«Lei è qui!». Con queste parole Kim Kardashian e Kanye West hanno annunciato la nascita del terzo figlio. Una bambina nata il 15 gennaio, a Los Angeles, tramite maternità surrogata. «Kanye e io siamo felici di annunciare l’arrivo della nostra bellissima e sana bambina», ha fatto sapere la regina dei reality Usa sul sito web di famiglia, «Siamo incredibilmente grati alla nostra surrogata che ha realizzato i nostri sogni con il dono più grande che si possa ricevere».

LEGGI ANCHE

Kendall Jenner, l’ospite inattesa

I due, marito e moglie dal maggio 2014, sono già genitori di North, 4 anni, e Saint, 2, ma non hanno mai nascosto il desiderio di voler allargare ulteriormente la famiglia.

Quella di lei, del resto, è decisamente big: ci sono Kourtney, Khloé e Robert, nati dal matrimonio tra Kris e Robert Kardashian, e Kendall e Kylie, nati dalla seconda unione di Kris con Bruce Jenner, oggi Caitlyn. Le due prime gravidanze di Kim, però, sono state parecchio «complicate e a rischio». Soffre di placenta accreta, un’anomalia nello sviluppo della placenta che può provocare problemi durante i nove mesi ed emorragie dopo il parto. Per questo, i medici le hanno fortemente sconsigliato una terza gravidanza. Da qui il ricorso alla maternità surrogata. Non senza dubbi.

LEGGI ANCHE

Il buio della maternità, da Serena Williams a noi (tutte)

«È frustrante non avere il mio bambino nella pancia», ha raccontato nell’ultima puntata dello show di famiglia (Keeping Up with the Kardashians), «È la dinamica a essere strana. Vado a tutti gli appuntamenti dal dottore e provo a essere presente, ma, quando non sei tu a essere incinta, devi provare a fare di tutto per essere presente nelle loro vite ed è un equilibrio davvero sottile».

LEGGI ANCHE

Beth Ditto, è amore con l’attivista trans Teddy Kwo

In casa adesso sono attese altre cicogne: la sorella Khloe aspetta il primo figlio dal cestista Tristan Thompson. E poi c’è la piccola di casa, Kylie Jenner, 20 anni, pronta a diventare mamma per la prima volta (papà è Travis Scott).



Continua a leggere