Nell’immagine: Enzo Continella, Andrea Pirelli e alcuni sponsor del Torneo

Mentre i campi degli Open di Francia si riprendono dai numerosi match disputati nell’ultimo mese, a quasi 900 chilometri dalla capitale francese fervono i preparativi per la quarta edizione del Torneo Femminile categoria Open presso Gardanella Sport Village, a Peschiera Borromeo.

IL TORNEO

Quindici giornate, dal 16 al 30 giugno, per ammirare alcune tra le migliori tenniste italiane – con provenienze che vanno dalla Sicilia alla Val d’Aosta – battersi sul campo, con un montepremi che non può che far gola: 2500 euro complessivi, di cui 850 per la prima classificata.

LA PRESENTAZIONE

Alla presentazione del Torneo, avvenuta martedì 12 giugno, sono stati presenti Egidio Cafarelli, presidente di Gardanella Village, Franco Arcidiacono, presidente della Polisportiva Accademia Borromeo – organizzatrice dell’evento – Franco Ornano, assessore alla partecipazione del comune di Peschiera Borromeo ed Enzo Continella, responsabile tecnico. A sottolineare lo spessore dell’evento anche due atleti di Peschiera, Giacinto Losi, 55 anni, Campione del Mondo 2016 di tiro dinamico sportivo, e Andrea Pirelli, 20 anni, rivelazione dell’Hockey su Ghiaccio Milano Rosso Blu.

UN’INIZIATIVA DI SUCCESSO

La prima parola è stata di Arcidiacono, che ha aperto la conferenza con i dovuti saluti e ringraziamenti: “A nome della Polisportiva Accademia Borromeo ringrazio Gardanella Village, che per il quarto anno consecutivo ha permesso l’organizzazione di questo torneo, evento che pian piano sta aumentando di considerazione. A livello italiano, è uno tra i più importanti e più seguiti. A questo proposito ringraziamo l’amministrazione di Peschiera Borromeo, che ci è vicina dal 2015”.

A seguire i saluti, il responsabile Continella ha sottolineato l’importanza di un torneo così prestigioso: “Lo sport è una palestra di vita – ha commentato– e questo vogliamo trasmettere. Parteciperanno circa un’ottantina di atlete, saranno ammesse anche giocatrici di quarta categoria. Le partite avverranno all’aperto, sui campi di terra battuta”.

Lo scorso anno, ad aggiudicarsi la vittoria è stata Federica Arcidiacono, l’anno ancora precedente Maria Elena Camerin: in entrambi i casi atlete di talento, a dimostrazione dell’alta qualità dell’iniziativa.

Tra battute di spirito riguardanti il grunting – ossia l’abitudine diffusa soprattutto tra le atlete femminili di accompagnare il colpo di racchetta con le urla – e domande relative alle differenze più sostanziali tra la disciplina praticata dalle donne e quella svolta dagli uomini – forza, differenza nei colpi e posizione sul campo, principalmente – un ringraziamento è stato rivolto anche ai numerosi sponsor dell’evento.

Durante le due settimane di Torneo le partite si svolgeranno a partire dalla mattina nei weekend e dalle 18 circa nei giorni feriali, con l’interessante possibilità, per i soci dello Sport Club, di provare a giocare. Chi invece non avesse come sogno nel cassetto la vincita del Grande Slam, potrà comunque assistere gratuitamente ai match per tifare la propria atleta preferita.



Continua a leggere