E’ festa grande sotto la Tour Eiffel. Nella finalissima di Russia 2018 la Francia supera 4-2 la Croazia e si laurea campione del mondo per la seconda volta nella sua storia, vent’anni dopo il trionfo del ’98. Allo Stadio Luzhniki di Mosca i Blues si impongono grazie all’autore di Mandzukic e ai gol di Griezmann, Mbappé e Pogba: inutile il momentaneo pari biancorossi firmato da Perisic e il sigillo finale dello stesso Mandzukic grazie ad una papera di Lloris.

LEGGI ANCHE

Se nella foto più bella dei Mondiali non c’è neppure un pallone

La Francia fa festa, dunque, ma il Mondiale della Croazia resta comunque da incorniciare: proprio gli uomini di Dalic partono meglio, aggressivi, mettendo in difficoltà la squadra di Deschamps, senza creare però vere occasioni. Così, al minuto 18, sono i transalpini a passare in vantaggio con una velenosa punizione di Griezmann che trova la sfortunata deviazione dello juventino Mandzukic. La reazione biancorossa è immediata: al 28’ infatti Perisic trova il pareggio con un missile di mancino appena dentro l’area.

L’1-1 sembra, tutto sommato, il risultato più giusto per andare negli spogliatoi, ma 7 minuti prima dell’intervallo l’arbitro argentino Pitana si fa aiutare dal VAR e concede un rigore alla Francia per un fallo di mano di Perisic: dagli 11 metri Griezmann non sbaglia e sigla il 2-1. Ad inizio ripresa la Croazia va ad un passo dal nuovo pareggio, ma sul tiro incrociato di Rebic ci mette la mano Lloris e devia in angolo. Gol sbagliato-gol subìto: al 59’ Pogba inventa un interno sinistro da fuori area che lascia di sasso Subasic.

I biancorossi vanno in confusione e i francesi assestano il colpo del ko al minuto 65: destro da fuori area di Mappé, portiere in ritardo e partita in ghiaccio. C’è tempo ancora per una papera incredibile di Lloris che si fa beffare dal pressing di Mandzukic al 69’: il tabellone segna 4-2, il risultato non cambia più. La Croazia non ha forza per provare a riaprire la partita, la Francia gestisce il pallone senza grossi problemi: cala il sipario su Russia 2018, la festa sotto la Tour Eiffel può ufficialmente cominciare.



Continua a leggere