ROMA- Già disputata la partita tra Golem Olbia e Zambelli Orvieto con il successo esterno delle umbre per 3-2, domenica si completerà la 13^ giornata della Samsung Galaxy Volley Cup di Serie A2 Femminile, un torneo che ogni settimana si fa più elettrizzante. Basti considerare le cinque squadre di testa racchiuse in appena tre punti, che renderanno appassionante fino alla fine della Regular Season la corsa per la promozione diretta in A1.

L’attuale capolista – quinta dopo Battistelli, Ubi Banca S.Bernardo, LPM Bam e Soverato – è il Fenera Chieri, che arriva da 5 vittorie consecutive che hanno portato in dote 15 punti. La formazione di Luca Secchi ha l’opportunità di allungare la striscia di successi nell’incontro interno contro la Sorelle Ramonda Ipag Montecchio, una delle maggiori rivelazioni del torneo. Nonostante una posizione di classifica più che buona, le vicentine di Marcello Bertolini, nell’ultimo periodo bersagliate da qualche acciacco fisico di troppo, non hanno ancora ottenuto punti lontano da casa: 

« Domenica avremo ancora una volta l’occasione di poter portare a casa i primi punti fuori casa e non sarà certo semplice visto l’avversario che ci attende, ma abbiamo già dimostrato che le partite vanno giocate – afferma il tecnico di Montecchio -. Di certo mi preoccupa la loro pericolosità offensiva, soprattutto Manfredini ed Angelina stanno disputando un grande campionato. L’idea è di impostare una gara come contro Mondovì: dato che è quasi impossibile limitare questo tipo di attaccanti sarà necessario lavorare bene in ricezione per poter poi contrattaccare il più efficacemente possibile. I risultati che stiamo ottenendo ci permettono di affrontare questo tipo di gare con più serenità e meno pressioni, inoltre le gare esterne contro Cuneo e Soverato hanno tracciato la via ed ora sta a noi imparare da questo tipo di partite, perché come detto già altre in altre occasioni, sono questi match che fanno crescere di più il livello di competitività ».

Un punto più sotto c’è il Volley Soverato, che tenterà di ripartire dopo il primo ko interno contro Ravenna. Le cavallucce marine di Leonardo Barbieri saranno di scena a Caserta, in casa del fanalino di coda Golden Tulip. Una gara non semplice, in virtù della ‘ripartenza’ rosanero – con il nuovo allenatore Madonna e un roster rinnovato – che ha ottenuto un set settimana scorsa contro Chieri. Donà e compagne partiranno sabato per raggiungere la sede del ritiro e domenica mattina sosterranno la seduta di rifinitura, a Caserta ci saranno, come ogni anno, anche i tifosi biancorossi che vista la vicinanza della trasferta si metteranno in viaggio per sostenere le ioniche.

« Ho piena fiducia nella squadra – spiega Antonio Matozzo, patron di Soverato -, il ko con Ravenna è giunto alla fine di una partita tirata e combattuta dove abbiamo giocato bene con la fortuna che magari, a differenza di altre gare, questa volta ci ha girato le spalle. Bisogna ripartire e continuare a lavorare. Domenica a Caserta ci aspetta una trasferta delicata, da non sottovalutare perché le padrone di casa, soprattutto davanti al proprio pubblico, puntano a fare bene. È bello sapere che anche i tifosi saranno presenti per sostenere le ragazze ».

Appaiata alle calabresi c’è la Ubi Banca S.Bernardo Cuneo, che attende la P2P Givova Baronissi. Le piemontesi sono rientrate dopo il turno di riposo con due vittorie nette su Caserta e Club Italia e puntano al tris. Momento positivo anche per le campane, capaci di ottenere punti pesanti nel doppio confronto diretto con Marsala e Olbia. 

