l’Italia balla la samba, travolto il Brasile tra muri e aces! Egonu gioca da schiacciatrice – OA Sport


L’Italia chiude in bellezza la propria avventura nella Nations League 2018 di volley femminile e sconfigge il Brasile per 3-2 (22-25; 25-20; 17-25; 25-19; 15-12) al PalaSele di Eboli. Le azzurre conquistano l’ottava vittoria consecutiva (la decima complessiva) nel prestigioso torneo internazionale ma purtroppo non riescono a qualificarsi alla Final Six: la nostra Nazionale paga a caro prezzo gli stop contro Polonia e Giappone a inizio manifestazione ma il gioco espresso nelle ultime tre settimane è stato semplicemente travolgente con i successi di lusso contro corazzate come Cina, Olanda, Serbia e Brasile.

Le ragazze del CT Davide Mazzanti mancano l’appuntamento con gli atti conclusivi di Nanjing (a cui invece le verdeoro erano già ammesse insieme alla Cina organizzatrice, USA, Serbia, Olanda e Turchia) ma possiamo ritenerci ampiamente soddisfatti sotto il profilo tecnico per l’intensità di un sestetto di assoluto spessore tecnico. L’Italia si candida a un ruolo da protagonista ai Mondiali in programma a ottobre in Giappone, possiamo davvero essere la grande mina vagante.

Il trionfo odierno è arrivato in rimonta, dopo aver perso nettamente il terzo set. Mazzanti ha rivoltato la partita inserendo Paola Egonu di banda: il nostro opposto titolare ha ricoperto eccezionalmente il ruolo di schiacciatrice e ha dato la sterzata giusta alla partita. La 19enne ha preso il posto di una spentissima Camilla Mingardi, si è scatenata in difesa e in attacco con grande caparbietà (17 punti) e ha fatto la differenza insieme a Serena Ortolani, schierata fin dal primo pallone in posto 2 (20). Le azzurre hanno messo il turbo al servizio (10 aces) e a muro (18 stampatone!), dirette da una positiva Ofelia Malinov (4 muri), sorrette dal libero Monica De Gennaro e ben sostenute dalle centrali Anna Danesi (7 muri e 4 aces per 15 punti complessivi) e Cristina Chirichella (13 punti, 3 muri), tanta sostanza da parte dell’altra schiacciatrice Lucia Bosetti (9). Al Brasile non è bastata Monique (16), bene le centrali Ana Beatriz (12 punti, 5 muri) e Adenizia (11, 4), 11 marcature anche per la schiacciatrice Amanda.

 

(foto FIVB)

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter







Continua a leggere