«Ho voluto scrivere un pezzo per le persone che vivono il dramma di voler creare una nuova vita, senza riuscirci, situazione in cui per qualche anno mi sono trovato anch’io». J-Ax, 44 anni, in un lungo messaggio condiviso via Instagram racconta il senso del nuovo singolo (Tutto tua madre, rilasciato il 14 settembre) che altro non è che una dedica al suo primo figlio Nicolas, con lui in foto, venuto al mondo a fine febbraio 2017, e al percorso intrapreso per averlo.

«In Italia siamo in tantissimi, ma per qualcuno siamo troppi.

Dovremmo essere zero», scrive e si rivolge alla politica: «Leggiamo più spesso di iniziative che questo Governo vorrebbe prendere contro la fecondazione assistita e tante altre procedure che aiutano decine di migliaia di coppie italiane a creare una famiglia insieme. Trovo assurdo che un Governo fatto, almeno per la parte più gialla, di persone che ho sempre rispettato e ammirato per la scelta di portare avanti principi di libertà e giustizia possa rendersi partecipe di una ingiustizia simile. Anche perché di certo non è una scelta di nessuno trovarsi in una situazione così, ma si tratta di qualcosa che colpisce tutti trasversalmente, senza favoritismi o pregiudizi: destra, sinistra, leghisti, comunisti, grillini e gente che si nutre solo del proprio respiro».

La conclusione del 44enne poi è un appello: «Per questo motivo, prima di andare fino in fondo e negare a centinaia di migliaia di italiani il diritto di avere un figlio, vi chiedo un piccolo gesto di empatia: come vi sentireste voi se, da un momento all’altro, il rumore del respiro e le risate del vostro bambino sparissero? Quel vuoto è quello che vivono tanti italiani come voi. Quel vuoto tanti non desiderano altro che colmarlo con l’amore. E l’amore, voi, o chiunque altro, non avete il diritto di fermarlo».

Il brano del cantante, che ha da poco annunciato anche il ritorno degli Articolo 31, è molto personale e ripercorre il periodo più difficile: il dolore di un aborto («sai che la mamma aspettava un bambino ma dopo l’ha perso»), le cure mediche («tra medicine e le punture in pancia»), le domande che non andrebbero mai fatte («quand’è che ci fate un figlio?») e poi la notizia più bella: l’arrivo di un bambino. Di Nicolas. Che adesso J-Ax e Elaina Coker, dopo aver tenuto segreta la gravidanza il più a lungo possibile, stringono tra le braccia.

Ti prenderò per mano, ti porterò a giocare su un prato.

LEGGI ANCHE

«La Finale» a San Siro: tutta l’emozione di Fedez e J-Ax

LEGGI ANCHE

Fedez e J-Ax, separati (anche) per colpa della cannabis?



Continua a leggere