FED chi sara il successore di Bernanke

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Chi sara’ il successore di Bernanke?

Chi sara’ il successore di Bernanke?
Negli STATI UNITI l’ex segretario del tesoro sarà con molta probabilità nominato alla presidenza della fed: secondo il quotidiano giapponese nikkei, ben bernanke avrebbe già un successore alla guida della federal reserve bank. verso la fine della prossima settimana il presidente usa barack obama dovrebbe nominare infatti l’ex segretario del tesoro Lawrence Summers, mentre il vice presidente dovrebbe essere lael brainard

Ben Bernanke, fu nominato da George W. Bush nel 2006 e confermato per un secondo mandato di quattro anni da Barack Obama nel 2020. Si tratta di una nomina di fondamentale importanza per l’economia degli Stati Uniti e del mondo.

Lawrence H. Summers, 58 anni, il più criticato da molti mezzi di comunicazione americani, anche vicini ai democratici. Obama, però, lo tiene in grande considerazione da quando lo ha conosciuto nel 2008 e lo ha avuto come suo principale consigliere economico tra il 2009 e il 2020, negli anni della risposta della sua amministrazione alla crisi finanziaria.

La carriera di Summers ha conosciuto momenti altissimi e altri piuttosto burrascosi. È nato in una famiglia di economisti e docenti universitari – due zii premi Nobel per l’economia, uno per parte di padre e uno per parte di madre: Kenneth Arrow e Paul Samuelson – la sua formazione al MIT a 16 anni, professore confermato ad Harvard a 28, premio come economista più brillante sotto i quarant’anni nel 1993, incarichi al vertice della banca mondiale.

Veniamo però ai momenti controversi. Nel corso degli anni Novanta, durante l’amministrazione Clinton, fu segretario del Tesoro e uno dei principali responsabili del processo di deregolamentazione del settore finanziario, criticatissimo negli ultimi anni. Diventò poi presidente dell’università di Harvard con un programma molto ambizioso, ma incontrò grande opposizione tra i professori, oltre al fatto che nel 2005 fece un’uscita particolarmente infelice sull’incapacità per le donne di raggiungere i massimi livelli della ricerca scientifica (peraltro è il preside che nel film The Social Network riceve – e maltratta – i gemelli Winklewoss, andati da lui per lamentarsi di Mark Zuckerberg).Summers si dimise nel 2006 dedicandosi poi a consulenze per hedge fund di Wall Street, attività che non ha aiutato la sua immagine pubblica. Quando abbandonò il ruolo di consulente di Obama un blogger di Slate scrisse un articolo dal titolo “Summers si dimette per passare più tempo con i suoi soldi”

Chi sarà il successore di Bernanke alla guida della Federal Reserve ?

13 settembre 2020

I più papabili sono due, quello di Larry Summers e quello di Janet Yellen: due economisti con due visioni dell’economia molto divergenti

La scelta di Barack Obama è vitale e potrebbe arrivare entro poche settimane, chi succederà a Bernanke ?

Dovete sapere che, nell’ambiente Americano, gli economisti sono comunemente divisi in due categorie sul piano della politica monetaria: i “dove” e gli “hawk”.
La differenza tra le due categorie è semplice e fondamentale:
– i “dove” (ovvero le “colombe”) sono più propensi a lasciar correre l’inflazione sostenendo che l’economia debba mantenere tassi molto bassi a lungo in un periodo di crisi per mantenere un basso livello di disoccupazione (Ben Bernanke fa parte quindi delle “colombe”)
– gli “hawk” (ovvero i “falchi”) sono terrorizzati dagli effetti dell’inflazione sulla società, e preferiranno vedere alti livelli di disoccupazione piuttosto che prezzi fuori controllo

La decisione che Obama si trova a prendere è quindi la seguente: meglio continuare con una “colomba” o è il momento di compiere una svolta verso un “falco” ?

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

La “colomba” in questione è una donna di cui vi avevamo già parlato, Janet Yellen.
La Yellen sembra essere davvero la persona ideale per creare una continuità con quanto fatto da Bernanke (anzi, guardando i curriculum dei due, forse la Yellen ci sembra più adatta di Bernanke a ricoprire il ruolo di Presidente della Fed), ma è inutile dire che lo stimolo portato dal QE Americano degli ultimi anni fatica a farsi vedere, e questo dà coraggio ai sostenitori del “falco”, cioè l’ex Segretario del Tesoro Larry Summers.
Lawrence è uno che si sbilancia poco, ma, quando lo fa, lascia intravedere quello che succederebbe se venisse messo a capo della Federal Reserve: i tassi aumenterebbero nel giro di pochi giorni.

