Aiuto alle donne vittime di abusi, violenze fisiche e psicologiche con il neonato “Progetto Mimosa” partito a Marzo in tutte le 237 farmacie di Verona e provincia aderenti a Federfarma Verona, ma anche, da anni, l’iniziativa “Benessere ed Estetica” che propone sedute di trucco camouflage per pazienti in cura e tanta attenzione quotidiana alla salute della donna.

Federfarma Verona celebra la Giornata Nazionale della Salute della Donna del 22 aprile con la consapevolezza che il percorso di tutela e sostegno si può ancora ampliare.

«L’obiettivo è di coinvolgere quante più pubbliche amministrazioni e in particolare le Commissioni Pari Opportunità del nostro territorio in una rete di sostegno per le problematiche femminili – spiega Arianna Capri, vicepresidente di Federfarma Verona -. Le esigenze delle donne si traducono in quelle familiari ed è per questo motivo che anche la farmacia, da sempre sensibile alle esigenze di tutti gli utenti, si sofferma sugli interventi di genere con particolare attenzione senza dimenticare che il numero delle farmaciste donne è in continua crescita e questo rende la farmacia sempre più “accogliente”».

«La Giornata della Salute della Donna – ha quindi concluso Arianna Capri – è uno stimolo ulteriore, un appuntamento che ci invita a riflettere come società civile, su quanto possiamo ancora fare per migliorare la salute e la qualità di vita del genere femminile, di certo il più esposto alle difficoltà esistenziali e sanitarie fin dall’età adolescenziale e per tutto il corso dell’esistenza».



Continua a leggere