono fondamentali per conoscere il trend del sentiment e quindi indirizzare gli investimenti nel modo più oculato possibile. Oggi prendiamo in esame la dichiarazione del Ministro Grilli dopo la conclusione del G20.

Il G20 si è tenuto a Mosca dopo la pubblicazione dei dati sul PIL dell’Eurozona che hanno permesso di distinguere i paesi che hanno ancora bisogno di aiuto, quelli che potrebbero averne bisogno più in là e anche quelli che di crisi, fortunatamente possono anche non parlare più. Nell’ultimo insieme rientra ad esempio l’Irlanda.

A Mosca, poi, si è parlato delle politiche monetarie da adottare, in un periodo di forte crisi che sembrava preannunciare la guerra delle valute.

Quello che il ministro Grilli fa notare con il suo intervento è che sia sul fronte della contrazione del PIL, sia per quanto riguarda la politica monetaria dettata dalla BCE, in fondo, non ci sono sorprese. Il G20 ci ha tenuto a smorzare i toni sulla guerra delle valute ma in fondo quel che conta è il PIL.

I dati deludenti riportati dall’Eurostat che fotografano l’UE e zoomano sui paesi “sorvegliati speciali” come l’Italia, non sono una sorpresa. L’importante è non pensare che “giocando con la moneta” si migliori la competitività di un paese.

Opzioni: la Spagna prima della crisi

L’Italia e la Spagna sono sempre state legate, nella gioia dei traguardi economici e calcistici e nei dolori della crisi economica e fiscale. Si dice che Madrid abbia superato meglio di Roma alcuni punti chiave per la ripartenza, ma è davvero così?

La Spagna, come molti altri paesi della zona Euro, ha avuto dei problemi a partire dall’introduzione della moneta unica, con riferimento, soprattutto, alle banche. Per questo i governi che si sono avvicendati negli ultimi anni hanno dovuto adottare delle misure di austerity.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Prima che scoppiasse la crisi in modo clamoroso le banche avevano iniziato ad avere dei problemi e un’analisi approfondita evidenziò che il debito delle banche era equivalente al debito pubblico. Da quel momento, per via del conseguente ritiro degli investimenti, ci fu un crollo della popolarità del paese che ha depresso l’economia e fatto lievitare il tasso di disoccupazione.

Adesso, gli interventi richiesti dalla politica e dal mondo dell’economia, sono concentrati soprattutto sul mercato del lavoro. E’ necessario arrivare ad un accordo che stabilizzi il settore sul medio periodo, almeno per tre anni. Gli spagnoli interessati dagli interventi sarebbero circa 320 mila.

Intanto però, la disoccupazione è di nuovo ad un livello da record e continuano i licenziamenti su più fronti.

G-20: «Non ci sarа una guerra delle valute». Rinvio sul tetto al debito

In questo articolo
Storia dell’articolo

Questo articolo и stato pubblicato il 16 febbraio 2020 alle ore 16:30.
L’ultima modifica и del 16 febbraio 2020 alle ore 10:35.

La crescita globale «resta debole», in uno scenario che presenta ancora «importanti rischi». Quanto ai cambi, «non devono avere come obiettivo la competitivitа». Sono i passaggi fondamentali del comunicato finale del G20 di Mosca (guarda le foto del summit). I venti Grandi dell’economia mondiale vogliono infatti muovere verso «un sistema di tassi di cambi determinato dal mercato», perchй «movimenti disordinati hanno un effetto negativo sulla stabilitа finanziaria ed economica». Da qui l’impegno a «evitare svalutazioni competitive» e a «resistere a ogni forma di protezionismo», mantenendo «i mercati aperti».

A Mosca, dove и si и appena conluso il vertice dei ministri delle Finanze dei Venti, anche l’italiano Vittorio Grilli и intervenuto sull’aspro dibattito sui cambi. Non si tratta di «guerra valutaria», ha spiegato, ma di «cambiamenti di impostazione macroeconomica nazionale che fanno parte di nuovi percorsi di stabilizzazione delle diverse economie».

video

articoli correlati

Un concetto ribadito anche dal governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco: «Al G20 abbiamo concordato che non c’и una guerra delle valute», ha detto Visco, riferendo che durante i lavori la questione «и stata molto discussa, contrariamente alle aspettative. Meno se ne parla meglio и, non abbiamo nulla da guadagnare», ha aggiunto riferendosi alla mediatizzazione della questione. «Anche gli stessi giapponesi non hanno un movimento che danneggi l’euro direttamente, fanno politiche non per la crescita ma contro la deflazione, politiche interne». Visco ha ribadito che i tassi di cambio «non sono obiettivo di competitivitа».

Secondo il ministro non c’и alcun antagonismo, ma sinergia tra rigore e crescita, anche se nella riunione di Mosca «sarа difficile individuare misure concrete per la crescita».

Guerra valute? Draghi: un chiacchiericcio
Dopo una lunga riunione notturna, che ha coinvolto i vari membri del club allargato, Grilli ha fatto riferimento alla polemica sulle valute, definita da Draghi un «chiacchiericcio», e ha affermato: «C’и stata una discussione, ma penso che le parole di ieri del presidente della Bce fossero anche riassuntive del dibattito». Secondo Grilli, non si tratta di «interventi specifici di cambi ma sono il riaggiustamento dei valori di cambi a nuove evoluzioni macroeconomiche nazionali». Tuttavia il ministro ha aggiunto: «Spero che col G20 si ribadiscano quei principi generali e importantissimi che sono giа stati espressi nel comunicato del G7». Cosa puntualmente avvenuta: «I tassi di cambio non devono avere come obiettivo la competitivitа», si legge nel comunicato finale del vertice.

I dati sulla recessione in Italia non sono una sorpresa
«I dati italiani non sono una sorpresa per il 2020», ha osservato ancora Grilli. «Che fossimo in una situazione di recessione era abbastanza noto e quindi forse и stata una sorpresa per qualche altro paese, perт sicuramente non mi sembra una grande sorpresa». Inoltre, «i dati della commissione confermano che l’uscita da questa crisi и un’uscita difficile, per questo и importante l’impegno sia sulla stabilizzazione dei mercati sia sulle riforme». Grilli ha sottolineato che «ciт che si fa o non si fa in un paese ha un importante impatto sugli altri, per cui и importantissimo che questa azione di riforma sia profonda e comune».

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Like this post? Please share to your friends:
Enciclopedia delle opzioni binarie
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: