Un metro e 52 di sensualità. È così che Kylie Minogue, la cantante nata a Melbourne, Australia, ma naturalizzata britannica, viene definita dai suoi fan. E come dare loro torto. La popstar, che il 28 maggio compie 50 anni, è una vera bombshell. Ci ha dato un primissimo assaggio della sua prorompente e innata sensualità già nell’ormai lontano 1988, quando si fa conoscree con il singolo I Should Be so Lucky, scritto per lei dai produttori Stock, Aitken & Waterman: al suo esordio ci conquista con i suoi boccoli biondi e il suo fare un po’ da Lolita.

LEGGI ANCHE

Sexy come Sharon Stone grazie a un abito bianco

Ma è nei primi anni Novanta che Kylie si lascia alle spalle il suo look pop-teen e sceglie di vestire panni decisamente più femminili e sexy. Un cambio radicale nel guardaroba a testimonianza di un twist anche musicale. Le sue ballate pop, infatti, si mescolano a suoni dance ed elettronici e anno dopo anno la cantante conquista le vette delle classifiche grazie a collaborazioni con nomi più che rispettati dell’ambiente musicale indie e alternativo, da Björk a Nick Cave. È in questo periodo che Kylie viene definita un vero e proprio caso mediatico, un emblema di sensualità: uno status che le viene attribuito in virtù degli outfiti scelti e indossati nei suoi videoclip: dagli hot pants dorati in Spinning Around alla tuta ebianca con cappuccio (e intermonabile scollatura) di Can’t Get You Out of My Head, la hit più ascoltata e ballata al mondo.

LEGGI ANCHE

Il maked dess di Kendall Jenner al Festival di Cannes

A consacrarla reginetta del pop è stato anche il singolo Kids, in cui duetta con Robbie Williams. Indimenticabile anche l’abito in paillettes firmato Julien Macdonald, con uno spacco che lascia poco spazio all’immaginazione, indossato agli MTV European Music Awards 2000 per la performance.

Insomma Kylie, nonostante sia stata considerata a torto, da molti, una «meteora passeggera» della musica, ha dimostrato di essere la cantante che più ci ha fatto scatenare sul dance floor. Dopo una breve assenza dalle scene, a causa di un tumore al seno, nel 2008 viene nominata dalla Regina Elisabetta Cavaliere Delle Arti e Dello Spettacolo Nazionale e oggi torna, più irresistibile che mai, con un nuovo look, più easy, e con il nuovo album Golden, uscito lo scorso 6 aprile.

LEGGI ANCHE

Rihanna in lingerie per la sua collezione di intimo

Potevamo, noi di Vanityfair.it, non augurarle un buon compleanno con una carrellata dei suoi look più iconici? Cinquanta per l’esattezza, come le candeline che spegne.

Dagli iconici vestiti lunghi e fluttuanti in stile dea greca ai mini dress frou frou, dai bustier lace-up agli stivali cuissardes, fino ai maxi dress che ama indossare. Ieri come oggi.

Tutti da sfogliare nella gallery e dai quali prendere qualche spunto per essere sensuali come la «Venere in miniatura». La, la, la, la, la, la, la, la.



Continua a leggere