Crisi Deutsche Bank come fare trading sul mercato azionario

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Crisi Deutsche Bank: come fare trading sul mercato azionario

La crisi Deutsche Bank – Banca tedesca di livello mondiale di servizi bancari e finanziari – sta portando il mercato azionario mondiale verso una vera e propria cavalcata selvaggia. Gli investitori sono preoccupati per la sopravvivenza della Deutsche Bank, poichè le sue azioni hanno raggiunto dei livelli di prezzo minimi a fine settembre 2020, mai raggiunti (record negativo).

Per di più il Dipartimento di giustizia Americano ha inflitto una multa per cattiva condotta del valore di 14 miliardi di dollari alla banca tedesca, mentre il governo tedesco le sta negando qualsiasi genere di aiuto nella controversia con gli Stati uniti.

Crisi Deutsche Bank: da dove è nata e come andrà a finire. Il fallimento si avvicina?

Le azioni del gigante bancario tedesco hanno raggiunto il minimo storico il 26 settembre 2020 dopo che il rapporto di Bloomberg ha sollevato preoccupazioni nel mercato finanziario, affermando che alcuni fondi si stanno rifiutando a fare affari con la Duetsche Bank.

Le azioni della banca avevano raggiunto un picco di guadagno nel mese di luglio 2020 e da allora le sue azioni sono in caduta rapida, perdendo oltre il 65 per cento fino ad oggi.

Ecco l’occasione ghiotta che ci forniscono i mercati finanziari! Un trend ben delineato in ribasso da tenere sotto controllo!

Fai trading con Anyoption, IQ Option sulle opzioni Deutsche bank e con il trading online direttamente con il CFD con Markets.com, xtrade e Trade.com!

Deutsche Bank è passata da quasi 50 miliardi di dollari di valore azionario a circa 16 miliardi di dollari di capitalizzazione. Una perdita rilevante per gli investitori piccoli e grandi. Le entrate nette (fatturato) sono state in calo del 21 per cento nella prima metà del 2020, come da relazione semestrale della società.

La banca Deutsche Bank è stata pure rimossa dal blue-chip STOXX Europe 50 Index, siccome il valore di mercato delle sue azioni sono diminuito drasticamente negli ultimi mesi.

L’impatto della Crisi Deutsche Bank sul mercato finanziario mondiale

Vedendo l’attuale scenario di Deutsche Bank, il Fondo Monetario Internazionale (FMI) ha messo in guardia il mercato bancario mondiale e dei mercati finanziari: la banca tedesca potrebbe essere la scintilla che potrebbe far crollare il sistema bancario mondiale nel 2020.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Tuttavia, dobbiamo anche dire che guardando il bilancio favorevole della banca, la sua liquidità a breve termine e il rapporto di copertura del denaro liquido sono ancora ad un buon livello.

Con delle riserve di liquidità che si attestano a $ 246.000.000.000 e un rapporto di copertura è del 94%, la banca ha passato con la sufficienza lo stress test.

Secondo Richter, direttore del blog finanziario Wolf Street, il problema finanziario che la Deutsche Bank si trova ad affrontare attualmente, potrebbe portare la crisi bancaria in Europa, per poi tramutarsi in una crisi finanziaria globale mondiale.

Se la banca fallisse improvvisamente, il flusso di credito sarebbe congelato e tale evento porterebbe ad una crisi finanziaria mondiale.

Deutsche Bank e il caso Lehman Brothers – paragone e confronto

La crisi Deutsche Bank porterà la banca ad essere il prossimo Lehman Brothers? Tutti gli operatori nel mercato finanziario sono alla ricerca di una risposta a questa domanda cui rispondere è ancora piuttosto difficile.

Nel 2008, il gigante bancario statunitense Lehman Brothers è diventato la vittima di “evento a spirale”, che portò alla più grande crisi finanziaria di tutti i tempi.

La banca Deutsche Bank è stata indagata a causa degli stessi mutui subprime come Lehman. Questa è la chiave della crisi Deutsche bank.

Circolano voci che gli investitori si stanno preparando al peggio e alcuni hanno elaborato l’ipotesi che il governo possa in qualche maniera lanciare un giubbotto di salvataggio. Ma il cancelliere tedesco Angela Merkel non è di quest’avviso e recentemente ha dichiarato che non ci sarebbe alcun piano di salvataggio pianificato o previsto per una tale situazione.

Se la Deutsche Bank dovesse andare a fondo, ciò porterebbe giù anche l’euro…

La Duetsche Bank non è solo il maggiore istituto finanziario della Germania, ma anche d’Europa, e molti Paesi hanno ingenti investimenti proprio con questa banca. Se Deutsche Bank affondasse, a causa della multa di 14 miliardi di dollari data dal Dipartimento di Giustizia americano, porterebbe verso il baratro anche il valore dell’Euro!

Se il governo tedesco dovesse aiutare finanziariamente il settore bancario tedesco, sarebbe duramente colpita di conseguenza, la ricapitalizzazione delle banche greche.

E se l’Europa lasciasse colare a picco la Deutsche Bank, allora la produttività tedesca e quella dell’intera Europa sarebbero in estremo pericolo.

Insomma lo scenario previsto è il più nero dei neri panorami mai visti degli ultimi 60 anni.

Gli effetti della crisi della Deutsche Bank in poche parole:

  1. La crisi Deutsche Bank è paragonabile alla crisi Lehman Brothers del 2008. Il declino della banca potrebbe portare a costi di credito più elevati e ad un rallentamento della crescita economica.
  2. C’è tanta incertezza nel mercato azionario in questo momento. Gli investitori del mercato azionario e di trading online, come opzioni binarie, valute o materie prime, prevedono forte volatilità come mai è accaduto fino ad ora, specialmente nel mercato europeo.
  3. La situazione paragonabile alla crisi Lehman che sta succedendo ora in Germania e in Europa, potrebbe avere un impatto simile sui mercati emergenti finanziari come accadde nel 2008, quando grande banca d’affari americana Lehman Brothers è stata chiusa per fallimento.
  4. Il problema finanziario che la Deutsche bank sta affrontando, aumenta l’avversione al rischio nel mercato mondiale e i mercati emergenti sono penalizzati a causa dell’instabilità del settore bancario.

Alcuni indici di valuta e di esportazione sono scesi di molti punti durante l’ultima settimana di settembre, mentre alcuni hanno invece mantenuto una posizione più stabile. Così, è diventato molto difficile per i trader, che non seguono tecniche o scuole di trading a prevedere delle fluttuazioni corrette dei prezzi.

Potrebbe la Deutsche Bank causare un collasso del mercato azionario?

Un fallimento della Deutsche Bank potrebbe non influenzare in modo rilevante il mercato azionario statunitense. Il mercato degli Stati Uniti potrebbe benissimo evitare di essere colpito da un danno collaterale, poiché il suo mercato interno è molto forte.

Anche il sistema finanziario mondiale è in una posizione migliore rispetto all’inizio novecento (vedi crisi del 29), e c’è ancora possibilità di raccolta di fondi da parte della banca attraverso i mezzi tradizionali.

Il governo tedesco potrebbe, inoltre, non lasciare che la banca fallisca. Ci potrebbe essere qualche ricaduta nella zona europea e il mercato azionario statunitense potrebbe anche inciampare a breve termine, ma tutti gli effetti ancora incerti, sono ancora da scoprire nei prossimi mesi.

Se sei un trader e vuoi iniziare a fare trading su beni rischiosi come azioni, opzioni binarie o altre materie prime, sarebbe meglio prendere in considerazione di seguire delle lezioni in una scuola di trading online e imparare le strategie necessarie da applicare per massimizzare i rendimenti in questo mercato così volatile.

