Volley: A2 Femminile, domani sera Gara 2 dei Quarti Play Off


ROMA- Mercoledì sera in campo per i match di ritorno dei quarti di finale dei Play Off Promozione della Samsung Galaxy Volley Cup di Serie A2. Tutte le serie, al meglio delle tre partite, sono sul punteggio di 1-0 in favore delle formazioni meglio classificate al termine della Regular Season: la Ubi Banca S.Bernardo Cuneo e la LPM Bam Mondovì hanno regolato per 3-0 rispettivamente il Barricalla Collegno e la Zambelli Orvieto, mentre la Battistelli San Giovanni in Marignano e il Fenera Chieri si sono imposti per 3-1 su Volley Soverato e Delta Informatica Trentino. Gara-2, che si disputa in casa delle ‘peggiori’ classificate, è l’occasione per riequilibrare le serie e rimandarne l’esito alla decisiva ‘bella’, in programma domenica 22 aprile. O, guardandola dall’altro lato, è l’opportunità di guadagnare anticipatamente la semifinale.

Nel derby piemontese, il Barricalla Collegno proverà a sgambettare la Ubi Banca S.Bernardo Cuneo come le riuscì nei quarti di finale di Coppa Italia. Il 3-0 di Gara-1 dimostra che le ragazze di Andrea Pistola sono molto concentrate sull’obiettivo finale, che non può che essere quello della promozione in A1, sfumata nella stagione regolare. Grande equilibrio nel secondo set, mentre primo e terzo parziale si sono conclusi nettamente a favore di Cuneo:

« Sarà sicuramente una partita molto difficile, loro vorranno provare a chiudere la serie già domani – spiega Daniela Gobbo, capitana cussina -. Noi come abbiamo fatto in gara 1 e nell’ottica del lavoro che abbiamo fatto tutto l’anno cercheremo di rendere loro questa gara il più difficile possibile, cercando di arrivare a gara 3 e tornando a giocare a Cuneo domenica. Sicuramente il PalaRuffini sarà un fattore a nostro favore; sarà probabilmente più complicato per Cuneo adattarsi e poter esprimere al meglio il proprio gioco. Noi ci alleniamo lì da due settimane e abbiamo giocato contro Chieri, è un palazzetto che per il nostro gioco è risultato molto congeniale”. 

« Dopo una stagione così lunga e logorante – dichiara Maria Segura, schiacciatrice dell’UBI Banca S.Bernardo Cuneo – ogni giorno di riposo è importante, quindi dovremo cercare di chiudere la serie già domani sera in modo da evitare gara-3. Non sarà però assolutamente facile, perché Collegno è una squadra combattiva, che lotta su tutti i palloni, e sicuramente venderà cara la pelle. Giocheranno quella che potrebbe essere l’ultima partita della loro stagione e avranno per questo delle ulteriori motivazioni per cercare di vincere. Noi siamo molto concentrate, siamo serene e consapevoli di poter fare una grande partita ».

Reagire allo 0-3 subìto in Gara-1 è anche lo scopo della Zambelli Orvieto, che non intende salutare i Play Off senza lasciare un segno, dopo l’ottima rimonta del girone di ritorno della Regular Season. Le tigri gialloverdi ospitano al PalaPanini la LPM Bam Mondovì, che domenica ha mandato in doppia cifra tutte le attaccanti di palla alta, ovvero l’albanese Bici, la spagnola Rivero e Federica Biganzoli: 

« Questi playoff sono una battaglia continua – chiarisce la stessa Biganzoli, schiacciatrice e capitana della LPM Bam -. Dobbiamo pensare a mercoledì e sarà sicuramente un’altra finale, da disputare come fatto pochi giorni fa. Ci aspettiamo quindi una Orvieto molto determinata e non pensiamo di andare in Umbria a giocare una partita facile. Se riusciremo a scendere in campo come fatto domenica, secondo me siamo sulla rotta giusta per andare avanti ». 

« Non è stata la nostra miglior partita, gli errori ci hanno tolto un po’ di tranquillità – ammette Matteo Solforati, coach di Orvieto -. Mi aspettavo che fosse affrontata in maniera più sbarazzina, pur essendo fuori casa. Il maggior rammarico è che la squadra non si è espressa ai livelli delle ultime settimane. L’obiettivo è di tornare a mettere in campo tutte le nostre potenzialità per mettere in difficoltà la terza della classe. Quello che vorrei vedere è che noi facciamo la nostra parte, non dobbiamo avere rimpianto di non aver dato tutto. Questa è una settimana in cui possiamo goderci i frutti di un anno molto intenso, vorrei vedere lo spirito combattivo in campo e divertendosi perché per la prima volta dall’inizio dell’anno possiamo giocare senza pressioni. Pur nella sconfitta di tre a zero abbiamo dimostrato di potercela giocare. Possiamo tornare a Mondovì per Gara 3 ».