Mentre la Yellen gode della forte raccomandazione di tanti grandi economisti (uno su tutti Stiglitz), Lawrence non sembra godere dello stesso appoggio nel mondo economico.
Oggi il quotidiano Giapponese Nikkei, senza citare fonti, ha parlato però di un’imminente nomina di Lawrence a capo della Federal Reserve, nomina che dovrebbe arrivare, secondo il quotidiano, già entro la settimana prossima.

Il mercato del lavoro Americano si trova davvero in una brutta situazione, crediamo quindi che un Presidente come Lawrence potrebbe fare solo danni nell’economia Americana (e, quindi, mondiale). I tempi per una donna alla guida della Federal Reserve potrebbero essere maturi, ce lo auguriamo.

La Fed dopo Bernanke: Quali sono i candidati? Cosa cambierà?

Falchi contro Colombe? Regolatori bancari entusiasti contro banchieri più cauti? Insiders contro outsiders?

Domande ma anche dubbi che qualunque cittadino mediamente informato si pone all’interno del dibattito che si è aperto su chi sarà il successore di Bernanke. Ossia il banchiere centrale più potente del mondo.

La nomina avverrà alla fine di quest’anno.

I due candidati principali sono: Lawrence Summers, ex-segretario del Tesoro degli Stati Uniti e l’attuale Vice Presidente della Fed, Janet Yellen.

Ci si aspetterebbe che la nomina alla presidenza avvenga a porte chiuse, con votazione di un “conclave di super esperti”, invece la decisioni spetta al Presidente USA, Barack Obama.

Considerando gli effetti della crisi mondiale che stiamo vivendo, delle responsabilità a cui le leadership di varie banche centrali dovranno rispondere a causa del prezzo salato fatto pagare ai propri cittadini è importante ed interessante chiedersi quali dovrebbero essere i requisiti Fondamentali

Summers è criticato per aver contribuito attivamente alla politica di deregolamentazione finanziaria portata avanti sotto la presidenza Clinton e di non essere stato capace di prevedere la crisi finché non fu troppo tardi. Altri osservatori mettono invece in evidenza il suo ruolo importante nella lotta contro la crisi del debito.

Yellen ha ricoperto in anni recenti un ruolo di primo piano in una delle aree che ha più risentito della Bolla

Negli anni precedenti alla crisi, abbiamo visto governatori della Fed condurre l’economia globale sull’orlo del precipizio a causa della loro fiducia eccessiva nei mercati senza restrizioni. Altri banchieri centrali di Paesi come l’Australia, il Brasile, il Canada, la Cina, l’India e la Turchia hanno invece ben compreso la lezione: il mercato non sempre è efficiente e capace di auto-regolamentarsi. Tali Paesi, infatti, sono riusciti a scampare il grosso della crisi finanziaria.

Pensando alle drammatiche esperienze passate questi sono, secondo chi scrive, i requisiti fondamentali che dovrebbe possedere il successore alla presidenza della Fed.

  • Dovrebbe comprendere l’importanza di una regolamentazione efficace sotto l’aspetto micro e macroeconomico. Gli obiettivi di una responsabile regolamentazione a livello macroeconomico, della piena occupazione con crescita, nonché stabilità finanziaria e dei prezzi sono infatti influenzati dalla micro-regolamentazione, tesa a determinare una corretta allocazione del credito verso imprese e famiglie, fondamentale per l’attività economica.
  • Dovrebbe possedere buone capacità di giudizio economico ed una certa discrezionalità per soppesare i rischi e i benefici di politiche alternative, vista la facilità con cui i mercati finanziari diventano turbolenti.
  • Non dovrebbe avere un approccio totalmente improntato al mercato: riporre in esso eccessiva fiducia renderebbe una nuova crisi quasi inevitabile.
  • Dovrebbe essere capace di lavorare con persone dalla visione diversa dalla propria, soprattutto in merito all’importanza dell’Inflazione

Mi soffermo su quest’ultimo punto, oggetto controverso di scelte di politica economica.

L’economista K. Rogoff mostra come in tempi normali si tenda a scegliere un banchiere centrale che offre maggiore enfasi alla stabilità dei prezzi rispetto alla disoccupazione: un banchiere “conservatore”. Negli ultimi 25 anni il mantra del contenimento dell’inflazione è stato dominante a tal punto da convincere tutti che tale fenomeno fosse il nemico numero 1 da combattere. Tuttavia, soprattutto nel contesto in cui ci troviamo, abbiamo capito che il vgero problema da affrontare è la disoccupazione.

Per questi motivi è importante la scelta di un governatore che ponga maggiore attenzione alla disoccupazione che all’inflazione. Entrambi i candidati sostengono che la FED non dovrà avere una preferenza eccessiva sulla stabilità dei prezzi rispetto alla disoccupazione. Giudicheremo alla prova dei fatti.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Like this post? Please share to your friends:
Enciclopedia delle opzioni binarie
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: