Nel gruppo D passano il turno Germania e Nigeria. Le africane passano ai quarti grazie alla miglior differenza reti, e a farne le spese sono proprio le cinesi. Cina in vantaggio con un azione individuale della Zhang. Le cinesi vengono eliminate al 95esimo sul cross preciso dalla destra, interviene sotto misura Ajibade e qualifica la Nigeria ai quarti di finale.

Germania già qualificata prima dell’ultimo turno, ma le tedesche non perdono la concentrazione e battono Haiti per 3 a 2. Sfera rubata sulla trequarti e cross immediato per il tap in di Freigang e Germania in vantaggio. Il raddoppio più o meno con le stesse caratteristiche. E’ sempre un taglio dalla destra a favorire l’intervento sotto porta di Kogel per il 2 a 0 Germania. Il tris arriva grazie ad un diagonale preciso di Klara Buhl. A questo punto le tedesche si rilassano: Mondesir, approfitta di una respinta corta del portiere della Germania, per appoggiare in rete. Poi è bravissima nel girarsi in area di rigore e scaricare di sinistro sotto l’incrocio. La doppietta della Mondesir non cambia la sostanza. Germania ai quarti, Haiti eliminato.

Giappone a valanga sul Paraguay. Saori Takarada chiude sul primo palo il cross dalla sinistra. Takarada scatenata pallonetto sul portiere in uscita e doppietta personale. Paraguay mai in partita e il Giappone dilaga. Il tris di testa in tuffo porta la firma di Ueki. Altra azione ben congegnata del Giappone porta al poker sempre con Ueki doppietta anche per lei. Ueki porta a casa il pallone grazie al tris personale. Ma i meriti sono tutti della Endo. Finta di corpo corsa sulla sinistra palla in mezzo per il tocco facile facile di Ueki. Tripletta anche per Takarada che in contropiede va via scarica il sinistro sul palo, poi riprende e realizza per il 6 a 0 con il quale il Giappone seppellisce Paraguay.

Bella sfida tra Spagna e Usa con Gujiarro brava a raccogliere una respinta corta della difesa americana e scaricare in porta per il vantaggio Spagna. Garcia raddoppia per le iberiche. A questo punto la rimonta a stelle e strisce. Con il tocco di Smith susseguente a calcio di punizione . A pochi minuti dalla fine il definitivo pareggio di Demelo grazie ad una deviazione decisiva. Spagna qualificata Stati Uniti eliminati. Il 16 agosto il via ai quarti di finale.

L.G



Continua a leggere