Entrambi biondi e con gli occhi azzurri. Entrambi «belli e impossibili». A unire per la prima volta insieme sul grande schermo Leonardo DiCaprio e Brad Pitt, undici anni di differenza l’uno dall’altro, è stato Quentin Tarantino, che li ha scelti come protagonisti del suo ultimo film, Once upon a time in Hollywood, C’era una volta a Hollywood. La pellicola arriverà ad agosto 2019 al cinema, a tre anni di distanza da The Hateful Eight e DiCaprio ha pubblicato oggi sul proprio profilo Instagram la prima immagine del film, che vede i due attori protagonisti – che con il regista avevano già lavorato in Bastardi senza gloria (Pitt) e Django Unchained (DiCaprio) – in un eccezionale look anni ’70.

Sfoglia gallery

LEGGI ANCHE

Quentin Tarantino: «DiCaprio e Pitt, come Newman e Redford»

Once upon a time in Hollywood ruoterà attorno a due personaggi: Rick Dalton (DiCaprio), ex star di una serie televisiva western, e Cliff Booth (Pitt), la sua storica controfigura. Un rapporto burrascoso nella Los Angeles del 1969, in cui le loro vite s’incontreranno con una vicina di casa molto famosa: Sharon Tate, la celebre attrice compagna di Roman Polanski assassinata proprio quell’anno dalla setta della famiglia Manson e interpretata da Margot Robbie. Nel supercast della pellicola anche Al Pacino, Kurt Russell, Michael Madsen, Tim Roth, Luke Perry ed Emile Hirsch. Il film, che Tarantino avrebbe scritto per ben 5 anni, uscirà nel cinquantesimo anniversario della scomparsa della Tate.

LEGGI ANCHE

Leonardo DiCaprio, attore in declino per Quentin Tarantino

LEGGI ANCHE

Quentin Tarantino: «Uma su quella macchina, il rimpianto più grande»



Continua a leggere