Lusso, Milano regina dello shopping tax free

[widget id=”text-16″]

Le folle – perch di questo si trattato – attratte da Milano nei primi giorni dei saldi invernali, all’inizio di gennaio, si possono capire. Ma ritrovare nel secondo week end di febbraio (quasi) lo stesso numero di persone sui marciapiedi e nelle parti pedonali del quadrilatero della moda e osservare la stessa quantit di vetture di lusso imbottigliate in via Monte Napoleone o via Pietro Verri… questo sorprende molto di pi. A saldi quasi terminati, la via dello shopping pi cara di Milano e d’Italia e le strade limitrofe, compresa via della Spiga – che alcune Cassandre davano nei mesi scorsi in declino – sono ancora affollate di donne e uomini, famiglie, delle pi diverse nazionalit. A dominare sono i tratti asiatici e in molti parlano russo, ma non mancano italiani ed europei.

A confermare queste istantanee sono i dati presentati ieri da Global Blue e MonteNapoleone District, l’associazione guidata da Guglielmo Miani che rappresenta gli oltre 150 marchi del lusso globale presenti nelle vie Montenapoleone, Sant’Andrea, Verri, Santo Spirito, Ges, Borgospesso e Bagutta. Global Blue la societ leader per i servizi tax free, pensati per chi, arrivando da Paesi che non appartengono all’Unione europea, pu chiedere il rimborso delle tasse locali. La societ quindi in grado di “profilare” chi fa shopping a seconda di nazionalit e valore dello scontrino.

Analizzando lo shopping del periodo dicembre 2016-novembre 2017, emerge che Milano ha raggiunto il primo posto in Europa per gli acquisti di alta gamma e MonteNapoleone District, che in molti chiamano ancora quadrilatero della moda, non solo ha un peso di circa il 36% rispetto alle altre vie di Milano, ma registra anche lo scontrino medio pi alto, 1.809 euro, interamente riconducibile ad acquisti fashion. Al secondo e terzo posto ci sono Parigi con Avenue Montaigne e Calle de Ortega y Gasset a Madrid , con scontrini medi, rispettivamente, di 1.729 e 1.602 euro.

Stefano Rizzi, country manager di Global Blue Italia, ha presentato la Global Blue Suite, nuovo servizio per chi si rivolge alla societ: una sala all’interno della MonteNapoleone Vip Lounge (che si trova al 23 della via), nata per dedicare un’accoglienza speciale ai turisti internazionali.

Guglielmo Miani, ideatore della Vip Lounge, ha sottolineato: Le iniziative in cui abbiamo investito come associazione e collaborando con le istituzioni e con interlocutori come gli hotel di lusso ci hanno permesso di scalare posizioni in ogni classifica rispetto alle altre citt del mondo. I numeri parlano chiaro: le vendite tax free crescono da otto anni. E non ci vogliamo fermare.

Roberta Guaineri, assessore al Turismo del comune di Milano, ha confermato lo “spirito di squadra”: Il 2017 stato cruciale per la citt: abbiamo avuto un saldo positivo degli arrivi in citt in ogni mese, per una crescita complessiva del 10% rispetto al 2016. La collaborazione con il privato stata fondamentale e lo sar sempre di pi, come dimostra la partnership con MonteNapoleone District per la promozione di un turismo, quello del lusso, particolarmente rilevante per Milano.

© Riproduzione riservata

[widget id=”text-17″]

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *