Anziché andare in ufficio, impiegati, quadri, dirigenti e top manager di Samsung Electronics Italia si sono dati appuntamento al parco Robert Baden-Powell di Milano, per ripulirlo di tutti i graffiti che deturpavano muri, vie di accesso, panchine, pergolati, pali della luce e area bimbi. Un progetto ambizioso, un grande lavoro che ha coinvolto 250 dipendenti della filiale milanese. E che fa parte dell’attività di volontariato SAVE (Samsung Volunteer Employee), programma aziendale che coinvolge tutta l’azienda, con l’obiettivo di partecipare a progetti concreti per il bene comune.

Il giardino in zona Navigli è stato riqualificato in collaborazione con Retake Milano, che ha lanciato l’iniziativa Retake Baden Powell con il patrocinio del Comune. Ben consapevole, però, che senza la collaborazione dei lavoratori Samsung, raggiungere l’obiettivo sarebbe stato impossibile. «Siamo molto riconoscenti ai dipendenti che, con il loro progetto SAVE, hanno reso possibile un progetto così ambizioso per la grandezza d’intervento», ha spiegato Andrea Amato, presidente di Retake Milano. «Quando un anno fa i residenti ci avevano segnalato il problema di degrado diffuso era impensabile per noi, associazione di volontari, fare un intervento così esteso. Ho risposto che sarebbe servito un esercito e grazie a Samsung l’esercito di volontari è arrivato».

L’azienda misura il suo successo non solo in base al fatturato ai traguardi di business, ma anche rispetto al contributo che riesce a dare per migliorare la società e arricchire la vita delle persone attraverso progetti di responsabilità sociale pensati per il benessere di tutta la comunità. Le attività di volontariato ne fanno parte: sono una parte importante dei programmi di sostenibilità dell’azienda.

«Durante questi 27 anni di attività in Italia ci siamo contraddistinti nello sviluppo di iniziative innovative in diversi ambiti: dall’arte alla scuola, dalla sicurezza alla formazione professionale. Sono state lanciate per valorizzare il digitale a supporto di specifiche esigenze locali», ha commentato Mario Levratto, Head of Marketing & External Relations di Samsung Italia.

Come ricordo per il contributo prezioso, il management dell’azienda ha ricevuto un rullo e un pennello, simbolo del nuovo parco Baden-Powell, rimesso a nuovo. Per una volta, da parte di Samsung, il contributo non è stato digitale, ma «fisico», eppure altrettanto importante per lo sviluppo della città.

LEGGI ANCHE

Paolo Crepet: «Per lavorare ci vuole coraggio»

LEGGI ANCHE

Dipendenti tutti uguali? Male. La diversità in azienda fa bene

 

 



Continua a leggere