La firma ancora non c’è ma l’accordo è praticamente fatto come spiega Chiara Tavanti. L’Arezzo Calcio Femminile passa di mano, la nuova proprietaria è Arianna Paperini presentata nella sala stampa del Comunale da Chiara Tavanti, che resterà presidente, e dal vice Massimo Tucci.

“Si apre una nuova era – spiega Chiara Tavanti – fortunatamente Arianna mi ha chiesto di continuare ad occuparmene come ho fatto fino ad oggi. Resterò presidente. Sono convinta che questa sia la scelta giusta per portare avanti quello che io e Massimo definiamo insieme agli altri dirigenti il nostro figlio. Arianna ci permetterà di crescere ancora. Il nostro obiettivo primario da qui a giugno è quello di mantenere la categoria nell’anno della riforma dei campionati. Poi penseremo a progettare e sviluppare ancor di più la società. Sarebbe bello portare la Champions ad Arezzo“.

E’ corretto dire che lei resterà presidente e Arianna sarà invece la proprietaria?

“Sì, sarà così. Non è stato firmato nulla ad oggi ci siamo date una parola che per me vale tanto”.

E’ Arianna Paperini, poche settimane fa interessata a rilevare l’Us Arezzo, a spiegare come è nata l’avventura nel calcio femminile.

“Mi ha contattato Chiara Tavanti – spiega Arianna Paperini – mi ha fatto conoscere la sua passione e mi sono appassionata a mia volta. Abbiamo iniziato questo percorso insieme e faremo tanta strada”.

Che obiettivi si pone?

“Intanto mantenere la Serie B e le ragazze stanno dando tutto per questo, poi ci attiveremo per cercare una casa. Ad oggi ci alleniamo a Le Caselle mettendo a rischio le ragazze sul sintetico”.

In conferenza stampa ha detto di aver avuto un summit con Matteoni. Che impressione ha avuto? L’Us Arezzo e l’ACF Arezzo collaboreranno?

“E’ un imprenditore serio e affidabile – commenta Paperini – è stato un incontro bello e costruttivo. Tutto è possibile, sarebbe vedere la squadra maschile e quella femminile andare di passo, unite nei loro percorsi”.

Twitter @MatteoMarzotti



Continua a leggere