Lo scontro diretto per la salvezza se lo aggiudica il Rinascita Firenze che opera anche il sorpasso in classifica. Dopo un primo set per larga parte dominato e perso ai vantaggi, la Conero ha accusato soprattutto in ricezione la superiorità delle avversarie fiorentine che hanno beneficiato degli innesti dalla panchina di Ceccatelli e Caroti per portare il match definitivamente dalla propria parte. Per l’Eurosped NumanaBlu uno stop che complica ma non compromette la rincorsa salvezza a tre turni dal termine.

Senza il capitano Erika Alessandrini fermata dal giudice sportivo, è Miecchi a giocare da opposto con Baldoni schiacciatrice. L’avvio è convinto della Conero ed è proprio Miecchi a dimostrare di trovarsi a proprio agio anche da posto 2. Il turno al servizio di Dos Reis ricuce fino a 12-12 ma le padrone di casa rimettono la testa avanti salendo 22-17. Coach Vannini opera i due cambi e il Rinascita rimonta e sorpassa. Miecchi annulla il 1’ set point ma sul secondo mette out per il 24-26. La sconfitta del set sembra più incidentale che basata sul gioco e la Conero parte di nuovo forte salendo 4-1. Alle toscane riesce la solita rimonta. Dos Reis mette 4 aces in fila, complice la traballante ricezione avversaria. Sul 6-11 coach Cerusico prova a registrare la sua seconda linea ma il set si chiude 20-25 con il muro vincente avversario. Nel 3’ set si parte in equilibrio. Entra Cingolani per una spenta Gasparroni. Il servizio ospite fa di nuovo la differenza con due aces di Caroti. E’ l’epilogo, con il Rinascita che festeggia i tre punti meritati. Sabato a Firenze in casa del San Michele in lotta per un posto playoff, la Conero cercherà pesanti punti salvezza ritrovando la qualità e l’esperienza del suo capitano Alessandrini ma ora l’obiettivo salvezza è un po’ più in salita.



Continua a leggere