Crisi Deutsche Bank: le conseguenze su banche in Italia ed Eurozona

28 Settembre 2020 – 13:24

La crisi della Deutsche Bank minaccia il sistema finanziario globale. 5 motivi per cui un salvataggio immediato è necessario per le banche italiane e per l’Eurozona.

La crisi della Deutsche Bank potrebbe avere delle terribili conseguenze per l’Eurozona e per le banche italiane in particolar modo. Ecco 5 motivi per cui è necessario un salvataggio immediato della Deutsche Bank.

La critica situazione della banca tedesca è stata analizzata da MarketWatch, quotidiano secondo il quale il mancato salvataggio della Deutsche Bank potrebbe avere delle profonde e terribili conseguenze sull’Eurozona e sulle banche italiane.

Il momento non è certo ottimale per la Deutsche Bank, le cui azioni sono arrivate a toccare i loro minimi storici nella sessione di lunedì. La pessima performance della Deutsche Bank ha pesato su tutte le borse europee e sul loro comparto bancario. I mercati finanziari hanno infatti reagito negativamente alle parole della Merkel, la quale ha escluso gli aiuti di Stato per il piano di salvataggio della banca. La sfiducia dei mercati si è fatta immediatamente sentire e le azioni Deutsche Bank hanno toccato i loro minimi storici, seguite martedì da quelle di Commerzbank, di nuovo in rosso.

La crisi della Deutsche Bank rischia davvero di minacciare i mercati finanziari globali e le ripercussioni potrebbero essere terribili sia per l’Eurozona che per le banche italiane. Ecco allora cosa dovrebbe fare la Germania di Angela Merkel per impedire conseguenze tanto disastrose sul panorama finanziario globale.

Deutsche Bank: la Germania salvi la banca immediatamente – Marketwatch

La Germania dovrebbe risolvere il problema Deutsche il più rapidamente possibile e, secondo il quotidiano, dovrebbe smettere di stare a guardare la sua più grande istituzione finanziaria che affonda sempre più nel fango. La crisi della Deutsche Bank potrebbe avere delle conseguenze disastrose.

Secondo il quotidiano la Merkel dovrebbe procedere immediatamente ad un salvataggio della Deutsche Bank non solo perché la crisi dell’istituto impedisce una ricapitalizzazione delle altre banche europee, ma soprattutto perché difficilmente la Deutsche Bank sopravviverà ad una recessione. Prima la Merkel agirà sulla Deutsche Bank e meglio sarà per Eurozona e banche italiane.

Deutsche Bank in crisi: gli errori della Merkel

La Deutsche Bank ha navigato in cattive acque sin dall’inizio dell’anno. La criticità della situazione è difficile da quantificare esattamente, ma il mercato azionario è stato piuttosto chiaro e le azioni Deutsche Bank non hanno fatto altro che soffrire giorno dopo giorno.

A peggiorare una situazione già critica ci ha pensato la Merkel. Affermare che la banca in crisi non ricorrerà agli aiuti di Stato ha fatto vacillare la fiducia dei mercati e le azioni Deutsche Bank sono ancora una volta precipitate, poiché non c’è possibilità che la Germania si tiri fuori dai problemi della sua prima istituzione bancaria.

Crisi Deutsche Bank: 5 motivi per un rapido salvataggio

La crisi della Deutsche Bank potrebbe avere delle ripercussioni enormi. Ecco allora 5 motivi per cui il salvataggio immediato della banca potrebbe prevenire una crisi finanziaria globale e un terremoto per l’Eurozona.

1) Deutsche Bank: pericolo insolvenza
Se la Deutsche Bank non venisse immediatamente salvata si incorrerebbe nel pericolo di una sfrenata corsa agli sportelli della banca e dunque al pericolo di insolvenza dell’istituto. Come abbiamo osservato nel 2008, nel momento in cui gli investitori smettono di avere fiducia nella credibilità di una banca i giochi si possono considerare chiusi. Non che la Deutsche Bank sia sull’orlo di una pericolosa corsa agli sportelli, ma si sta muovendo in quella direzione secondo Market Watch.

