Hollande riparte dal mercato del lavoro

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Hollande riparte dal mercato del lavoro

La prima sfida lanciata dal presidente Hollande per il 2020 è quella di riformare il mercato del lavoro, un settore che mette in relazione e in contrapposizione l’universo dei datori di lavoro con quello delle parti sociali. Vediamo quanta carne c’è sul fuoco francese.

Il mercato del lavoro francese ha un grosso problema, è bersagliato su più fronti. Le associazioni imprenditoriali si lamentano spesso per il fatto che che il mercato è troppo rigido per via delle norme che regolano i rapporti dei lavoratori dipendenti. Si lamentano anche i sindacati che denunciano la precarizzazione del settore.

Il primo termine per il miglioramento della situazione era stato fissato al 31 dicembre ma si sa che i lavori andranno per le lunghe e potrebbero influire parecchio anche sulla stabilità politica del paese. Hollande, nella sua sfida, dovrà cercare un punto d’incontro tra i due contendenti.

I datori di lavoro vorrebbero raggiungere almeno due obiettivi, quello di incrementare la flessibilità del mondo del lavoro, sia sul fronte degli orari, sia su quello degli orari di lavoro e poi vorrebbero una minore ingerenza della magistratura sui piani di ristrutturazione aziendale.

I sindacati invece puntano ad aumentare i contributi che le aziende devono pagare quando stipulano contratti “precari” così da scoraggiare l’uso di contratti a breve e brevissimo tempo. In più i sindacati vorrebbero l’estensione di una serie di diritti, come la tutela sanitaria, ad un maggior numero di lavoratori.

Categoria: Analisi Tecnica

Opzioni binarie: tre paesi rischiosi

Investire in opzioni binarie in paesi considerati pericolosi, vuol dire anche trovare il momento giusto e l’asset giusto per far fruttare al massimo i risparmi. E’ vero infatti che maggiore…

di Luigi Boggi – 20 Gennaio 2020

L’incertezza politica allontana gli investitori

Siamo praticamente alla vigilia delle elezioni politiche nostrane e non si sa ancora bene che ne sarà del nostro paese dal punto di vista politico visto che il baricentro della…

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

di Luigi Boggi – 18 Gennaio 2020

L’euro a cavallo tra 2020 e 2020

Un resoconto attento di quel che è successo sul versante euro tra la fine del 2020 e l’inizio del 2020 al fine di capire l’andamento di questa valuta, una volta…

di Luigi Boggi – 18 Gennaio 2020

Opzioni binarie: il futuro è giapponese

Il Giappone è un paese molto simile all’Italia dove si combinano la bassa natalità e la longevità della popolazione residente. Il Paese, quindi, ha sempre bisogno che l’economia sia in…

di Luigi Boggi – 17 Gennaio 2020

Opzioni binarie: capire la BCE da Draghi in poi

Studiare il cambiamento della BCE dal momento in cui alla presidenza della Banca Centrale Europea, vuol dire rendersi conto dei cambiamenti in atto ed avere la possibilità di prevedere gli…

di Luigi Boggi – 14 Gennaio 2020

L’Australia in deficit ma non si teme il peggio

Quando un paese è dato in deficit, quasi sull’orlo del default, si teme sempre il peggio mentre questo non accade con l’Australia la cui situazione è critica ma per il…

di Luigi Boggi – 9 Gennaio 2020

Hollande riparte dal mercato del lavoro

La prima sfida lanciata dal presidente Hollande per il 2020 è quella di riformare il mercato del lavoro, un settore che mette in relazione e in contrapposizione l’universo dei datori…

di Luigi Boggi – 9 Gennaio 2020

Tetto debito USA: una soglia pericolosa

La situazione economica americana è ancora tutta da capire. Per il momento le borse hanno reagito con entusiasmo al raggiungimento dell’accordo sul fiscal cliff ma poi hanno dovuto “accettare” la…

di Luigi Boggi – 7 Gennaio 2020

4 gennaio: come si muovono euro e sterlina

Il 4 gennaio è un giorno molto importante per le valute. Le più vicine a noi, anche per una questione territoriale, sono l’euro e la sterlina. Vediamo insieme da cosa…

di Luigi Boggi – 4 Gennaio 2020

Cosa influisce su euro

Il mercato ForEX è sicuramente molto interessante per un investitore, anche alle prime armi, perché è influenzato dalla pubblicazione e dalla diffusione di alcuni documenti o dall’andamento delle condizioni politico-economiche…

di Luigi Boggi – 3 Gennaio 2020

Opzioni binarie: la strategia del trend

Investire in opzioni binarie – Il trading semplice di OptionWeb

Opzioni binarie: in Francia un ban contro attività fraudolente

Opzioni binarie: cosa riserva il futuro?

