Volley A1 femminile

© Legavolley Femminile

La palleggiatrice olandese, che lo scorso anno ha vinto lo scudetto con Novara, era attualmente senza squadra. Già a disposizione di Caprara, potrebbe essere già in campo nel derby che opporrà Il Bisonte alla Savino Del Bene Scandicci

Sullo stesso argomento

FIRENZE-Il Bisonte Firenze decide di compiere un ulteriore sforzo sul mercato e piazza un grandissimo colpo, ingaggiando la palleggiatrice olandese Laura Dijkema con un contratto fino al 2019. La ventisettenne, campionessa d’Italia con Novara nell’ultima stagione e titolare della nazionale orange, era attualmente senza squadra, ma si è allenata e tenuta in perfetta forma in questi mesi con il Talent Team Papendal, una sorta di Club Italia olandese che gioca nella Eredivisie, e quindi sarà a disposizione di Caprara già domani per il primo allenamento e giovedì per il derby con Scandicci. Dijkema, dall’alto dei suoi cinque scudetti vinti fra Olanda, Germania e Italia e dei due argenti europei conquistati con la sua nazionale (oltre ad aver già partecipato a due mondiali e un’olimpiade), è pronta a portare in dote a Il Bisonte tutta la sua classe e la sua esperienza, e vestirà la maglia numero 18.

LA CARRIERA

Laura Dijkema nasce a Beilen, in Olanda, il 18 febbraio 1990, e comincia a giocare a pallavolo nel club della sua città, lo Smash; a sedici anni, nel 2006, si trasferisce al Dwingeloo, dove debutta nella Eredivisie olandese, poi l’anno dopo va a fare esperienza nelle serie regionali tedesche con l’Emlichheim, mentre nel 2008 torna in patria nell’Amstelveen, con cui in tre stagioni vince due scudetti, due coppe d’Olanda e due supercoppe d’Olanda. Nel frattempo nel 2010 debutta con la nazionale maggiore del suo paese a vent’anni, venendo subito convocata per i mondiali, mentre nel 2011 decide di tornare in Germania, ma stavolta in serie A: gioca una stagione nel Suhl e poi una nel Münster, dopo di che decide di provare un’esperienza nel massimo campionato turco con l’Halkbank Ankara. Nel 2014 ritorna ancora una volta in Germania accasandosi al Dresdner, dove in due stagioni vince due scudetti e una coppa di Germania, mentre nel frattempo con la nazionale partecipa ai mondiali del 2014, vince la medaglia d’argento al campionato europeo del 2015 e quella di bronzo al World Grand Prix nel 2016 e poi gioca anche le Olimpiadi di Rio, chiudendole al quarto posto. Dopo l’esperienza a cinque cerchi si trasferisce per la prima volta in Italia, vincendo subito lo scudetto con Novara, poi nell’estate 2017 conquista un altro argento europeo con l’Olanda (venendo anche eletta miglior palleggiatrice del torneo) ma rimane senza squadra di club, fino alla firma odierna per Il Bisonte.

LE PAROLE DI LAURA DIJKEMA-

« Non vedo l’ora di cominciare a giocare per Il Bisonte Firenze e sono davvero molto felice che mi sia capitata questa opportunità. Amo l’Italia, mi piace misurarmi in questo campionato ed è sempre stato un obiettivo per me lavorare con un grande coach come Caprara. Dopo i campionati europei mi sono tenuta in forma allenandomi nel centro sportivo nazionale di Papendal con la squadra delle giovani promesse olandesi, quindi sto bene e sono in forma: non vedo l’ora di unirmi alle nuove compagne e spero di poter aiutare la squadra a raggiungere gli obiettivi prestabiliti portando anche la mia energia e il mio contributo ».





Continua a leggere