2) Deutsche Bank: pericolo reazione a catena su banche italiane
Un altro pericolo derivante dal mancato salvataggio della Deutsche Bank potrebbe riguardare le banche italiane, le quali stanno soffrendo allo stesso modo della Deutsche Bank. Le banche italiane necessitano una ricapitalizzazione al più presto, ma i continui paletti imposti dalla Germania limitano tale operazione. Il salvataggio della Deutsche Bank potrebbe aprire le porte al salvataggio delle altre banche del sistema europeo, in primis quelle italiane.

3) Deutsche Bank: il pericolo proveniente dagli USA
La Merkel, poi, dovrebbe cercare di trattare sulla gigantesca multa che il dipartimento di giustizia USA ha comminato alla Deutsche Banke a causa dei mutui subprime. Non sarà facile, ma neanche gli USA desiderano una crisi finanziaria europea.

4) Deutsche Bank: i pericoli per l’Eurozona
La crisi della Deutsche Bank potrebbe ripercuotersi sull’intera Eurozona che ha invece bisogno di un settore bancario tedesco in salute. Il surplus commerciale tedesco è ora il 9% del Pil. Questo denaro deve essere riciclato nuovamente nell’economia, il che può avvenire solo attraverso forti banche di credito. Se questa debolezza delle banche tedesche – fra cui la Deutsche Bank – proseguirà, si aprirà presto una nuova dura fase di recessione per l’intera Eurozona.

5) Deutsche Bank: il pericolo di un futuro ancor più buio
Sono pochi a credere che la Deutsche Bank riuscirà a sopravvivere ad una nuova recessione. L’economia tedesca se la sta cavando abbastanza bene, l’Eurozona sta osservando una lieve ripresa, la BCE sta pompando furiosamente denaro nel sistema. E nonostante tutto questo, la Deutsche è ancora nei guai. Quando l’economia dell’Eurozona tornerà a peggiorare la situazione per la Deutsche Bank non farà altro che precipitare con ovvie ripercussioni sull’intero sistema.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza

Comprare azioni Deutsche Bank: Ecco come fare [2020]

Pubblicato: 29 Marzo 2020 – Modificato: 30 Marzo 2020 – di Redazione

Deutsche Bank è una delle banche più famose al mondo e le sua azioni sono molto richieste. Ha sede in Germania, a Francoforte sul Meno. Deutsche Bank AG è una società globale di servizi bancari e finanziari con sede presso Deutsche Bank Twin Towers a Francoforte. Questa banca ha più di 100.000 dipendenti in oltre 70 paesi, e ha una grande presenza in Europa, Americhe, Asia-Pacifico e nei mercati emergenti.

Nel 2009, la Deutsche Bank è stato il più grande rivenditore di cambio valutario nel mondo, con una quota di mercato del 21 per cento.

Migliori piattaforme per comprare azioni Deutsche Bank

Di seguito, una lista dei migliori Broker regolamentati dalla Consob per comprare le azioni Deautsche Bank senza pagare commissioni fisse o imposte di bollo.

Social Trading (Copia i migliori)

Semplice ed intuitivo ➥ Inizia *Si applicano termini e condizioni Piattaforma: investous
Deposito Minimo: 250€
Licenza: Cysec

Corso trading gratis

Segnali di trading gratis ➥ Inizia *Si applicano termini e condizioni Piattaforma: trade
Deposito Minimo: 100€
Licenza: Cysec

Corso trading gratis ➥ Inizia *Si applicano termini e condizioni Piattaforma: plus500
Deposito Minimo: 100€
Licenza: Cysec

Sicura e affidabile ➥ Inizia *Si applicano termini e condizioni Piattaforma: iqoption
Deposito Minimo: 10€
Licenza: Cysec

Demo Gratuita Illimitata

Deposito minimo basso ➥ Inizia *Si applicano termini e condizioni

eToro per comprare azioni Deutsche Bank

Quindi, rispondiamo subito alla domanda contenuta nel nostro articolo: come comprare azioni Deutsche Bank? La risposta è diretta, ovvero con eToro.

