Sono trascorsi tre anni dal matrimonio da favola di Carl Philip di Svezia e Sofia Hellqvist, celebrato il 13 giugno 2015 a Stoccolma, e oggi il principe, secondogenito dei sovrani Carl Gustav e Silvia, e l’ex aspirante attrice, sono famiglia più che affiatata. Due figli, arrivati a poca distanza l’uno dall’altro, Alexander, 2 anni festeggiati lo scorso 19 aprile, tutto il papà, e Gabriel, il contrario, con gli occhi azzurri della madre. La prima candelina la spegnerà il prossimo 31 agosto.

L’ultima uscita tutti insieme al battesimo della piccola Adrienne, terzogenita di Madeleine, sorella minore di Carl Philip, belli e felici come nel migliore dei lieto fine.

E pensare che all’inizio hanno dovuto un po’ penare. Sofia ha sempre dichiarato di essere stata accolta subito bene in famiglia, ma il discorso del marito il giorno delle nozze l’ha sempre smentita: «Abbiamo combattuto e abbiamo vinto», disse durante il party post cerimonia.

Il passato di lei non li aveva certo aiutati. Non era una pornostar come si è spesso erroneamente scritto e detto, intendiamoci, ma le sue aspirazioni televisive non è che abbiano fatto particolarmente piacere alla gente.Ed è proprio per quegli attacchi mediatici che oggi Sofia, duchessa di Värmland, è attiva in prima linea contro bullismo e cyberbullismo. Un impegno in cui crede fermamente, sostenuta in maniera incondizionata dal marito.

Lui, al suo fianco, si dice «L’uomo più felice del mondo», in barba a qualsiasi previsione. Amante delle donne, scapestrato come tanti ragazzi di buona famiglia, Carl Philip da quando l’ha incontrata ha messo la testa a posto e oggi fa il padre e il principe impegnato, sociale, sport e strette di mano sono il suo pane quotidiano. Ai bei tempi andati non pensa più. Se li è lasciati sernamente alle spalle. «Con lei ho visto quanto l’amore possa cambiare una persona», disse nel corso di un’intervista al canale svedese Channel Tv 4. Per loro è stato proprio così.

LEGGI ANCHE

Il battesimo di Adrienne, figlia di Madeleine di Svezia e Chris O’Neill

LEGGI ANCHE

I due anni di Alexander di Svezia



Continua a leggere