«L’Isola è un’esperienza strana, quando ci caschi dentro non ne esci vivo». Parola di Nino Formicola, Gaspare di Zuzzurro e Gaspare, comico milanese, vincitore della tredicesima edizione dell’Isola dei Famosi. Trionfa con il 67% dei voti Nino, colui che nelle ultime dodici settimane è riuscito a dimostrare di essere più persona che personaggio, più singolo che parte di un duo. All’Isola, dopotutto, era arrivato proprio per questo: «voglio chiudere la mia carriera con una cosa televisiva bella», aveva detto in uno dei pochi momenti di fragilità vissuti a Cayo Cochinos.

Nino vince per l’ironia, per la dialettica, per la cultura (memorabili le sue lezioncine di storia e letteratura a Franco Terlizzi) e per il cinismo che ne fa un protagonista sui generis, qualcuno che anche davanti ai momenti più melensi sceglie di lanciare una battuta sprezzante capace di riportare tutti con i piedi per terra. «Dopo la morte di Andrea ero un po’ sottosopra, la mia vita stava andando a rotoli. A sessant’anni mi sono ritrovato improvvisamente a essere un debuttante» raccontava all’Isola con gli occhi lucidi. Ora il riscatto, la rivalsa che arriva con una vittoria semplice e inaspettata, capace di regalare un raggio di sole a un’edizione honduregna ricca di ombre e polemiche da seppellire.

Secondo posto per Bianca Atzei, la cantante con il cuore infranto che, fra le lacrime e i sorrisi, riesce ad arrivare fino in fondo a testa alta, lo sguardo fiero e le braccia protese verso l’alto, «mamma, lo faccio per te». La seguono a ruota Amaurys Perez e Francesca Cipriani, forse il personaggio più positivo e sopra le righe di questa Isola. Fuori dal podio, invece, Jonathan Kashanian, l’ex gieffino che abbandona il gioco con il 70% dei voti del pubblico. Per il resto, la finale del reality regala poche sorprese: dalla proposta di matrimonio di Pietro Tartaglione a Rosa Perrotta all’incursione fuori programma di Valerio Staffelli per la consegna del tapiro ad Alessia Marcuzzi. «Non mi lasciata in pace neanche alla finale. Devo confessare che a un certo punto non vi ho più guardato perché c’erano delle cose che mi facevano male», spiega la conduttrice mentre il pubblico intima alla troupe di Striscia di uscire e non tornare più. E pensare che, se gli autori avessero deciso di affrontare il problema «canna-gate» con un clip ironica e leggera, tutto questo sarebbe stato disinnescato sul nascere. Ma, oramai, è finita.

Sfoglia gallery

LEGGI ANCHE

Isola dei Famosi 2018, Alessia Marcuzzi: «Le critiche che mi hanno fatto stare male»

LEGGI ANCHE

Isola dei Famosi 2018: in semifinale le lacrime di Bianca Atzei





Continua a leggere

Posted in: Tv