Una piattaforma rapida, intuitiva, adatta per i principianti e per i professionisti. eToro è un’eccellenza per il Trading Online ed i suoi vantaggi sono numerosi, su tutti la totale assenza di commissioni fisse.

Leggi anche la nostra guida completa su eToro

Infatti, quando si sceglie eToro per negoziare azioni, si opta per una piattaforma che utilizza i CFD, strumenti gratuiti che replicano l’andamento di un Asset. L’unica spesa, ineliminabile, è rappresentata dallo Spread. Tra l’altro, gli Spread su eToro sono molto bassi e concorrenziali.

Questo Broker conta oltre 10 milioni di clienti in tutto il mondo, uffici nei 5 continenti ed una Community vasta dove poter interagire quotidianamente.

In assoluto, eToro è la migliore scelta per il nostro trading azionario.

Comprare azioni Deutsche Bank: Info generali

La società è stata una componente dello Euro Stoxx 50, un indice del mercato azionario, fino a quando venne cancellata l’8 agosto 2020. La banca offre sia prodotti che servizi finanziari per i clienti aziendali e istituzionali, insieme ai clienti privati e aziendali.

Il core business di Deutsche Bank è l’investment banking, che rappresenta il 50% del capitale, il 75% delle attività di leva e il 50% degli utili.

I servizi principali includono:

  • le vendite
  • il commercio
  • la ricerca e raccolta di debito e capitale
  • fusioni e acquisizioni (M & A)
  • prodotti per la gestione del rischio, come i derivati
  • finanza aziendale
  • gestione patrimoniale
  • servizi bancari al dettaglio
  • gestione di fondi
  • transazioni bancarie.

Storia di Deutsche Bank

La storia di Deutsche Bank è composta da grandi successi, ma anche da alcune difficoltà, sopratutto nella storia recente. Deutsche Bank fu fondata nel 1870 a Berlino, come una banca specializzata nel commercio estero.

Lo statuto della banca fu adottato nel 1870, e qualche mese dopo la Banca riuscì a ricevere la licenza di banca. Tra i fondatori di questa banca c’era anche Georg Siemens, il cui padre del cugino ha fondato anche Siemens and Halske, Adelbert Delbrück e L. Bamberger.

Prima della creazione della Deutsche Bank, gli importatori ed esportatori tedeschi dipendevano dalle istituzioni bancarie Inglesi e Francesi, un handicap abbastanza gravoso per le banconote tedesche, che erano a dir poco disprezzate sul mercato rispetto a quelle Inglesi o Francesi.

I Fondatori

I membri fondatori della Deutsche Bank sono:

  • Hermann Zwicker (Bankhaus Gebr. Schickler, Berlin)
  • Anton Adelssen (Bankhaus Adelssen & Co., Berlin)
  • Adelbert Delbrück (Bankhaus Delbrück, Leo & Co.)
  • Heinrich von Hardt (Hardt & Co., Berlin, New York)
  • Ludwig Bamberger
  • Victor Freiherr von Magnus (Bankhaus F. Mart Magnus)
  • Adolph vom Rath (de) (Bankhaus Deichmann & Co., Cologne)
  • Gustav Kutter (Industrieller for Bankhaus Gebrüder Sulzbach, Frankfurt)
  • Gustav Müller (Württembergische Vereinsbank, Stuttgart)

Le prime sedi della banca furono inaugurate nel 1871 e nel 1872, furono aperte a Brema ed Amburgo. Le prime sedi estere furono aperte nel 1872 a Shanghai e nel 1873 a Londra, e successivamente nel Sud America.

