LONDRA – Il lusso diventa un percorso multisensoriale e inaspettato: “The Flipside”, una mostra hi-tech organizzata da Selfridges in uno spazio accanto al department store a Orchard Street, una traversa di Oxford Street.
Sette nomi del lusso, da Louis Vuitton a Loewe, hanno contribuito a realizzare installazioni uniche nei cavernosi spazi dell’Old Selfridges Hotel, trasformato per l’occasione dalla scenografa Chiara Stephenson in un mondo misterioso, dove i visitatori procedono su una passerella circondata da acque scure e lucenti e passano da un’isola all’altra.

Ogni isola un’esplorazione del significato del lusso secondo i brand. Loewe, ad esempio, ha accatastato vecchi elettrodomestici inutili mettendoli accanto a piante verdi e lussureggianti. Il messaggio chiaro: “The future is green”.
Altrettanto ecologico il messaggio di Byredo, che con un’installazione di contenitori vuoti e fluorescenti, uno per ogni Paese del mondo, ricorda come in un futuro non troppo lontano sar l’acqua potabile il bene pi prezioso – il lusso della purezza in un mondo inquinato.

Il designer Gareth Pugh proietta su schermi specchiati un filmato atmosferico di lui e sua madre che camminano su una spiaggia del nord dell’Inghilterra in una tipica giornata di vento. Vuole essere uno spazio, con tanto di sabbia per terra, “dove il tempo si dilata e permette una consapevolezza dell’essere”. Il messaggio che il lusso il tempo che riusciamo a dedicare a noi stessi e alle persone che contano davvero nella nostra vita.

Per Louis Vuitton l’esperienza del viaggio il grande lusso, presentato da una serie di micro-isole che rappresentano destinazioni diverse, dal deserto ai giardini sottomarini, ognuna con l’accessorio pi indicato. Thom Browne presenta invece il lusso come la libert di creare, immaginare e sognare.

Il divertente percorso di “The Flipside” prevede anche una sosta da Mr Lyan, maestro dei cocktail, che crea un drink personalizzato basandosi sui risultati di un rapido test sensoriale che il visitatore pu fare scegliendo tra una serie di oggetti e di profumi nella sala The Libationary.
Google Pixel 2, poi, ha creato uno spazio interattivo con una gigantesca cornice virtuale, all’interno della quale i visitatori possono farsi un selfie unico e ipertecnologico personalizzando luce e colori. Google presta anche cellulari che permettono a ognuno di videoregistrare la propria visita alla mostra.

Il percorso, una vera e propria full immersion in un mondo alternativo, finisce con una gigantesca meridiana, che rappresenta il lusso per eccellenza: il tempo.
La mostra, a ingresso gratuito, fa parte della campagna “Radical Luxury” avviata quest’anno da Selfridges per esplorare la natura, il significato e il futuro del lusso in un periodo di grande cambiamento, che prevede anche convegni e discussioni sul tema, performance di danza e nuovi filmati.

The Flipside

Fino al 20 maggio, ingresso gratuito
Old Selfridges Hotel, 1 Orchard Street, Londra W1
www.selfridges.com/flipside

© Riproduzione riservata



Continua a leggere