Terra di trulli. Quando si pensa alla Valle d’Itria è naturale evocare la perfezione di un paesaggio semplice, incantevole e senza tempo. A dare il tempo con la musica però, ci ha pensato Viva! Festival che ha animato la valle con la sua seconda edizione. Sessantasette artisti, 20mila spettatori e il meglio del panorama avant-pop italiano e internazionale.

L’evento
Dal 4 all’8 luglio si sono alternati sul palco artisti come Jamie xx, Liberato, The Black Madonna, Arca, Helena Hauff e molti altri ancora.

 Ma Lavazza, tra i partner ufficiali dell’evento, ha scelto l’esibizione di Francesco Tristano per sorprendere tutti con una colazione all’alba in riva al mare.

LEGGI ANCHE

VIVA! Festival. Per chi suona la Valle d’Itria

Unusual Viva! Breakfast by Lavazza
Francesco Tristano è un artista poliedrico che ha superato i confini della tecno e della musica classica per approdare a p:anoring, il suo nuovo lavoro. Ed è proprio durante questo live che unisce istallazione, luce, suono e design che Lavazza ha scelto di offrire una colazione speciale a chi stava assistendo alla performance. Location d’eccezione per l’esibizione del pianista contemporaneo il suggestivo sito archeologico di Egnazia, città antica nei pressi di quella che oggi è Fasano.

Anima pop
Quale occasione migliore se non questo grande evento di avant-pop per presentare l’ultima nata in casa Lavazza? La macchina per l’espresso Tiny rivela tutta l’anima colorata dell’azienda e il suo amore per il design. Dimensioni ridotte, linee rotonde e colori pieni e praticità. Un solo tasto per accendere, spegnere e preparare il caffè. Molto pop.

LEGGI ANCHE

Cocktail & caffé: i «nuovi classici» dell’estate milanese

Nella gallery qui sopra, l’evento e la nuova macchina per espresso Tiny.



Continua a leggere