Volley: A1 Femminile, Casalmaggiore-Scandicci apre la 2a di ritorno

[widget id=”text-16″]

ROMA- Con l’anticipo del sabato sera tra Pomì Casalmaggiore e Savino Del Bene Scandicci, in diretta su Rai Sport HD alle 20.30, si apre il 2018 della Samsung Galaxy Volley Cup di Serie A1 Femminile. Le rosa di Cristiano Lucchi, salutata Sarah Pavan e pronte ad accogliere l’olandese Grothues-Balkenstein, cercheranno di cominciare al meglio il nuovo anno dopo le difficoltà di inizio stagione affrontando la terza forza del torneo, appena scottata dall’eliminazione in Coppa Italia. I restanti match della 2^ giornata di ritorno si disputeranno, come da consuetudine, domenica alle 17.00. Curiosamente si ripeteranno due degli incroci dei quarti di Coppa: Il Bisonte Firenze ospiterà la capolista Imoco Volley Conegliano dopo averla spaventata sabato scorso al PalaVerde, mentre l’Igor Gorgonzola Novara sfiderà la myCicero Volley Pesaro già sconfitta due volte nelle ultime due settimane. Impegni esterni per Unet E-Work Busto Arsizio e Saugella Team Monza, le altre due formazioni in grado di conquistare il pass per la Final Four del PalaDozza di Bologna (17-18 febbraio): le farfalle saranno di scena al PalaBaldinelli contro la Lardini Filottrano, mentre le brianzole faranno visita alla SAB Volley Legnano nell’immediata riedizione della finale del Trofeo Mimmo Fusco. Infine interessante incontro tra la Liu Jo Nordmeccanica Modena e la Foppapedretti Bergamo, che mette in palio punti pesanti in ottica Play Off e salvezza.

LA GIORNATA-

La prima partita dell’anno di Serie A1 è quella che pone di fronte la Pomì Casalmaggiore e la Savino Del Bene Scandicci. Le rosa intendono dare un taglio netto a prestazioni e risultati negativi, mentre le toscane, autrici di un ottimo girone di andata, vogliono dimenticare in fretta la delusione dei quarti di Coppa Italia. La formazione casalasca si è già mossa per cambiare pelle: risolto consensualmente il rapporto con l’opposta canadese Sarah Pavan, è stata ingaggiata Maret Grothues-Balkenstein, colonna della nazionale olandese vice-campione d’Europa e con all’attivo più di un’esperienza in Italia, mentre è in priva l’ex Legnano Annie Drews. Nessuna delle due atlete sarà utilizzabile sabato contro la squadra di Carlo Parisi, che proverà a bissare il 3-0 dell’andata e a raccogliere punti per la prima volta al PalaRadi.

« Sicuramente ci aspetta un mese pieno di impegni tra Campionato e Coppa CEV – racconta coach Cristiano Lucchi -.Continueremo a lavorare tanto in palestra per continuare a crescere tecnicamente e tatticamente ma con particolare attenzione ai recuperi. Sono tutte partite che dobbiamo provare a vincere, e per farlo serve un ritmo gara importante che ci guidi a portare a casa i risultati. Già da domani affronteremo una squadra attrezzata, che trova il suo punto di forza in Haak. Dovremo stare attenti sopratutto al muro di Adenizia che si conferma sempre la più pericolosa. Sono convinto però che, se mettiamo in campo l’atteggiamento e l’aggressività dimostrata in queste settimane ma soprattutto in questi ultimi giorni di allenamenti possiamo portare a casa il risultato ».

« Al di là dell’marezza della Coppa Italia, abbiamo fatto una prima parte di stagione perfetta, perdendo soltanto con le due squadre più forti del campionato – rileva Massimo Toccafondi, direttore sportivo di Scandicci -. Ripetersi sarà difficile, Casalmaggiore sta iniziando a giocare ai suoi livelli, ma noi se vogliamo puntare ai primi posti del campionato, dobbiamo cercare vittorie e punti in tutti i campi. È evidente che, in questa stagione, la Serie A1 è livellata verso l’alto, ma ho tanta fiducia in questo gruppo che sta crescendo partita dopo partita e sono convinto che faremo bene. Anche se brucia non aver centrato il primo obiettivo della stagione, è stata una sconfitta che ha contribuito a crescere. Dobbiamo rimanere sempre concentrati ».