« Contro Marsala e Olbia sono arrivate due vittorie indispensabili – conferma il presidente Franco Montuori -. Ci siamo risollevati dopo alcuni scivoloni e un periodo di sbandamento ma considero questa fase del campionato un momento di partenza. Abbiamo messo punti pesanti in cascina, 14 dopo 12 giornate, abbiamo 7 punti di vantaggio sulla zona a rischio ma non voglio fare calcoli perché sono solo di tappa, assai provvisori. Ora ci misuriamo con Cuneo, una rivale fortissima e attrezzata, terza in classifica. Non partiamo battuti e non lo saremo mai finché non sarà caduto a terra l’ultimo pallone del match: questo è il mio spirito e questo coach Castillo trasferisce alla squadra. Ci sono squadre più forti della P2P ma tutte possono incappare nella giornata storta. Se capita, non voglio indecisioni: in campo si parte in parità ».

Un punto sotto fa capolino la Delta Informatica Trentino, autrice di sette successi nelle ultime otto gare di regular season, con il solo mezzo passo falso commesso in casa contro San Giovanni in Marignano. Impegno esterno in Sicilia per le gialloblù, che saranno opposte alla Sigel Marsala. Grazie ad una settimana senza impegni ufficiali, coach Nicola Negro e il suo staff hanno potuto preparare con maggior tranquillità la lunga trasferta di Marsala, alternando il lavoro tecnico-tattico a qualche momento di riposo necessario per cercare di smaltire alcuni acciacchi di natura fisica accumulati in questa fase particolarmente intensa della stagione.

« Ci voleva proprio una settimana senza partite ufficiali – conferma Franco Tonetti, direttore sportivo della Delta Informatica Trentino -. Moretto sta superando il problema al ginocchio che l’ha limitata nelle ultime settimane e in generale la condizione della squadra è molto buona. L’obiettivo è chiaramente quello di proseguire la nostra serie positiva, affronteremo una squadra che ha fame di punti salvezza e sarà molto importante avere un approccio alla gara corretto per non correre il rischio di sottovalutare l’impegno ». 

La Sigel si appresta ad affrontare al PalaBellina una delle formazioni meglio attrezzate del torneo. Lo fa consapevole del valore dell’avversaria, ma, allo stesso tempo, con l’intenzione di ottenere il massimo con una buona prestazione. Le parole del libero azzurro, Claudia Marinelli, rispecchiano efficacemente questo credo:

« Incontriamo una squadra sicuramente costruita per il salto di categoria. Giocano una bella pallavolo, puntando sui loro punti di forza. Soprattutto sulla diagonale palleggiatore/opposto. Non dimentichiamo che Eleni Kiosi fa parte della nazionale greca. Dal canto nostro c’è la voglia di confrontarci con una squadra di tal calibro. Stiamo preparando la gara nel migliore dei modi. Speriamo che il duro lavoro possa alla fine premiarci ».

Capace di espugnare il PalaScoppa di Soverato domenica scorsa, la Conad Olimpia Teodora Ravenna fa ritorno a casa per affrontare il Club Italia Crai. Le romagnole di Simone Angelinihanno ben chiaro l’obiettivo che vogliono raggiungere: entrare nelle prime otto in classifica per accedere ai quarti di Coppa Italia di categoria. Per ottenere questo risultato rivestiranno grande importanza i risultati che capitan Bacchi e compagne riusciranno a conseguire da qui a fine anno nei tre match in casa, a partire da quello contro le azzurrine.

« Club Italia è una squadra giovanissima, con grandissimo talento e grandissimo fisico, con giocatrici che possono fare tutto, da tirare fortissimo a fare tanti errori – illustra Angelini -. Possono battere tutti e perdere da tutti. In queste ultime partite stanno pagando lo scotto dell’infortunio occorso al ginocchio di Enweonwu che è stata operata e speriamo possa tornare presto in campo e per questo le facciamo un grossissimo in bocca al lupo. Senza di lei, che era un faro in attacco, la squadra è cambiata è ha avuto un rendimento più altalenante. Dal canto nostro siamo al completo. Ieri ci siamo guardati in faccia e abbiamo preso in considerazione le cinque partite che ci aspettano da qui alla fine del girone d’andata. Sarà nei prossimi tre incontri che si capirà se saremo capaci di mantenere il ritmo dell’ultimo periodo o meno, se saremo bravi e continueremo a muovere la classifica ».