Dal 1895 in poi ci fu un periodo di grande espansione per Deutsche Bank, in quanto furono formate delle grandi alleanze con altre banche regionali. In questo modo si è dato lo slancio necessario per radicarsi nelle regioni più industriali della Germania.

Inoltre, la banca percepì molto rapidamente il valore delle istituzioni specializzate per la promozione del commercio estero. Dopo la prima guerra mondiale, furono persi gran parte dei beni esteri, e Deutsche Bank fu costretta a vendere altre proprietà. Tuttavia arrivarono anche nuovi business, e la banca svolse un ruolo significativo nella costituzione della società di produzione cinematografica “UFA”, e nella fusione di Daimler e Benz.

I tempi odierni

Tra la prima e la seconda guerra mondiale, la Germania attraversò il suo periodo di più grande crisi di tutto il secolo. La mancanza di liquidità, paralizzò tutto il sistema delle banche, a causa di una mancanza di crediti in sofferenza e debito estero a breve termine, con l’inflessibilità che ha peggiorato la situazione.

I tempi recenti sono stati anch’essi degli anni in cui Deutsche Bank ha passato dei momenti molto difficili, in particolare con la bolla immobiliare, con le compravendite di debito super-senior, e la crisi finanziaria europea.

Nel 2020 Deutsche Bank sarebbe stata sull’orlo di una bancarotta, con una esposizione lorda ai derivati pari a 42 mila miliardi, superiore di 25 volte alle dimensioni dichiarate nel bilancio. Una sorta di Lehman Brothers Europea.

Comprare azioni Deutsche Bank Dividendo

A causa del fatto che il Capital Ratio Tier-1 (CET1) di Deutsche Bank è solo all’11,4 per cento e inferiore a quello mediano di rapporto CET1 di 24 grandi banche quotate in Europa con il 12 per cento, non ci sarà alcun dividendo per il 2020. Inoltre, la banca taglierà 15.000 posti di lavoro.

Negli ultimi anni la situazione sembra essersi stabilizzata e alcuni (piccoli) dividendi sono stati elargiti agli azionisti.

Deutsche Bank dividendi

Comprare Azioni Deutsche Bank Andamento 2020/2020

L’andamento di Deutsche Bank è stato prevalentemente ribassista, in quanto le azioni hanno perso circa il 50% del loro valore, soltanto nel 2020. La crisi di Deutsche Bank potrebbe essere molto rischiosa per gli investitori long a lungo termine. I problemi di capitale e di derivati, stanno gettando nello sconforto degli azionisti di Deutsche Bank.

Tuttavia il crollo delle azioni viene sostenuto sempre più da acquirenti che si lasciano ingolosire dai “prezzi scontati” del titolo e questo rende le azioni della banca di Francoforte, fra le migliori azioni tedesche su cui puntare.

Al momento crediamo che sia comunque possibile speculare al ribasso soprattutto durante questo momento molto particolare del titolo azionario. Con broker come eToro è possibile investire o speculare in Deutsche Bank per qualsiasi finestra di tempo si desideri.

È sconsigliato mantenere posizioni aperte durante il weekend, a causa dei forti gap che ci potrebbero essere con questo titolo.

Azioni Deutsche Bank Prezzo Quotazione tempo reale

Deutsche Bank scandali

Purtroppo i tempi recenti sono stati costellati da scandali finanziari di ogni tipo. Tutto ebbe inizio nel 2020, con l’accusa (e la conseguente condanna) per aver manipolato il tasso Libor. Da quel momento in poi, la credibilità di Deutsche Bank è andata a picco.

I riflettori degli istituti di garanzia si sono accesi sul colosso teutonico e le scoperte fatte non sono state piacevoli, per utilizzare un eufemismo. Stress Test non superati, licenziamenti per oltre 10.000 dipendenti, diversi cambi al vertice, insomma tutto l’opposto dello Slogan aziendale che parla di una Banca “affidabile al servizio delle grandi imprese tedesche”.