Opzioni binarie, l’approccio Belkhayate

OpzioniBinarieLive is part of the network IsayBlog! whose license is owned by Nectivity Ltd.

Managing Editor: Alex Zarfati

OpzioniBinarieLive è un sito esclusivamente divulgativo e non può essere ritenuto responsabile degli investimenti effettuati dagli utenti.

«Hollande fa paura ai mercati»

Marco Moussanet Cronologia articolo 12 aprile 2020

In questo articolo

Storia dell’articolo

Questo articolo и stato pubblicato il 12 aprile 2020 alle ore 06:42.

PARIGI. Dal nostro corrispondente
И bastata una giornata di rinnovata tensione sui mercati perchй la crisi tornasse al centro della campagna elettorale francese, scalzando sicurezza e immigrazione. Nicolas Sarkozy approfitta subito della situazione per andare all’attacco dell’avversario socialista Franзois Hollande. Il cui programma prevede misure dal costo doppio rispetto a quelle del presidente uscente (20 miliardi contro 9,5) e un ritorno piщ lento all’equilibrio dei conti pubblici (2020 invece del 2020). Oltre all’incertezza sui costi dell’indispensabile appoggio al secondo turno da parte del populista di sinistra Jean-Luc Mйlenchon.
«So bene – ha detto Sarkozy – che non si fa campagna sulle somme e sulle sottrazioni. Ma neppure portando un Paese alla rovina. Se si ricominciano ad assumere dipendenti pubblici, si riparte con la spesa, si mette in discussione la riforma delle pensioni, l’aumento dei tassi sui titoli pubblici non и un rischio, и una certezza. Ci sarebbe immediatamente una massiccia crisi di fiducia nei confronti della Francia. Che, non dimentichiamolo, si sta rifinanziando a tassi storicamente bassi».
Sarkozy ha quindi ricordato la vittoria di Franзois Mitterrand nel 1981, sulla base di un programma che due anni piщ tardi и stato precipitosamente messo nel cassetto per evitare il disastro: «Sento che alcuni, a sinistra, evocano lo spirito del 1981. Benissimo. Perт non bisogna avere la memoria corta. Allora ci vollero due anni per arrivare a una svolta radicale. Oggi basterebbero due giorni».
In campo sono scesi anche i due pesi massimi del Governo, il premier Franзois Fillon e il ministro degli Esteri Alain Juppй. «La Francia – ha detto il primo – si и impegnata ad annullare il deficit nel 2020. Se all’indomani del voto il Paese rimettesse in discussione questo obiettivo, prendendosi un anno in piщ oppure affidandosi a una crescita tutta da verificare, la speculazione contro la moneta unica ripartirebbe alla grande». «Il programma di Hollande – ha aggiunto il secondo – и molto pericoloso, perchй rischia di riportare l’economia francese e l’intera zona euro in uno scenario di temibili turbolenze».
La destra, che i sondaggi prevedono severamente sconfitta al secondo turno del 6 maggio, cerca insomma di cavalcare l’onda e giocare le sue ultime carte sulla credibilitа di Sarkozy (e sull’esperienza maturata in questi anni) contrapposta all’inaffidabilitа di Hollande. Proprio nel giorno in cui il Governo ha difeso in Parlamento il piano pluriennale di stabilitа. Con il ministro del Bilancio Valйrie Pйcresse che ha ricordato come il deficit sia stato del 7,1% nel 2020 (rispetto a una previsione iniziale dell’8%) e del 5,2% l’anno scorso (la prima proiezione era del 6%).
Hollande ha ovviamente rispedito al mittente critiche e accuse: «Se la Francia ha perso la tripla A и colpa della destra o della sinistra? La responsabilitа и di chi ha gestito il Paese come sappiamo, con un aumento del deficit, un debito da record e un deficit commerciale abissale. Se oggi ci sono nuove tensioni sui mercati и perchй ci sono dubbi sul futuro dell’eurozona. In particolare su alcuni Paesi. E io voglio evitare che la Francia sia tra questi».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Like this post? Please share to your friends:
Enciclopedia delle opzioni binarie
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: