In un primo momento calendarizzato per sabato 19 maggio a La Spezia (ore 15), lo spareggio scudetto del campionato di Serie A di calcio femminile tra la Juventus Women e il Brescia Femminile, su richiesta dei dirigenti bianconeri e con l’ok del Presidente delle rondinelle, è stato ufficialmente posticipato al giorno successivo per evitare la contemporaneità con la festa per il tricolore della Juventus maschile [VIDEO]. Un problema che aveva dato il via a molte discussioni tra il Ds juventino Marotta e i vertici della Lega Nazionale Dilettanti (Lnd).

Teatro della sfida che deciderà le sorti della Serie A 2017/2018, lo stadio ‘Silvio Piola’ di Novara.

Calcio d’inizio di Juventus-Brescia fissato alle ore 20.30 di domenica 20 maggio con diretta tv su Rai Sport. Tempi supplementari ed eventuali rigori in caso di parità persistente.

Juventus-Brescia, uno scudetto in 90’

Una stagione in 90 minuti. Juventus e Brescia una contro l’altra per decidere chi porterà a casa lo scudetto. Per come è andato il campionato è la giusta conclusione: le ragazze di Rita Guarino e Gianpiero Piovani hanno dominato il torneo concludendolo appaiate a quota 60 punti in virtù di reciproche 20 vittorie e 2 sconfitte in 22 partite.

Negli scontri diretti, per regolamento ininfluenti in caso di arrivo a pari punti, una vittoria a testa nel match giocato fuori casa: 4-0 Juve e 2-1 Brescia. Nella stessa giornata, la 21^ giocata lo scorso 21 aprile, l’altra partita persa in campionato dalle rivali scudetto, contro la Fiorentina le bianconere e per mano dell’Atalanta le rondinelle.

Un recente terzo confronto diretto nel corso della stagione è andato in scena ad inizio mese per i quarti di finale della Coppa Italia, con gara secca allo Juventus Center vinta dal Brescia (1-0).

Calcio femminilealtri mondi’: la FA Cup Ladies si gioca a Wembley

Al netto della concomitanza degli eventi tutti in bianconero, la scelta originaria di giocare sabato pomeriggio allo stadio ‘Picco’ non era sembrata comunque il massimo, perché la sede di La Spezia sarebbe stata più distante per entrambe le tifoserie rispetto a Novara, ma soprattutto perché in quella data e a quell’ora, causa la contemporaneità con altri eventi sportivi, la Rai non avrebbe potuto garantire la copertura televisiva della partita scudetto.

Quando invece il calcio femminile avrebbe tanto bisogno di promozione e risonanza mediatica, specialmente ora che nel mondo del calcio declinato al femminile sono entrati club come la Juventus.

Tanto per esemplificare un esempio sulla differenza con altre realtà, lo scorso 4 maggio in Gran Bretagna è andata in scena la finale di FA Cup [VIDEO]femminile tra il Chelsea e l’Arsenal, e la partita, vinta dal Chelsea Ladies, si è giocata a Wembley davanti a oltre 40mila spettatori!





Continua a leggere