L’azienda inglese, brand etico di cosmetici freschi e fatti a mano, ha deciso di rafforzare ulteriormente la sua vocazione green e l’attenzione all’ambiente scegliendo di essere ecosostenibile anche nelle attività di stampa. Attraverso la carta riciclata di Arjowiggins Graphic, Lush ha deciso di trasferire il proprio valore di bellezza etica e sostenibile ai principali strumenti di comunicazione: il magazine The Journal, il catalogo prodotti Lush Times, le shopper e le confezioni regalo.

Lush ha scelto di utilizzare la carta riciclata per supportare una politica di salvaguardia dell’ambiente promuovendo in modo significativo e concreto il risparmio delle materie prime. Infatti stampando sulla carta riciclata di Arjowiggins Graphic, Lush durante l’intero 2017 ha contribuito al risparmio di: quasi 800 mila kg di rifiuti, circa 200 mila kg di CO2, quasi 19 milioni di litri di acqua, più di 2 milioni di kWh di energia e più di 1 milione di kg di legno. I benefici ambientali ottenuti dal gruppo inglese sono stati elaborati attraverso l’Eco calcolatore.

Inoltre, anche la trasparenza dimostrata dall’azienda attraverso l’intera catena di fornitura, dalla disinchiostrazione ai processi produttivi fino alla distribuzione e l’elevata resa qualitativa e l’efficace impatto comunicativo degli stampati sono diventati elementi fondamentali che hanno spinto Lush a scegliere un partner come Arjowiggins Graphic per supportare le proprie attività di comunicazione.

Lush utilizza Cocoon Silk per le confezioni regalo, per regalare alle clienti un packaging dall’effetto luxury e green allo stesso tempo, e Cyclus Pack per le shopper. Il catalogo Lush Times e The Journal, il magazine rivolto alle clienti, sono stampati su Cyclus Offset che offre una sensazione al tatto e visiva ancora più naturale.


Il contenuto di questo testo (come di tutta la sezione “Comunicati Stampa”) non impegna la redazione de Lamiafinanza: la responsabilità dei comunicati stampa e delle informazioni in essi contenute è esclusivamente delle aziende, enti e associazioni che li firmano e che sono chiaramente indicati nel titolo del testo.



Continua a leggere