La fiorettista per la prima volta sul podio con la nuova arma

1513504378123_Podio_Cancun2017.jpg

C’è una fiorettista sul podio delle sciabolatrici a Cancun. O forse, più semplicemente, le pedane messicane sanciscono la nascita di una nuova sciabolatrice.

Arianna Errigo, che col fioretto in mano ha conquistato sin qui un argento olimpico individuale ed un oro a squadre, due volte campionessa del Mondo, due volte campionessa europea, vincitrice di sedici prove di Coppa del Mondo, sale per la prima volta sul podio nella sciabola femminile al termine del Grand Prix FIE svoltosi a Cancun.

A solo un anno dall’esordio nella ‘seconda’ arma, l’azzurra sfodera il sorriso più bello sul podio messicano dove, ad ottobre, aveva conquistato il terzo posto nel fioretto. Errigo risponde a suon di stoccate a chi ha sempre storto il naso circa la sua scelta di affiancare la sciabola al fioretto che, solo due settimane fa, l’aveva vista al terzo posto al Grand Prix FIE di Torino.

A fermare la scalata dell’azzurra verso il gradino più alto è stata solo l’ucraina Olga Kharlan, la ‘Errigo’ della sciabola femminile mondiale. La finale ha visto la plurititolata ucraina fermare l’azzurra col punteggio di 15-6.

 

  • visualizzazioni
  • condividi

  • pubblicato17.12.2017
  • voto

    00

    ;;;;;




Continua a leggere