Multitasking per definizione, sempre connesse e spesso dotate di un insospettabile animo hi-tech: sono le mamme di oggi che per gestire i mille impegni quotidiani senza (o quasi) stress scelgono di puntare sull’alta tecnologia.

Non c’è da stupirsi infatti se, proprio negli ultimi anni, siano stati progettati e realizzati una serie di dispositivi intelligenti, altamente tecnologici e facilissimi da usare, con lo scopo di rendere un po’ più smart la vita delle mamme e, più in generale, dei moderni genitori 2.0.

Dal termometro super veloce che sincronizza la temperatura del pargolo sul telefono della mamma, alla sdraietta smartphone-comandata fino alla culla in grado di simulare un viaggio in  auto, luci stradali comprese: per ogni piccolo, grande dilemma di mamma e papà c’è un accessorio tecnologico pronto a rispondere, in alcuni casi anche a fronte di una spesa decisamente sostenibile.

LEGGI ANCHE

Ecco BebèCare

Lo dicono molte ricerche e lo si può osservare facilmente anche nella vita di tutti i giorni: la maggior parte delle mamme possiede uno smartphone e ha con esso un rapporto di assoluta complicità; con lo smartphone una mamma telefona, manda mail, lavora, posta sui social e da qualche tempo può anche controllare tutta una serie di device tecnologici che facilitano la vita quotidiana e il ménage famigliare.

Caratteristica comune di questi super oggetti salva-mamma è infatti la possibilità di essere collegati allo smartphone, tramite app dedicate e scaribalili gratuitamente, in modo che la mamma, o il papà, possano avere tutto sotto controllo nel modo più semplice e immediato.

In alcuni casi si tratta ancora di prototipi, in altri di accessori già in commercio, ideati talvolta proprio da genitori.

«La nascita dei figli ha spostato il centro della nostra attenzione su di loro»– raccontano Francesca e Paco, fondatori della start up Blu Oberon e inventori del braccialetto tecnologico Semiperdo – «Così da imprenditori nel campo della comunicazione e delle nuove tecnologie da quasi vent’anni abbiamo cominciato a immaginare uno strumento utile a ritrovare velocemente i nostri figli in caso di smarrimento. Un accessorio che fosse soprattutto semplice e intuitivo a partire dal nome. E ben presto le idee hanno preso forma ed è nato il braccialetto Semiperdo, che è diventato una soluzione pratica a un problema concreto».

LEGGI ANCHE

Bimbi sui social: il no del tribunale

Recente, infine, è la notizia di un piccolo dispositivo che trasforma lo smartphone in uno strumento per le ecografie (Fonte: Ansa.it): l’oggetto ha ricevuto in America il via libera dell’Fda per 13 diverse applicazioni, gravidanza compresa e c’è chi sostiene che in un futuro, non troppo lontano, possa diventare di uso comune anche per i genitori che potranno così controllare eventuali fratture del pargolo in seguito a una caduta.

Eccessivo? Ai posteri, o meglio ai genitori di domani, l’ardua sentenza.

Sfoglia la gallery e scopri 10 oggetti hi-tech pensati per semplificare la vita di mamma e papà.



Continua a leggere