Ha detto addio al sonno, ma Chiara Maci non potrebbe essere più raggiante mentre spinge la carrozzina di Andrea, il secondogenito nato lo scorso 16 febbraio. Dopo il rientro a casa dall’ospedale (Sfoglia la gallery per vedere tutte le foto), e il primo pranzo tutti insieme nel ristorante di papà Filippo La Mantia, per la food blogger la vita è ripresa, ma con ritmi nuovi e (inevitabilmente), più lenti, almeno per ora.

La paura più grande, ha raccontato Chiara ai follower, era quella di non riuscire ad amare qualcun altro quanto la primogenita Bianca, 4 anni appena compiuti. Invece, si sa, il cuore delle mamme è grande, e fa spazio a tutti in egual misura. «Solo una cosa può superare l’amore per un figlio. L’amore per due figli», ha scritto la blogger condividendo su Instagram una foto tenerissima dei due bambini.

Un’emozione grande la seconda maternità, pienamente condivisa con il compagno, già padre di Carolina, 11 anni. Le notti in bianco non lo spaventano affatto, quello che conta è tutto il bello che sarà.

«Il sonno è fuffa», aveva raccontato a Vanity Fair all’indomani della nascita di Andrea, «l’importante è creare un bell’ambiente per il bimbo. Quando decidi di fare un figlio tutto deve essere organizzato in funzione sua». Avranno una tata, assicura, ma «la mamma e il papà devono essere presenti». L’organizzazione sembra già impeccabile, il resto verrà.

LEGGI ANCHE

Chiara Maci è mamma bis, è nato Andrea

LEGGI ANCHE

Chiara Maci mamma di Andrea: «Primo pranzo da papà»



Continua a leggere