Bologna, 14 settembre 2018 – Il 19 settembre nella sede di Confindustria Emilia AIOP Bologna presenta il 7° Bilancio Sociale Aggregato. Oggetto dello studio e della giornata, aperta e condivisa con gli operatori sanitari e le istituzioni locali, sono 13 ospedali privati con le loro performance e il loro impatto sociale, economico, ambientale.

Al workshop interverranno: Alberto Vacchi presidente di Confindustria Emilia Area Centro, Averardo Orta Presidente AIOP Provincia Bologna e Vice-Presidente Regione Emilia-Romagna, Chiara Gibertoni Direttore Generale Azienda USL di Bologna, Giuliano Barigazzi Assessore alla Sanità e al Welfare del Comune di Bologna e Presidente della CTSS, Carlo Luison  Sustainable Innovation Leader BDO Italia Spa.  Modera i lavori Valerio Baroncini Caporedattore Cronaca Il Resto del Carlino.

“Questa settima edizione – dichiara il presidente Aiop Bologna dott. Orta – evidenzia il tema della continuità: continuità nei rapporti, nell’impegno per il miglioramento e nel confronto trasparente. Questa esperienza costituisce un esempio di integrazione e virtuosa collaborazione che intendiamo proseguire nei prossimi anni con rinnovato zelo”.

A conferma dell’alta qualità delle prestazioni erogate a Bologna, l’attrattività delle strutture sanitarie private ha generato una consistente mobilità attiva con il 42% di pazienti che proviene da fuori Regione (dato 2015). Dal fatturato al numero dei posti letto, dalla formazione del personale al rapporto con i fornitori locali, i 13 ospedali AIOP producono “ricchezza” e benessere per il territorio e i suoi cittadini:

  • Attività produttiva: 208.802 milioni di euro (+ 1,9% rispetto al 2016) è il valore della produzione generata dalle 13 strutture e distribuita per remunerare importanti categorie di stakeholder, quali le risorse umane (73,4%), la pubblica amministrazione (11,3%), il sistema impresa (9,5%), i soci – azionisti (4,7%), le banche e gli istituti di credito (0,5%).
  • Posti letto autorizzati 1.425 di cui accreditati con il SSN 1146 per un totale di giornate di degenza – accreditate e non accreditate – pari a 307.975 al 2017 contro 290.097 al 2015.
  • Dipendenti e professionisti della sanità: al 31 dicembre 2017 il comparto sanitario privato della provincia di Bologna impiegava 2.525 persone. L’82% dei dipendenti è assunto con un contratto a tempo indeterminato. Anche nel 2017 si conferma la maggioranza di presenza femminile tra il personale (51% del totale). La presenza degli stranieri ammonta al 16% sul totale dei dipendenti.
  • Rapporto con i fornitori: 46, 4 milioni di euro sono destinati a ditte fornitrici con sede in Emilia Romagna, accrescendo così l’indotto regionale. La maggior parte di queste risorse sono impiegate per l’acquisto di beni e servizi sanitari (diagnostica, consulenza).
  • Gettito fiscale: 16 milioni di euro (+ 8% rispetto al 2016) il dato rappresenta la somma di tasse e imposte versate agli enti locali a vario titolo.

La sfida per AIOP Bologna è continuare a migliorarsi puntando su nuovi investimenti in ricerca, formazione e innovazione.



Continua a leggere