Penélope Cruz Javier Bardem, allergici da sempre a riflettori e paparazzi, hanno fatto un’eccezione per gli Actors and Actresses Union Awards di Madrid. Gli attori sono arrivati insieme e uno al fianco dell’altra hanno preso posto tra la platea del Circo Price Theatre. Innamorati e soddisfatti per la doppia nomination per il loro ultimo film, Loving Pablo, presentato in anteprima all’ultimo Festival di Venezia e in queste settimane nei cinema spagnoli. È il film che li ha visti tornare a recitare nuovamente insieme, otto anni dopo Vicky Cristina Barcelona.

LEGGI ANCHE

Penélope e Monica Cruz, amore tra sorelle

I reali del cinema spagnolo sono andati a nozze nel 2010 (una cerimonia privata nella residenza di un amico, pare Johnny Depp,  a Bahamas). E da allora mentre tante altre coppie di Hollywood scoppiano (l’ultima? Justin Theroux e Jennifer Aniston), loro resistono. Merito di due figli: Leo, quasi 6 anni, e Luna, nata nel luglio 2013, lo stesso giorno del royal baby George di Cambridge. Il loro segreto di coppia è questo: «Nell’amore è importante avere rispetto per l’altro».

LEGGI ANCHE

Penélope Cruz e Javier Bardem in love

E negli ultimi giorni l’attrice, da sempre in prima linea per i diritti delle donne, si è anche schierata a favore del movimento #MeToo e delle donne che da un paio di mesi a questa parte hanno iniziato (finalmente) a denunciare gli abusi subiti. Non solo nel mondo del cinema: «Quest’ondata di denunce può dare luce a tutte le altre donne che svolgono una professione che non permette di avere un microfono al fianco», ha raccontato a Lavanguardia. Per aggiungere: «E non possiamo parlare di uguaglianza senza parlare di molestie e violenza domestica».

LEGGI ANCHE

Così Sharon Stone festeggia 60 anni (e l’amore)



Continua a leggere