Non ultimo, lo scandalo dei derivati. Si calcola che l’esposizione della Deutsche Bank verso titoli derivati ad alto rischia sia pari a 43 mila miliardi di Dollari. una cifra che sarebbe difficile anche solo scrivere. Per avere un’idea più precisa, si tratta di ben 16 volte l’intero Pil della Germania.

Come gestire questi derivati sul punto di esplodere? I Top Manager della banca non hanno ancora fornito una risposta chiara, per oggi ciò che stanno facendo gli azionisti è entrare Short sul titolo, una tendenza che va avanti ormai dal 2020.

Comprare azioni Deutsche Bank Previsioni 2020

Il 2020 si è aperto all’insegna dell’entusiasmo per il titolo Deutsche Bank. Infatti, in queste poche settimane le sue azioni hanno visto un incremento superiore al 30%.

Il prezzo delle azioni si aggira oltre gli €8, con Outlook verso €10.

Come mai questa salita ripida? In primis una ristrutturazione del debito avviata già dal lontano 2007.Certo, dieci anni fa il titolo Deutsche Bank valeva oltre i €100/azione, quindi siamo ancora in una zona molto lontana dai suoi massimi. Tuttavia, dopo un lungo inverno, i segnali di ripresa strutturata iniziano finalmente ad esserci.

La motivazione principale risiede nel Fondo Statunitense Capital Group, un colosso che gestisce Asset per 2.000 miliardi di Dollari. Ebbene, il Fondo in questione ha aumentato la sua esposizione su Deutsche Bank aumentano la partecipazione azionaria al 3.1%.

Le Borse hanno reagito positivamente a questa notizia, con il titolo azionario che ha brindato con un +7% in meno di 24 ore.

Azioni Deutsche Bank Target Price

Quale Target Price per il titolo? Il primo passo da compiere è quello di arrivare a €10 per consolidare la sua posizione. In seguito, un valore di €15 potrà essere raggiunto ma solo entro la fine del 2020.

Sotto questo aspetto, la new-entry del Fondo Capital Group ha sicuramente dato nuova linfa al titolo. vediamo adesso se riuscirà a mantenere questo percorso rialzista, avviato a Gennaio 2020.

Conclusioni

Deutsche Bank è un colosso bancario quotato al DAX e con sede a Francoforte. Gli ultimi anni sono stati difficili in quanto DB ha risentito particolarmente della crisi del debito, complice una esposizione eccessiva in alcuni titoli derivati.

Ad oggi, dopo una “cura dimagrante” notevole e dopo aver sfiorato il collasso, Deutsche Bank sta tornando alla ribalta grazie anche a capitali freschi provenienti dagli States. Dopo anni, comprare azioni del gruppo bancario teutonico non è più un azzardo.

Ad oggi, è possibile negoziare le sue azioni grazie ad eToro, Broker leader mondiale di contratti CFD. Disponibile anche una versione Demo gratuita, con capitale virtuale, l’iscrizione su questo Broker è totalmente gratuita e può essere fatta cliccando nel Link qui sotto:

Leggi anche:

Approfondisci qui

E’ ovviamente possibile farlo in filiale oppure su una piattaforma di contratti CFD, per non pagare nessuna commissione fissa e per speculare anche in caso di ribasso del titolo.

I migliori Broker per azioni attualmente in Italia sono eToro ed Investous.

Ad oggi le previsioni sono molto negative complice un’esposizione eccessiva verso i derivati. Ne consegue che è conveniente operare sul titolo azionario con i CFD per entrare a mercato sia Long che Short.

In ottica rialzista, sarà fondamentale tornare sul valore di €10/azione, importante soglia psicologica per puntare su eventuali rialzi.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Like this post? Please share to your friends:
Enciclopedia delle opzioni binarie
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: