Tutti pirati, ognuno a suo modo. A Lignano Sabbiadoro, in provincia di Udine, è stato inaugurato un parco giochi sulla spiaggia progettato tenendo conto delle necessità di tutti i bambini, anche quelli con diversi gradi di disabilità, che ora possono giocare tutti insieme nello stesso spazio, anche con i loro compagni normo-dotati.

A «Pirates Island», questo il nome del parco, spicca un grande veliero, collegato al lungomare, alla spiaggia e ad altri giochi da pedane in legno. Una zona con giochi sensoriali e di logica, scivoli e reti per arrampicarsi e una speciale altalena completano lo spazio dell’isola.le diverse zone del parco sono accessibili ai bambini con ogni grado di abilità, mentre alcuni singoli giochi sono fruibili da bimbi con abilità diverse, in base alle zone di collocazione.

«Da sempre Lignano – spiega Loris Salatin, presidente di Lignano Sabbiadoro Gestioni, ente che si occupa della promozione turistica della località balneare – punta ad essere meta amata dalle famiglie e proprio in quest’ottica ha voluto dotarsi di un’area gioco progettata per raggiungere il più possibile alti livelli di inclusività. Un impegno anche a difendere e promuovere il gioco come diritto per tutti i bambini. La costruzione rimarrà disponibile infatti sull’arenile per essere utilizzata anche durante l’inverno».

«L’elemento importante di inclusività è innanzitutto l’accessibilità: i bambini con disabilità gravi potranno fruire di alcune parti dell’area assieme agli altri bimbi e rimanere in loro compagnia, senza dover stare isolati, in uno spazio dedicato solo a loro»,  afferma Marino De Santa, alla guida di Legnolandia, società friulana che ha progettato il parco secondo le linee guida europee del Progetto Play For All per i Parchi gioco inclusivi.

Progettare un parco inclusivo per diversi tipi di abilità non è semplice. «Indicazioni ufficiali del Comitato Europeo di Normazione suggeriscono di non concentrare le attenzioni solo sulle disabilità gravi – sottolinea De Santa – per evitare l’effetto di ridurre il valore ludico del parco giochi per i bambini normo-dotati, che poi non mostrano il desiderio di utilizzarlo, con il risultato che i bambini con disabilità gravi siano nuovamente soli. Consentire invece ai bambini disabili di accedere a spazi di gioco assieme a tutti, aiuta loro e le famiglie a costruire relazioni e promuovere l’inclusione sociale».

Un occhio di riguardo anche all’ambiente. Parco Pirates Island è situato su una spiaggia tutelata sotto il profilo paesaggistico e naturalistico, quindi sono state evitate grandi pavimentazioni sintetiche e sono stati utilizzati, invece, materiali naturali come legno ricavato dalle foreste friulane certificate per la sostenibilità (PEFC) e polietilene ricavato dalla catena del riciclo, a sua volta riciclabile al 100%.

È importante ricordare che gli stabilimenti di Lignano Sabbiadoro si sono dotati di particolari sedie che rendono più facile l’accesso dei clienti con disabilità al mare. Le sedie in dotazione hanno grosse ruote di gomma che possono essere spinte con maggiore facilità sulla sabbia e, grazie al materiale di cui sono fatte, possono essere bagnate permettendo agli utenti di accedere anche all’acqua bassa.

«Sebbene non abbiamo una statistica – conclude Salatin di Lignano Sabbiadoro Gestioni – abbiamo notato negli ultimi anni un aumento delle richieste da parte di turisti con esigenze speciali che apprezzano la presenza a Lignano di servizi sempre più specifici in questo senso, cui sicuramente il parco inclusivo va ad aggiungersi, e che rendono la spiaggia di Lignano Sabbiadoro sempre più accessibile per tutti».



Continua a leggere