Il Festival di Cannes è, da sempre, una delle manifestazioni più glamorous del mondo dello spettacolo. Ogni anno sul red carpet della Croisette le più grandi star del cinema sfoggiano abiti elegantissimi, sobri, all’ultimo grido o semplicemente esagerati. E probabilmente non ci sono mai stati outfit più esagerati, sugli scalini rossi del Palais des Festivals, di quelli indossati da Larisa Katz. Una personalità sconosciuta ai più, ma senza dubbio mai passata inosservata di fronte agli obiettivi dei fotografi.

L’unica a poter contendere il titolo di più eccentrica della Croisette alla ormai leggendaria Elena Lenina.

LEGGI ANCHE

Elena Lenina, la presenzialista trash al Festival di Cannes

Non si tratta di un’attrice, e nemmeno di una produttrice, ma di una designer molto, molto fantasiosa che si occupa anche di progetti per il cinema. Nata e cresciuta nell’ex Unione Sovietica, ora vive nei Paesi Bassi, ed è sempre stata appassionata d’arte e delle meraviglie del mondo: il suo intento è stato quello di cercare, a modo suo, di rappresentarle tramite i suoi eccentrici abiti. Un tempo pittrice, la stilista usa i tessuti per costruire degli abiti che sembrano delle vere e proprie sculture, giocando con materiali e forme diverse per creare silhouette futuristiche al tempo stesso romantiche.

LEGGI ANCHE

Festival di Cannes 2018: i voti ai look delle star

Inoltre, Larisa Katz è celebre per la sua capacità di unire influenze e stimoli derivanti da diverse culture orientali e occidentali in una sola creazione couture, sorprendendo continuamente per creatività e ingegno. Delle vere e proprie opere d’arte mobili, l’ultima delle quali è stata indossata dalla designer sul red carpet della première del film Dogman, di Matteo Garrone, tra trasparenze e grafismi dorati, con tanto di maxi foglie di ginkgo biloba. Nella gallery tutti i suoi look indossati al Festival di Cannes in questi anni. Allacciate le cinture di sicurezza…

LEGGI ANCHE

Kristen Stewart, via le scarpe sul red carpet di Cannes



Continua a leggere