Agli Europei multisport di Glasgow nuova medaglia nel ciclismo. Dopo l’argento di Elia Viviani, Italia sul podio anche nella gara Omnium al femminile. Letizia Paternoster è medaglia di bronzo. Per la 19enne trentina una gara equilibrata: 4° nello scratch, 6° nella tempo race, 3° nella prova a eliminazione, e infine un’ottima prova a punti finale in cui ha difeso il terzo posto con grande maturità, nonostante sia al suo primo anno in gara a livello assoluto. I primi due gradini del podio li hanno conquistati atlete ben più esperte: oro all’olandese Kristern Wild, argento alla britannica Katie Archibald.

La diciannovenne azzurra a Glasgow aveva già ottenuto uno splendido argento nell’inseguimento a squadre femminile, dopo aver vinto tutto a livello giovanile: 9 titoli mondiali e 5 europei Juniores, categoria in cui ha ottenuto anche il record mondiale nell’inseguimento. Adesso per la giovane azzurra, che ama la moda e a cui sono stati dedicati diversi servizi fotgrafici, arrivano anche i primi successi tra le grandi del ciclismo su pista.



Continua a leggere