Aveva conquistato la giuria del concorso World’s Ugliest Dog, che ogni anno, alla Sonoma-Marin Fair in Petaluma, California, elegge il cane «più brutto del mondo». Il 23 giugno Zsa Zsa si era aggiudicata il titolo grazie alle sue zampe storte, al corpo tozzo, alla mandibola sporgente e alla lingua così lunga, che quasi toccava terra. Ma pochi giorni dopo, martedì notte, la femmina di bulldog inglese, a 9 anni, è morta nel sonno. Lo ha annunciato la sua proprietaria, Megan Brainard di Anoka, Minnesota. Ha spiegato che Zsa Zsa non aveva mai avuto problemi di salute, ma l’aspettativa di vita media per i bulldog, secondo l’American Kennel Club, è di 8-10 anni.

La vita
La prima parte della vita di Zsa Zsa è stata piuttosto triste: nei primi cinque anni ha vissuto in un allevamento di cuccioli nel Missouri, poi è stata messa all’asta e acquistata da un gruppo di soccorso. Infine, era stata adottata da e Megan Brainard, che ha deciso di chiamarla come l’attrice ungherese Zsa Zsa Gabor perché, diceva, «è così brutta che è bellissima».

Da quando ha cominciato a vivere con Megan, Zsa Zsa ha trascorso le sue giornate in completo relax, rifiutando di fare qualsiasi cosa a meno che non riguardasse il cibo. Per accompagnarla al concorso World’s Ugliest Dog, la sua famiglia è partita dal Minnesota e ha guidato per 30 ore. Quel contest ha un obiettivo molto nobile: vuole sensibilizzare sul tema dell’adozione degli animali che non corrispondono ai modelli standard di bellezza, e che spesso vengono abbandonati proprio perché sono considerati «fuori dagli schemi». Una gara che è una provocazione e che vuole fare riflettere su quanto il concetto di bellezza sia transitorio e soggettivo.

Megan Brainard è sicura che fosse stata anche la personalità del suo cane a conquistare i giudici. Zsa Zsa è stata la dimostrazione vivente di una grande verità: quando sei amato, il tuo aspetto non ha importanza.

LEGGI ANCHE

Zsa Zsa, il cane più brutto del mondo

LEGGI ANCHE

Il cane più brutto del mondo (ma solo per quest’anno)



Continua a leggere