Sai cos’è la tenosinovite di De Quervain e come si cura?

[widget id=”text-16″]

La tenosinovite di De Quervain

Si tratta di una malattia infiammatoria cronica, che coinvolge due tendini che si trovano alla base del pollice e la guaina di scorrimento che li avvolge.

Questi due tendini sono estremamente importanti per permettere i movimenti del pollice. La guaina ha il compito di facilitare lo scorrimento dei tendini.

Le cause

Le causeL’utilizzo frequente del mouse è una delle cause più frequenti della patologia di De Quervain.

La causa principale è l’irritazione o l’infiammazione dei tendini, mentre la guaina aumenta di volume, comprimendo i tendini stessi. Il gonfiore può spingersi fino a comprimere il ramo sensitivo del nervo radiale, che scorre poco al di sopra della guaina. Questo fa sì che il dolore aumenti, fino ad arrivare alla perdita di sensibilità del pollice.

Chi colpisce

Chi colpisce

Questa malattia colpisce soprattutto le donne di mezza età, ma anche quelle che hanno appena partorito, tanto che anni fa veniva definita la malattia delle balie. Questo perché usano molto i polsi durante l’allattamento per reggere la testa del neonato.

Sintomi

SintomiI sintomi più comuni sono:

Dolore al polso dal lato del pollice. Questo dolore si può irradiare all’avambraccio. È più intenso quando si usano la mano e il pollice.

Gonfiore al polso alla base del pollice, in corrispondenza della zona di maggior dolore.

Sensazione di formicolio o perdita di sensibilità sul lato dorsale del pollice, che a volte coinvolge anche il dito indice.

Diagnosi

DiagnosiDi solito la diagnosi viene fatta in modo clinico e strumentale.

Il test clinico che si usa è quello di Finklestein. Il medico chiude il pollice del paziente nel pugno, e muove di scatto il polso verso il mignolo. Questo movimento causa un dolore forte a livello della guaina, ed è di solito dirimente per la diagnosi, che viene completata con un’ecografia.

Terapia

TerapiaLa terapia non chirurgica si avvale dell’utilizzo di un tutore, farmaci antinfiammatori, riposo da parte del paziente, terapia fisica quali ultrasuoni, laserterapia, tecarterapia. Sebbene queste cure possano risolvere la patologia in una parte dei casi, spesso è necessario l’intervento chirurgico.

Intervento chirurgico

Intervento chirurgicoViene effettuato in anestesia locale, e consiste in un piccolo taglio alla base del pollice. Attraverso questa incisione, il chirurgo procede ad aprire la guaina che avvolge i due tendini, donando loro più spazio per il movimento e diminuendo l’attrito che causa lo stato infiammatorio cronico.
Dopo l’intervento è necessario un periodo di riposo, di solito di trenta giorni, durante il quale si può utilizzare la mano ma senza compiere eccessivi sforzi.

La recidiva è abbastanza rara, anche se l’attività lavorativa e manuale del paziente può contribuire al ripresentarsi della malattia.

 

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE 

Hai la sindrome del “pollice da smartphone”?

Dito a scatto: cause, sintomi e cure

Dito a martello? Ecco cosa devi fare

Tunnel carpale: stai attento allo smartphone

L’articolo Sai cos’è la tenosinovite di De Quervain e come si cura? sembra essere il primo su Ok Salute e Benessere.

[widget id=”text-17″]

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *