Un attacco a rete (foto Giorgio Ganassi)



Un sabato tutto da dimenticare per i ragazzi del duo Pillittu-Mancosu che escono sconfitti per la seconda volta nel campionato di serie C maschile.

L’Ariete Oristano si ferma nella sesta di andata a Porto Torres e perde il secondo posto in classifica a vantaggio del Garibaldi di Sorso. 3 a 1 il risultato finale a favore dei padroni di casa che hanno lasciato solo il primo set agli oristanesi.

I ragazzi di Pillitu e Mancosu sono partiti bene vincendo il primo set vinto per 25 a 14.

L’entusiasmo però si è spento quasi subito a conferma di una giornata decisamente negativa.

L’Ariete si impegna ma subisce il ritorno dei padroni di casa e chiude il secondo parziale per 25 a 18. Il terzo e quarto set vengono combattuti punto a punto ma ugualmente il Porto Torres, decisamente superiore in ogni reparto riesce a chiudere entrambi con i parziali con un 23 e a 21.

Amaro il commento a fine gara di coach Bruno Pillitu: “Abbiamo vinto bene, molto bene il primo set chiuso a 14 – osserva Pillittu – negli altri tre abbiamo subito troppo, soprattuto ci hanno messo in difficolta in fase difensiva. Siamo rimasti spesso troppo corti su alcuni palloni difendendo abbastanza male non riuscendo chiundi a contrattacare bene. Il Porto Torres è stato molto efficace in battuta e poi tiravano i palloni in attacco fuori dal muro dove hanno trovato la nostra debolezza difensiva. Non resta che archiviare la giusta sconfitta e pensare già al prossimo impegno in una settimana che sarà di inevitabile duro lavoro per ritrovare la nostra migliore condizione”.



Continua a leggere