Divise solo da due punti, Barricalla Collegno e Battistelli San Giovanni in Marignano si affrontano per contendersi un posto al sole dietro le prime cinque. 

« Sarà sicuramente una partita molto complicata, contro una squadra che ad inizio stagione era partita in quarta e che sta continuando a fare bene – assicura Elisa Fragonas, schiacciatrice di Collegno -. Personalmente, non essendo esperta della categoria, non conosco bene il team e le individualità di Marignano, ma in queste giornate ho imparato che non ci si può distrarre con nessuno perché basta pochissimo per ritrovarsi in fondo alla classifica ».

Le riminesi vogliono tornare alla vittoria che manca dal 19 novembre, cui sono seguite due sconfitte e il turno di riposo.

Ancora a secco di successi interni è la Bartoccini Gioiellerie Perugia, che un periodo opaco ha fatto scivolare fino alla terzultima posizione. Avversaria delle umbre è la Savallese Millenium Brescia, che al contrario è stata protagonista di un mese di novembre straordinario, con cinque vittorie nelle ultime sei uscite. 

« La partita di domenica contro Brescia – afferma Fiamma Mazzini, palleggiatrice e capitana di Perugia – non sarà facile. Come abbiamo visto nessuna lo è in questo campionato, soprattutto se non ci mettiamo il massimo impegno. È comunque una partita abbordabile per le nostre caratteristiche e dobbiamo riuscire a fare il risultato. Una vittoria sarebbe importante, soprattutto per il morale. Vincere domenica vorrebbe dire vincere la nostra prima partita in casa e sarebbe soprattutto ripartire da una cosa buona. Anche perché poi ci aspettano due scontri diretti e quindi sarebbe positivo conquistare punti utili per la classifica ».


PROGRAMMA E ARBITRI DELLA 13a GIORNATA-

Mercoledì 6 dicembre, ore 20.30

Golem Olbia – Zambelli Orvieto 2-3 (15-25 25-23 25-19 21-25 13-15)

Domenica 10 dicembre, ore 17.00

Barricalla Collegno – Battistelli S.G. Marignano (Cecconato-Sessolo)

Fenera Chieri – Sorelle Ramonda Ipag Montecchio (Giorgianni-Prati)

Golden Tulip Volalto Caserta – Volley Soverato  (Traversa-Somansino)

Conad Olimpia Teodora Ravenna – Club Italia Crai (Merli-Mattei)

UBI Banca S.Bernardo Cuneo – P2P Givova Baronissi (Di Bari-Cavicchi)

Bartoccini Gioiellerie Perugia – Savallese Millenium Brescia (Carcione-Vecchione)

Sigel Marsala – Delta Informatica Trentino (Armandola-Guarneri)

Riposa: LPM Bam Mondovì

LA CLASSIFICA-

Fenera Chieri 27; Volley Soverato* 26; Ubi Banca San Bernardo Cuneo* 26; Delta Informatica Trentino 25; Lpm Bam Mondovi’ 25; Battistelli S.G. Marignano* 21; Conad Olimpia Teodora Ravenna* 20; Barricalla Collegno* 19; Savallese Millenium Brescia* 18; Sorelle Ramonda Ipag Montecchio* 16; P2p Givova Baronissi 14; Club Italia Crai* 13; Zambelli Orvieto 13; Golem Olbia** 9; Bartoccini Gioiellerie Perugia* 8; Sigel Marsala* 7; Golden Tulip Volalto Caserta* 4.
*una partita in meno
** una partita in più



Continua a leggere