Grosseto, 17 aprile 2018 – La Sanitaria Ortopedica Grosseto vola nelle semifinali playoff di serie C, liquidando in due partite la pratica Altopascio.

Per vincere (47-50 il finale) garadue delle semifinali, però, le biancorosse maremmane hanno dovuto disputare una gara quasi perfetta come intelligenza tattica e hanno dovuto far ricorso al loro carattere per frenare la rimonta finale delle rosablù lucchesi. Illuminate dalla splendida regia della play Elena Furi (ingabbiata dalla difesa di casa non ha potuto dare il suo apporto di punti), che ha dispensato una ventina di assist alle compagne e l’ha guidate con intelligenza, Nalesso e compagne, dopo aver chiuso in ritardo di tre punti il primo quarto, hanno ipotecato la vittoria e la qualificazione con un secondo periodo semplicemente strepitoso, nel quale hanno segnato diciotto punti, senza subirne alcuno (un record) per merito di una difesa inattaccabile.

Altopascio è andato in questa frazione in grossissima difficoltà ed è stato salvato dall’intervallo, che ha permesso alle ragazze di De Santi di riorganizzarsi. Alla ripresa del gioco le lucchesi, trascinate dalla solita Calanchi (miglior realizzatrice con 15 punti) si sono riavvicinate di qualche punto, ma la Sanitaria Ortopedica ha avuto il controllo della gara, grazie alle conclusioni vincenti di Nalesso, Chiara Cazzuola e Chiara Camarri, il trio che ha fatto la differenza sotto l’aspetto delle realizzazioni.

La gara è stata bellissima e avvincente, impreziosita da un palazzetto stracolmo che ha fatto sentire tutto il suo calore alle ragazze di casa. L’ultimo quarto è stato al cardiopalmo. Altopascio ha recuperato tutto lo svantaggio e a 46” dalla sirena si è portato sul +1 (47-46). La difesa grossetana ha chiuso ogni varco e la freddezza dalla lunetta di Cazzuola e Nalesso ha permesso di firmare un successo strameritato, che permette di entrare tra le prime quattro regine del campionato.



Continua a leggere