Gli stati di ansia sono molto comuni e colpiscono milioni di italiani ogni anno. Ora una nuova ricerca sottolinea come le persone anziane che vedono peggiorare i loro sintomi legati all’ansia, sono propensi a sviluppare la malattia di Alzheimer

I ricercatori hanno scoperto che se aumentano i sintomi, crescono nel cervello anche i livelli della proteina beta-amiloide, che è legata all’Alzheimer. Lo studio è stato condotto dal Brigham and Women’s Hospital di Boston e i suoi risultati sono stati pubblicati sulla rivista scientifica The American Journal of Psychiatry.

Le persone con Alzheimer cresceranno a causa dell’invecchiamento

Le persone colpite da questa malattia sono già oltre le 600.000 solo in Italia. Inoltre, a causa dell’invecchiamento della popolazione, i pazienti sono destinati a crescere. L’Italia infatti è il Paese più longevo d’Europa, con 13,4 milioni gli ultrasessantenni, pari al 22% della popolazione.

Allenare il cervello è fondamentale 

Si sa da tempo che tenere in allenamento il cervello è uno dei passaggi fondamentali della prevenzione. Dedicarsi ai propri hobby, leggere libro, giocare a carte, ma anche ai videogiochi, fare le parole crociate e i sudoku sono tutte attività che combattono l’invecchiamento dei neuroni e che diversi studi hanno dimostrato essere in grado di prevenire la demenza senile.

Almeno mezz’ora di ginnastica a giorni alterni 

Anche fare attività fisica è fondamentale per il benessere del nostro cervello. Dedicarsi per almeno 150 minuti alla settimana a un’attività fisica, come ad esempio il ballo di sala, è un altro valido alleato nella lotta contro l’Alzheimer.

La solitudine è un fattore di rischio 

Studi hanno dimostrato che anche dedicarsi agli altri, a partire dai propri nipoti, fino ai più bisognosi aiuta a tenere lontana la demenza, mentre la solitudine è un fattore di rischio.

L’alimentazione è fondamentale 

Dulcis in fundo l’alimentazione. Una dieta corretta ed equilibrata completa il quadro della prevenzione dell’Alzheimer. Ecco nel video gli alimenti che non devono mancare dalla nostra tavola.

 

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE 

Alzheimer: i 10 sintomi premonitori

Vuoi invecchiare bene? Fai sport a 40 anni

L’uva tiene “acceso” il cervello e allontana l’Alzheimer

Alzheimer: un test dell’udito per scoprire subito la malattia

  • vendita farmaci online
    vendita farmaci online
  • Chiedi un consulto di Neurologia



    Continua a leggere