Riccardo Tisci non è nuovo a idee del genere. Ricordate quando, direttore creativo di Givenchy, per la campagna pubblicitaria Autunno/Inverno 2015-16 chiamò Donatella Versace come testimonial? Fu il primo caso di una stilista che metteva la faccia, per così dire, nella pubblicità di una griffe che non era la sua. Subentrato a Christopher Bailey alla guida di Burberry il 12 marzo scorso, Tisci non ha aspettato molto prima di imprimere la sua visione personale al nuovo corso del luxury brand inglese.

Obiettivo: valorizzarne l’heritage e puntare sulla tradizione.

Così, sfidando ancora una volta le convenzioni con progetti all’avanguardia, ha chiamato per la seconda volta una designer, una collega, icona storica dello stile british: «Vivienne Westwood è stata una delle prime designer a farmi sognare di diventare stilista e quando ho iniziato a lavorare da Burberry ho pensato che sarebbe stata l’occasione perfetta per avvicinarla e fare qualcosa insieme» ha dichiarato Tisci su Instagram, dando l’annuncio di questa super partnership. «È una ribelle, una punk e non ha rivali nella sua unica rappresentazione dello stile British che ha ispirato molti di noi. Sono incredibilmente orgoglioso di quello che creeremo insieme».

LEGGI ANCHE

Riccardo Tisci è il nuovo direttore creativo di Burberry

Si tratta della prima collaborazione di Burberry sotto la direzione artistica del designer pugliese e darà alla luce una collezione in edizione limitata di pezzi iconici re-immaginati, ovvero usciti dall’archivio di Burberry e re-interpretati dallo sguardo sovversivo di Andreas Kronthaler, stilista di Vivienne Westwood e marito della signora del punk e dallo stesso Tisci. La limited edition sarà lanciata il prossimo dicembre, tre mesi dopo il debutto della prima sfilata di Burberry/Tisci alla London Fashion Week.

Perfettamente in linea con la filosofia della paladina fashion della giustizia, che ha dedicato vita e lavoro a sensibilizzare l’industria della moda e la politica sull’importanza di salvaguardare l’ambiente, parte dei ricavi provenienti dalle vendite della collaborazione Vivienne Westwood for Burberry andranno a sostegno di Coolhearth, organizzazione no profit che lavora per proteggere le foreste pluviali le e prevenire gli effetti della deforestazione sui cambiamenti climatici.



Continua a leggere