L’olandese Anna van der Breggen si conferma l’atleta più forte del momento nel ciclismo femminile e va a dominare anche la Liegi-Bastogne-Liegi. La portacolori della Boels-Dolmans trionfa in solitaria sul traguardo di Ans, al termine di una gara molto combattuta, e conquista così la Liegi per il secondo anno consecutivo. Secondo posto per l’australiana Amanda Spratt, che si è dovuta arrendere nell’ultimo chilometro alla superiorità di van der Breggen. Completa il podio la veterana olandese Annemiek van Vleuten.

Subito dopo il via si forma un terzetto all’attacco con Louise Norman Hansen (Virtu Cycling), Rachel Neylan (Movistar) e Maaike Boogaard (BTC City Ljubljana). Dopo una ventina di chilometri Boogaard viene ripresa, mentre contrattacca Vita Heine (Hitec Products), che poco dopo si riporta sulla testa e parte così definitivamente la fuga di giornata. Dopo circa 50 km la campionessa italiana Elisa Longo Borghini (Wiggle High5) è costretta al ritiro per dei problemi fisici. Le fuggitive mantengono invece un distacco attorno al minuto nella parte centrale e vengono poi riprese ai -50 km.

Poco dopo, sulla mitica Redoute sferra l’attacco la francese Pauline Ferrand-Prevot (Canyon-SRAM) che riesce subito a guadagnare diversi secondi sul gruppo, in cui c’è stata grande selezione. Nella successiva Côte de La Roche aux Faucons esplode la corsa e Ferrand-Prevot viene raggiunta dalla coppia della Boels-Dolmans con la statunitense Megan Guarnier, che pilota l’olandese Anna van der Breggen, insieme a loro ci sono anche la sudafricana Ashleigh Moolman (Cervélo-Bigla) e l’altra olandese Annemiek van Vleuten (Mitchelton-Scott).

Questo tentativo però non va in porto e il quartetto viene ripreso dalle inseguitrici, tra cui c’è l’australiana Amanda Spratt (Mitchelton-Scott) che parte al contrattacco a 18 km dal traguardo. Sulla Côte de Saint Nicolas Anna van der Breggen accelera e va a riprendere Spratt, mentre da dietro si mette all’inseguimento van Vleuten. Nell’ultimo chilometro arriva l’attacco decisivo di van der Breggen, che stacca Spratt e va a conquistare la vittoria in solitaria. Completa il podio van Vleuten, seguita da Moolman. La migliore italiana al traguardo è la giovane Rossella Ratto (Cylance) che chiude in decima posizione.

 

CLICCA QUI PER TUTTI GLI ARTICOLI SUL CICLISMO

 

 

alessandro.farina@oasport.it

Twitter: @Alefarina18

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Comunicato stampa Movistar Team – Photo Gomez Sport





Continua a leggere