La Delta Informatica Trentino proverà a dimenticare le occasioni perse in Gara-1 e a pareggiare i conti con il Fenera Chieri, vittorioso per 3-1. Le gialloblù, avanti 20-16 nel quarto set, sono state rimontate dalle ragazze di Luca Secchi e ora non possono più permettersi passaggi a vuoto: 

« Siamo assolutamente intenzionati a prenderci la rivincita dopo la sconfitta rimediata domenica a Chieri – spiega Nicola Negro, tecnico della Delta Informatica Trentino – in una gara che avremmo anche potuto vincere se solo avessimo interpretato meglio alcune fasi della gara, una su tutte la parte finale del quarto set quando non abbiamo saputo amministrare quattro punti di vantaggio. La prestazione, però, è stata complessivamente positiva, abbiamo dimostrato di essere in una buona condizione e di possedere i mezzi per vincere. Sarà fondamentale migliorare in alcuni aspetti del nostro gioco, uno su tutti l’attacco su palla alta, che a Chieri è funzionato a dovere solamente nella prima parte di gara ». 

« Ci aspetta una trasferta difficile su un campo dove quest’anno parecchie squadre importanti hanno perso. Sarà una guerra – sottolinea il viceallenatore del Fenera Chieri, Marco Sinibaldi -. Domenica scorsa Trentino con il primo set giocato in quel modo ha dimostrato di avere capacità e qualità tecnica per fare bene in questi play-off, poi noi siamo riusciti a prendere le misure, soprattutto nel muro-difesa, e con un cambio di ritmo stati bravi a portare a casa la vittoria. Proveremo a fare risultato anche a Trento. Sono dell’idea che i play-off, al di là dei discorsi tecnico-tattici, siano gare che sono anche una questione di nervi: l’agonismo diventa una componente importante, ci vuole tanto cuore per vincere e conquistare una vittoria. Noi ci siamo ».

L’ultimo quarto di finale pone di fronte il Volley Soverato e la Battistelli San Giovanni in Marignano.

Le cavallucce marine, sconfitte in Romagna per 3-1, si affideranno al PalaScoppa per continuare il proprio percorso nella post-season, ma dovranno fare i conti con il desiderio di avanzare in semifinale delle ragazze di Stefano Saja. Guidate da Elisa Zanette, che torna in Calabria dopo l’esperienza della passata stagione con Palmi, autrice di 24 punti in Gara-1 con il 44% offensivo su 52 palloni attaccati. Due in più di Alexa Gray, la schiacciatrice canadese che si è laureata migliore realizzatrice del Campionato di A2 e alle cui braccia si affidano le ioniche.

IL TABELLONE DEI PLAY OFF PROMOZIONE-

(2) Ubi Banca S.Bernardo Cuneo – (9) Barricalla Collegno 1-0

(5) Fenera Chieri – (6) Delta Informatica Trentino 1-0

(3) LPM Bam Mondovì – (8) Zambelli Orvieto 1-0

(4) Battistelli S.G. Marignano – (7) Volley Soverato 1-0

I  RISULTATI DI GARA 1-

Ubi Banca S.Bernardo Cuneo – Barricalla Collegno 3-0 (25-15 28-26 25-15)

Fenera Chieri – Delta Informatica Trentino 3-1 (23-25 25-23 25-21 25-20)

LPM Bam Mondovì – Zambelli Orvieto 3-0 (25-18 25-20 29-27)

Battistelli S.G. Marignano – Volley Soverato 3-1 (25-20 25-20 20-25 25-15)

PROGRAMMA E ARBITRI DI GARA 2-

Mercoledì 18 aprile, ore 20.30

Barricalla Collegno – Ubi Banca S.Bernardo Cuneo (Caretti-Grassia)

Delta Informatica Trentino – Fenera Chieri (Giorgianni-Laghi)

Zambelli Orvieto – LPM Bam Mondovì (Morgillo-Autuori)

Volley Soverato – Battistelli S.G. Marignano (Colucci-Scarfò)



Continua a leggere