Terza sfida in meno di venti giorni e quarta stagionale tra Il Bisonte Firenze e l’Imoco Volley Conegliano. Le pantere, in testa alla classifica, se la vedranno dunque nuovamente con le agguerrite toscane di Marco Bracci, capaci il 30 dicembre nel ritorno dei quarti di Coppa Italia di spaventare le gialloblù sfiorando l’accesso al Golden Set (avanti 2-0 e 24-24 nel terzo) e comunque di sbancare il Palaverde per 3-2. Il Bisonte, anche nella scorsa stagione, si è sempre dimostrato avversario indigesto per le ragazze allenate da Daniele Santarelli, che peraltro dovrà fare a meno di Raphaela Folie e attende nei prossimi giorni il nuovo acquisto, la banda statunitense Simone Lee:

« Ci siamo riposati un po’, tre giorni per staccare dopo aver giocato tante partite ci volevano per tirare il fiato ed essere pronti a ripartire per un gennaio e febbraio con una gara ogni tre giorni. Un ritmo comunque che conosciamo bene. Ci aspetta per uno scherzo del calendario ancora una partita con Firenze. L’altra sera abbiamo perso con loro, ma in maniera fortunatamente indolore, comunque le conosciamo bene, sono una squadra che difende tantissimo e con loro bisogna avere tanta pazienza, capacità di gestire scambi lunghi senza avere fretta ».

Terza sfida in meno di tre settimane contro lo stesso avversario per la Igor Gorgonzola Novara di Massimo Barbolini, che domenica al Pala Igor affronterà ancora una volta la myCicero Volley Pesaro, dopo il doppio confronto che tra il 20 e il 30 dicembre ha visto le azzurre prevalere per due volte (sempre con il punteggio di 3-0) sulle ragazze di Bertini per la sfida valida per i quarti di finale di Coppa Italia.

« Abbiamo affrontato Pesaro tre volte e abbiamo sempre vinto 3-0 ma guai a pensare che, in virtù di questo, ci attenda una sfida semplice – spiega il libero Giorgia Zannoni –perché le marchigiane sono una delle rivelazioni della stagione, fin qui, e hanno dimostrato di poter mettere in difficoltà chiunque. La chiave sarà nella battuta: dovremo far bene al servizio e lavorare in maniera precisa con muro e difesa, senza consentire alle nostre avversarie di prendere fiducia ed entusiasmo. Dall’altra parte della rete ritroverò una cara amica, Carlotta Cambi, per cui tifo tutte le settimane. Tranne, ovviamente, quando la incontro da avversaria, come domenica: in quel caso, anzi, tengo ancora di più alla vittoria ».

« Saliamo a Novara con l’obiettivo di vincere almeno un set – presenta così l’incontro Lise Van Hecke, opposta della myCicero Volley -.I precedenti non giocano a nostro favore ma non partiamo battute, anche se loro sono veramente forti. Dovremo alzare la qualità dell’asse muro-difesa per sporcare il più possibile i loro attacchi cercando maggiore precisione nel nostro contrattacco e approfittando, magari, di qualche loro calo di tensione ».

Le due squadre si sono affrontate solo poche ore fa nella finale del Trofeo Mimmo Fusco a Busto Arsizio, conclusa con la vittoria delle monzesi per 3-2, ma la sfida di domenica sarà del tutto differente, sia dal punto di vista delle formazioni in campo sia da quello della tensione agonistica: in palio ci sono punti pesanti sia per il Saugella Team, che vuole consolidare il suo quinto posto in classifica, sia per la SAB Volley Legnano, che dopo due sconfitte consecutive punta a tenere a distanza le principali inseguitrici in chiave salvezza, Casalmaggiore e Bergamo.

« Sappiamo perfettamente che sarà una partita ben diversa da quella di ieri – ammonisce Andrea Pistola, allenatore di Legnano – certamente Monza giocherà con il suo miglior sestetto e affronterà la gara con ancora maggiore cattiveria. Noi, però, abbiamo sfruttato bene l’occasione per provare alcune situazioni di gioco e abbiamo avuto risposte importanti a livello individuale. Sono contento perché stiamo continuando a lavorare bene come all’inizio dell’anno, malgrado le difficoltà legate all’organico ridotto ».

« Contro Legnano sarà una partita differente rispetto alla gara del Mimmo Fusco, soprattutto a livello di approccio: quando ci sono in palio i tre punti i sentimenti sono chiaramente diversi – chiarisce Luciano Pedullà, tecnico di Monza -. Siamo cresciuti molto nella capacità di reazione: nei momenti difficili siamo in grado di tornare forte nella partita, come successo a Scandicci nella gara di ritorno, dove contava vincere un set, e contro Novara in campionato. Ora come ora dobbiamo concentrarci un passo alla volta: prima di tutto sarà importante arrivare nelle otto dei play-off poi, una volta ottenuto l’obiettivo, proveremo a spingerci sempre più in alto in classifica ».

Con l’obiettivo di consolidare il quarto posto della classifica, la Unet E-Work Busto Arsizio fa visita alla Lardini Filottrano. Al PalaBaldinelli Stufi e compagne arrivano con il morale alto per la conquista della Final Four di Coppa Italia e decise a riprendere il cammino positivo in campionato dopo la sconfitta nel primo turno di ritorno con Novara. La squadra marchigiana, affidata in corsa a coach Nica, subentrato a Beltrami, è attualmente ultima in classifica con 4 punti (20 in meno della UYBA). All’andata si imposero per 3-0 le farfalle.

« I giorni di riposo dopo la conquista della Final Four di Coppa Italia sono serviti a noi e alle ragazze per ricaricare le pile in vista di un periodo che si annuncia ricchissimo di impegni e che ci vedrà in campo ogni tre giorni per diverso tempo – spiega Marco Musso, vice allenatore delle farfalle -. Aver centrato un traguardo così importante che mancava da tre anni a Busto Arsizio non può che essere di stimolo per far bene in tutte le competizioni in cui stiamo gareggiando. Il match con Filottrano andrà giocato con attenzione: è vero che loro stanno affrontando qualche difficoltà ed hanno cambiato da poco la guida tecnica, ma noi non possiamo abbassare la guardia ».

« Ripartiamo da quello che di buono abbiamo fatto a Pesaro – commenta l’allenatore della Lardini, Giuseppe Nica – sapendo che non possiamo giocare bene un set e male quello successivo e che dobbiamo avere maggiore continuità all’interno della partita. Stiamo lavorando tanto e bene: sono in parte soddisfatto, lo sarò del tutto quando riusciremo a mostrare anche in partita quello che facciamo quotidianamente ».

Dopo il successo rigenerante su Legnano e due settimane di intenso lavoro in palestra, è tornato il momento di scendere in campo per la Foppapedretti Bergamo. Pur pagando ancora una volta pegno alla sfortuna e agli infortuni. In infermeria ci sono infatti ancora Lucia Imperiali e Sanja Malagurski: se per la prima non ci sono speranze di vederla in campo al PalaPanini contro la Liu Jo Nordmeccanica Modena a causa della lesione al gemello mediale della gamba destra, per la schiacciatrice serba, che soffre per una distrazione muscolare al retto del quadricipite, restano ancora dubbi sul suo completo recupero. Le bianconere di Marco Fenoglio sono reduci da due ko consecutivi, i primi con il nuovo tecnico in panchina: pesante soprattutto il secondo, a Busto Arsizio, visto che le ha estromesse dalla Coppa Italia.

PROGRAMMA E ARBITRI DELLA 13a GIORNATA-

Sabato 6 gennaio, ore 20.30

Pomì Casalmaggiore – Savino Del Bene Scandicci (Gasparro-Talento)  

Domenica 7 gennaio, ore 17.00

Il Bisonte Firenze – Imoco Volley Conegliano (Oranelli-Piperata) 

Liu Jo Nordmeccanica Modena – Foppapedretti Bergamo (Rolla-Cesare) 

Lardini Filottrano – Unet E-Work Busto Arsizio (Giardini-Pasquali) 

SAB Volley Legnano – Saugella Team Monza (Bartolini-Cappello) 

Igor Gorgonzola Novara – myCicero Volley Pesaro (Simbari-Venturi) 

LA CLASSIFICA-

Imoco Volley Conegliano 32; Igor Gorgonzola Novara 30; Savino Del Bene Scandicci 27; Unet E-Work Busto Arsizio 24; Saugella Team Monza 19; Liu Jo Nordmeccanica Modena 18; MyCicero Volley Pesaro 18; Il Bisonte Firenze 14; Sab Volley Legnano 11; Pomi’ Casalmaggiore 10; Foppapedretti Bergamo 9; Lardini Filottrano 4.

[widget id=”text-17″]

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *